Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 7 anni fa

Orco giuda, sull'autobus stasera eravamo tre italiani, e lo so la multicultura?

Mi ricordo due anni fa, qualcuna diceva che ci si lamentava troppo, allora diceva che era un momento difficile che facevano un certo mestiere evitato dalla maggiorparte degli italiani, poi l'anno scorso un altro boom, e si è giustificato che risanano il prodotto interno ok bene, quest'anno o meglio da Settembre anno scolastico un macello ancora, niente sono praticamente davanti ogni ufficio di collocamento ogni casa popolare, ogni periferia ogni autogrill addirittura, a qualsiasi ora prendo un mezzo mi sento una straniera, ogni tanto sale qualche faccia locale la vedo e ci diciamo, < è in italia ancora per molto, è per lavoro o trova qualche parente>? Già, allora si diceva che era l'inizio di un qualcosa di enorme, ammazza tre anni fa i razzisti si lamentavano delle loro città ?adesso bisogna rassegnarsi, la concorrenza per i pochi posti di lavoro, salvo una piccola parte per fortuna delle quote donne, praticamente una guerra tra disoccupati italiani e stranieri apro una piccola parentesi

(L'italiano piccolo privato come idraulico, tecnico ascensori, muratore, addetto magazziniere, vuole l'immigrato, come da me, il mio ha cambiato lo scaldabagno aveva due ragazzi africani l'ha detto chiaramente, per le ore che facciamo avrei dovuto pagare un italiano 300 euro al giorno) Questo gioco sfavorirà lo stesso privato italiano una volta imparato il mestiere diventeranno datori di lavoro per se stessi assumendo i parenti o conoscenti del paese per farli salirte) Anche i rom stesso mezzo per le badanti imprese di pulizie etc, la manodopera italiana è seriamente nei guai parlo anche di lavori più altolocati.

Da due anni quotidianamente arrivano altri oltre quelli già definiti un allarme, cioè ancora è poco ancora ne devono " a venì"

Auguri ai disoccupati ne avete seriamente bisogno, per il futuro se vi va bene la pensione con questo sistema non la prenderete ve lo dico chiaro e tondo, insultate pure ma è un problema reale.Farete i mendicanti o al massimo raggiungerete la minima.

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    più del 50 % di italiani votano a sinistra o m5s !!!

    ossia è per la totale e libera immigrazione nel nostro paese !!!

    la maggiornanza vince... io sto cercando di fare le valigie... se puoi fallo anche tu !!!

  • 7 anni fa

    Al m. Sei gli italiani sono sporchi come mai stai in italia vai nel tuo paese morto di fame?

  • decker
    Lv 6
    7 anni fa

    Effettivamente la preferenza per lo straniero c'è. Perché è più debole (e quindi può essere pagato meno) , ma anche perché stando il rapporto di cambio 100 euro qui sono 3.000 in Nordafrica (dati ONU). Inoltre le imprese con padrone straniero sono già una realtà, e ovviamente sta accadendo quel che Elena solo ipotizzava, evidentemente non è aggiornata. Effettivamente all'inizio la spiegazione era che facevano lavori che gli italiani non volevano fare ma, a salari più bassi accettati per il diverso rapporto di cambio che li rende molto più convenienti per gli stranieri, questa oggi non giustifica nulla. L'accettazione degli stranieri è spiegabile col fatto che chi li accetta (classe dirigente) non li ha come competitori, al massimo come camerieri.

  • 7 anni fa

    Grazie ai sindacati, ai diccì, ai piccì, pds, pd - ds PD.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    7 anni fa

    ma che stronzate un operaio costa identico sia nero che bianco ,questa filippica idiota vendila al sud

  • Anonimo
    7 anni fa

    Ma sta zitta sporca italiana.

  • 7 anni fa

    lo sai che gli imprenditori di cui parli sono quasi tutti filo - berlusconiani? il mio anni fa continuava ad assumere, con contratti a tempo determinato, solo stranieri, e votava PDL...

    trai tu le conclusioni

  • 7 anni fa

    Io capisco che il disoccupato italiano si lamenti: magari vede lo straniero che trova lavoro perché si accontenta di un salario più basso e quindi l'imprenditore lo preferisce all'italiano.

    Ma dovremmo tutti chiederci: di questa cosa (indubbiamente sbagliata) ha colpa lo straniero o l'imprenditore italiano?

    Lo straniero se ne va dalla sua patria per fame e per cercare di star meglio. Se fosse stato bene a casa sua non si sarebbe mosso, giusto?

    Trova qualcuno che gli offre lavoro per una misera paga, ma che a lui, in confronto alla situazione che aveva nel suo paese, sembra il paradiso.

    Non ti sembra che sia colpa dell'imprenditore che, sfruttando lo stato di bisogno in cui versa un povero cristo, se ne approfitta, lo paga poco, non ci paga le tasse e ci guadagna?

    Ripeto: capisco l'indignazione dell'italiano che si vede preferito un immigrato, ma perché pigliarsela con l'immigrato?

    Non pensate che la colpa sia dell'imprenditore?

  • 7 anni fa

    Sporchi italiani,sempre a lamentarsi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.