Bollette acqua e gas?

Salve vivo in una casa costruita negli anni 60 in affitto. La casa è divisa in piano terra dove si trova entrata, contatori energia elettrica, una lavanderia con caldaia per tutta la casa al cui interno lavatrice e asciugatrice. E tre piani che sono stati trasformati per ogni piano in appartamenti monolocale di circa 25 mq. Io mi trovo all'ultimo piano. L'energia elettrica è stata divisa per piano con totale 4 contatori elettrici. Il problema è il gas e l'acqua perché c'è un unico contatore e mi da fastidio e lo trovo sbagliato il fatto che io debba pagare ciò che non consumo dividendo con gli altri 2 appartamenti di cui 1 dei 2 con una coppia. Vorrei poter istallare dato che posso una lavaasciuga nel mio appartamento ma cosa più importante vorrei poter istallare qualcosa che costi pochi che calcoli ciò che consumo a livello idrico e di gas. Non posso purtroppo cambiare appartamento e visto che pago poco di affitto e in giro non si trova di così basso vorrei poter rimanere qui. Secondo voi cosa possa fare?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao prima prova ad informarti alla società elettrica di cui vuoi far parte per aggiungere un altro contatore (credo che si possa fare) e prova anche a parlarne con il padrone di casa! Adesso esiste anche un'azienda che mi sembra si chiami bio luce e gas quella che si vede in pubblicità con Gerry scotti!

  • ?
    Lv 6
    7 anni fa

    ciao Giada,separare i conteggi attraverso appositi contatori e possibile ma dipende molto da come sono fatti gli impianti,per l'acqua potabile e possibile inserire un contatore separato in casa dove ai la chiusura generale interna acquedotto, e se e fattibile il costo medio si aggira tra le 200/300€ circa.riguardo alla linea gas e molto + complicato e dispendioso,bisogna necessariamente creare una linea distinta con singolo contatore esterno partendo da dove c'è il contatore gas attuale ,ma se non c'è già una predisposizione per un altro contatore bisogna addirittura chiamare l'azienda gas x creare uno stacco del tubo gas ulteriore dalla strada adiacente aumentando i costi.in ultima analisi x determinare i costi e la fattibilità delle modifiche bisogna necessariamente fare un ispezione di come sono fatti gli impianti e a secondo delle problematiche relative possono diventare anche dispendiose.riguardo a singoli apparecchi per conteggiare i consumo gas esiste in commercio un contatore non fiscale a bio-gas metano e derivati tipo questo http://boldringroup.it/it/products/product_758.asp... ma proprio perché non fiscale non a validità giuridica quindi può essere sempre contestata nel conteggio dei pagamenti,in oltre bisogna comunque verificare la fattibilità di inserimento del medesimo contatore.in sostanza se paghi poco di affitto conviene lasciare le cose cosi,al limite prova a chiedere uno sgravio al proprietario.

    Fonte/i: idraulico
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.