Davide ha chiesto in Animali da compagniaPesci · 7 anni fa

Piante di crescita lenta?

Conosco tutte le piante alte ma le piante basse neanche una ne sò!

Me le elencato un paio per favore che non superino anche in natura i 15 centimetri di altezza!

2 risposte

Classificazione
  • Marco
    Lv 4
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Una pianta a crescita lenta che a me piace molto è l'anubas (puoi vedere anche dalla mia immagine di profilo ancorata ai tronchi.)

    Di questa pianta ci sono molte varietà ma la mia preferita è quella nana.

    Sono piante molto belle e soprattutto molto adattabili e resistenti: si adattano a qualsiasi valore dell'acqua, crescono anche in condizioni di scarsa luminosità (anzi con tanta luce tendono a ricoprirsi di alghe), non vengono mangiate dai pesci fitofagi.

    Tutte le anubias hanno una crescita molto lenta, e possono durare parecchi anni. Sono bellissime, e danno il meglio di loro, quando vengono coltivate legate ad un tronco o ad un grosso sasso.Una volta collocata in acquario, la pianta inizia a crescere, e a buttare nuove radici che si abbarbicano saldamente al supporto (la lenza da pesca va usata con cautela, poca e va poi levata quando la pianta si è attaccata da sola al supporto.

    Se si pianta nel fondo, è meglio non coprire il rizoma (il "fusto" da cui partono le foglie e le radici) con il materiale di fondo, perchè tende a marcire; inoltre la Kasselmann riferisce che in questo modo cresce molto più lentamente. Consiglia inoltre di decorare gli acquari per ciclidi solo con anubias, che sono molto decorative.

    La sua particolarità più attrattiva è che fiorisce facilmente sott'acqua; il fiore è una piccola spata verde-bianca con una piccola "infiorescenza" dentro, non è un granché forse, ma agli occhi di ogni acquariofilo appare sempre come un piccolo miracolo :-)

    A seconda della temperatura dell'acqua, il fiore può durare da qualche settimana a qualche mese (più la temperatura è alta, più il fiore marcisce presto).

    Anche la moltiplicazione è molto semplice: basta tagliare in un punto qualsiasi il rizoma per avere due piantine distinte e pronte a buttare nuove foglie.

    La Bolbitis heudelotii è una pianta a mio parere bellissima, anche se poco conosciuta, sembra una felce, la crescita è abbastanza lenta.

    è una pianta rizomatosa, non ha radici normali come le altre ma un rizoma allungato da cui partono le radici, come l'anubias, e come l'anubias tale rizoma non deve essere sepolto sotto il substrato di fondo, perchè rischia di marcire, va tenuto sollevato o va coltivata legandola a legni, rocce o altri arredi.

    Cryptocoryne Anche di Cryptocoryne ne esistono moltissime specie diverse, da quelle piccole a quelle grandi, hanno la caratteristica di essere a crescita lenta e di avere un imponente apparato radicale, che contribuisce ad ossigenare e ripulire il substrato di fondo, sia esso ghiaino o sabbia, o altro.

    Soffrono però molto i cambiamenti di valori chimico-fisici, per cui una volta immesse in una vasca nuova possono soffrire della cosiddetta "peste delle cryptocoryne", non preoccupatevi non è contagiosa :) solo che le foglie della crypto marciscono inesorabilmente, a volte anche tutte. Lasciate però lì senza toccare, togliendo solo ovviamente le foglie marce: dal terreno dopo un po' usciranno le foglie nuove, adattate al nuovo ambiente.

    Altra pianta a crescita lenta, molto diffusa, chiamata "felce di Giava"; il suo assorbimento di nutrienti è basso, proporzionale alla crescita, ma ha il pregio, come anubias e bolbitis, di poter crescere legata a legni, radici, sassi o altri arredi.

    Buona fortuna

  • Anonimo
    7 anni fa

    .

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.