! ha chiesto in Matematica e scienzeMedicina · 7 anni fa

Funziona il “misuratore dello stato di otturazione delle arterie”?

Consultando un catalogo di una marca di apparecchi diagnostici (fra cui sfigmomanometri elettronici e holter) ho visto uno sfigmomanometro che dispone anche di funzione “misuratore dello stato di otturazione delle arterie” . Il manuale dice che dopo la misurazione della pressione sanguigna, “fornisce il valore H, che descrive il grado di elasticità arteriosa del paziente”. Costa sui 150€.

Dato che ho problemi di colesterolo, ispessimenti e placche carotidee, oltre ovviamente ai normali esami di routine dal cardiologo, può essere affidabile un oggetto del genere ? Vi risulta che esista un oggetto ad uso casalingo con tale funzione?

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    È un po' inutile, perché questo strumento calcola l'elasticità media dei vasi (che di per sé non significa niente, perché uno con una carotide molto elastica e un'arteria renale molto rigida avrà una media normale ma muore lo stesso, tanto per dire). Questo calcolo lo fa con un semplice passaggio matematico, comparando la pressione alla frequenza cardiaca e alle onde di pulsazione (che sono un grafico che si studia in fisiologia, ma è un po' complicato da spiegartelo ora).

    In pratica lo strumento sa che per esempio con frequenza 75 la pressione dovrebbe essere 120/80 e che le onde sfigmiche dovrebbero avere una determinata ampiezza e dunque se invece si trova con frequenza 75 e pressione 140/60 e onde differenti sa che c'è una diminuzione media dell'elasticità arteriosa e un aumento della resistenza periferica. E a seconda di quanto si allontana dal valore "normale" stabilisce arbitrariamente un numero H, che è solo convenzionale. Cioè H1 significherà "poco distante dal normale", non è un'unità di misura fisiologica reale.

    Ma al di là del numero H che si legge, quando un medico legge i valori della pressione li sa interpretare; in pratica capisce se il problema è vascolare o cardiaco.

    L'unico modo affidabile per la misurazione delle placche arteriose è l'eco-doppler.

    In pratica funziona, ma è del tutto inutile. In ogni caso si trova anche a meno di 150€ http://www.elettromedicali.it/it/shop/strumenti-di...

    Ma ti consiglierei di spenderli in altro modo questi soldi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.