Nella mia vita va tutto male e ho bisogno di sfogarmi. Che devo fare?

A capodanno compirò 18 anni, ma non ho nulla da festeggiare e mia madre si lamenta che non voglio neanche una piccola festa, ma non trovo lo spirito di festeggiare, oltre al fatto che odio i compleanni.

L'unica cosa di cui mi importava nella mia vita era la famiglia, ma i miei genitori litigano seriamente da più di un anno, mio padre non vive più a casa nostra e la vita è diventata un inferno perché lui e mia madre continuano a litigare per telefono. Lei vorrebbe lasciarlo e cominciare una vita solo con noi figlie, in un altro posto, ma non trova nessun lavoro e purtroppo deve dipendere economicamente ancora da mio padre, che a sua volta dipende dai genitori di mia madre, che, avendo una mentalità chiusa e non accettando il divorzio, non devono assolutamente venire a sapere dei loro problemi, e mamma continua a subire. Una sera l'ha aspettata anche fuori casa e l'ha picchiata, e questa cosa mi fa stare malissimo. Durante questi ultimi litigi, mi hanno sempre messa in mezzo, a difesa dell'uno o dell'altro e questo mi ha psicologicamente distrutto.

Le mie sorelle crescono e cominciano a fare cose delle loro età; sono più piccole di me ma escono e insomma fanno le cose normali, invece io soffro ancora della sindrome di peter pan e rimango a leggere, guardare telefilm e a giocare a playstation tutto il tempo, e vederle crescere mi fa stare male, non riesco ad accettarlo.

Economicamente non posso permettermi niente, né di fare sport, né comprare qualcosa che mi piace, ma non è una situazione nuova dovuta alla crisi, quindi sono abituata e sorvolo questo.

Per sei anni ho avuto paura dei maschi, perché alle medie mi prendevano in giro e non ero abbastanza forte da riuscire a risponderli, e mi sono trascinata dietro la paura di farmi vedere da loro fino a quest'anno. Adesso non è più come prima, non scappo più piangendo se li vedo, ho imparato ad accettarmi ma ancora non riesco a rivolgere loro la parola.

Dal punto di vista sociale non ne parliamo, non riesco a legare quasi con nessuno, ho solo 3 amiche, perché sono un po' diversa dalle altre; non mi piace uscire, non mi interessano i vestiti e i trucchi, non ho nessun corteggiatore e quindi mi evitano perché ho altri interessi.

A scuola ero tra le prime della classe ma quest'anno ho tutti 3 perché mi rifiuto di andare all'interrogazione se non sono preparata bene, ma non riesco quasi mai a studiare perché, quando la mia camera non è occupata dalle mie sorelle urlanti, non riesco a concentrarmi comunque. Forse non trovo un motivo per continuare gli studi, studio ma non so perché, neanche mi interessa pedagogia; ho scelto il Liceo delle Scienze umane solo per scappare dai ragazzi.

Ci sono troppe cose che non riesco più a sopportare; sono sempre stata una ragazza che si mostra forte, ho sempre difeso mia madre, non ho mai pianto avanti agli altri per non far capire che in realtà non lo sono per niente, ma non riesco più a controllare le lacrime che all'improvviso, senza motivo apparente, scendono da sole, non riesco più a controllare la rabbia neanche con i professori e sono diventata più pessimista di quanto già lo fossi. Piango sempre, continuamente, anche in classe e nessuna è abituata a vedermi così, e neanche io lo sono.

In breve questa è la mia situazione. Non mi aspetto di trovare soluzioni, non mi aspetto neanche che leggiate tutto, ma io ci provo, tanto non ho più niente da perdere.

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Mi rincresce sinceramente per quello che ti stà capitando, anche per il fatto che tu non ne hai alcuna colpa. Ti senti bloccata a causa dei problemi dei tuoi genitori, e puoi farci niente. Comunque dici che ora sei già più forte ("....non è più come prima, non scappo più piangendo..."). Beh..., cerca di impostare la tua vita su cose in cui credi, su valori o ideali che ti sembrano importanti, e questi ti comunicheranno sempre più forza, coraggio e autonomia. Cerca di non far dipendere la tua vita dagli umori o malumori degli altri, fossero pure i genitori, e........Buon Compleanno!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.