Mary
Lv 6
Mary ha chiesto in Animali da compagniaCani · 7 anni fa

che ne pensate dei dispenser di bocconcini?

Ciao! Come da domanda...cosa ne pensate delle persone che assumono la funzione di dispenser di bocconcini? Come, ad esempio, quelle che si possono trovare al parco per cani? O quelli che li educano girando sempre con la saccoccia? Io non uso il bocconcino come rinforzo per il mio cane (utilizzo soltanto tante tantissime coccole sotto il collo, dietro le orecchie e sui fianchi e tante complimentazioni vocali). E' vero...forse usando il tanto famigerato bocconcino otterrei risultati più immediati..ma a me piace insegnare qualcosa al mio cane senza...proprio per il fatto che, se non lo fa, probabilmente significa che sbaglio io qualcosa nella richiesta. Mi piace che il mio cane faccia qualcosa perchè si fida di me e sa che non lo metterei mai in pericolo. Mi piace che esegua un certo comando perchè sono io a chiederlo. Non mi piace che faccia qualcosa per il semplice fatto che poi ottiene il bocconcino...anche perchè il mio cane è uno di quelli a cui poco gli importa del cibo e soprattutto è uno di quelli che si prenderebbero troppa confidenza! In conclusione...penso che ci sia cane e cane...ma sono sempre convinta del fatto che non sempre il bocconcino è corretto...anzi! Voi che ne pensate? Possiamo discutere brevemente di questo senza scannarci a vicenda?

Aggiornamento:

@Giulia: frolic dici? Peccato che a quanto ne so..sono tra quelli meno salutari di tutti....

Aggiornamento 2:

@madam: io purtroppo non riesco a capire veramente a fondo...per il semplice fatto che non ho mai avuto cani con il carattere dello shiba (anche se mi piacerebbe veramente....adoro le sfide!) ma sempre cani che pendevano dalle mie labbra (come quello che ho adesso....anche se quando parte in ottava contro qualcosa mi verrebbe veramente di prenderlo per le orecchie...se avessi il bocconcino non partirebbe...ma per me sarebbe come perdere una scommessa....insomma...mi deve obbedire punto e basta). In ogni caso so perfettamente quanto può essere complicato lo shiba (una mia amica ne ha uno....e sta diventando matta per insegnargli il richiamo)! :)

Aggiornamento 3:

@madam 2: e comunque non penso che questo tuo uso del bocconcino ti faccia un dispenser! :)

Aggiornamento 4:

@La razzista: io invece ho sempre pensato il contrario...o meglio...tutt'ora io e il gruppo cinofilo dove sto pensiamo il contrario. Preferiamo insegnare i comandi base (seduto, terra, lascia, no, fermo) senza i bocconi...per il semplice fatto che questi comandi possono risultare utili in qualsiasi occasione..anche quando non si ha a disposizione un premio particolare (in particolare il NO e il fermo) :)

Aggiornamento 5:

@Matteo:

io non sono proprio d'accordo sul fatto che il cane è un animale la cui mente funziona in modalità 'ricatto': faccio una cosa solo perchè poi ottengo quello!

Un cane deve fare ciò che gli si chiede e basta. Non perchè poi ottiene un premio.

Riguardo la fiducia....serve in qualsiasi occasione! Anche per insegnare un comando come il seduto o il terra. Se non c'è relazione e quindi fiducia sarà sempre difficile insegnare una certa cosa...se invece il cane si fida di noi impara molto più in fretta.

Aggiornamento 6:

@Yuri:

io ho sempre avuto questa mentalità....non mi è mai stato insegnato ad educare un cane tramite il bocconcino come rinforzo. Mio nonno ha sempre educato i suoi cani (tutti lupoidi belli grossi) senza mai usare il bocconcino ma sempre lodandoli a voce e con tante coccole. Ha sempre ritenuto inutile il bocconcino per il semplice fatto che non hai sempre la possibilità di portarlo con te e non sempre sei in una situazione in cui puoi darlo senza problemi....e se sei all'inizio dell'educazione cosa succede? Ecco...io l'ho sempre pensata come mio nonno....e siamo sempre riusciti ad educare i nostri cani nel modo più corretto possibile. Al mio cane ho insegnato davvero tanti comandi (seduto, terra, resta, zampa, l'altra zampa, dare il cinque, dare l'altro cinque, rotolare, ringhiare, abbaiare, stare in piedi su due zampe, il riporto, passo...e ora gli sto insegnando a tenere in equilibrio sulla fronte una pallina da tennis) senza mai utilizzare il bocconcino...prop

6 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Mah...io quando ho inziato ad addestrarlo per i comandi base li usavo i bocconcini, Tanto meno per fargli capire che se fa quella determinata cosa riceve un premio,che non lo fa per nulla, poi col tempo ho iniziato a premiarlo solo con le coccole,ma penso che sia stato essenziale almeno all'inizio usare i bocconcini.

    Secondo me i cani si devono fidare certo,ma la fiducia in questo caso non c'entra proprio niente, un cane deve avere fiducia nel pavimento per sedersi? Deve averla per dare la zampa o per state fermo 5 secondi?

    Direi che deve avere fiducia quando si fanno determinati sport, Agility,rally obbedience,fly dog e tutti questi sport che richiedono un contatto costante con il cane,dato che ol cane in questi sport farà ciò che il padrone fa.

    Certo esistono cani al quale il premietto non serve a niente,ma il mio cane è uno di quei cani che fanno da aspirapolvere,vive per mangiare, è perrenemente affamato xD

    ---------------------

    Beh,sono d accordo che servono anche quando non si ha niente da dare,infatti ora Atos lo fa anche senza niente in cambio,ma penso che se non l avessi abituato con qualche biscottino qua e la non avrebbe fatto granché,a parte che ha un carattere più primitivo della maggior parte dei Pastori Tedeschi,insomma coccole moderate,non le gradisce particolarmente, beh il NO l ho insegnato senza mai dargli niente,perché il NO è un qualcosa che deve capire a prescindere dal premio, è educazione non addestramento. Ma comunque sarà perché sono cresciuta con questi metodi(cioè non che quando facevo queste cose mi davano il biscottino) ma sono stata cresciuta pensando questo,probabilmente in futuro potrei cambiare idea dato che ho solo 14 anni.

  • Anonimo
    7 anni fa

    Io quando andavo al campo con gli Yuri per educarlo, gli educatori mi hanno sempre fatto usare i bocconcini come rinforzo, ed io li ho sempre usati logicamente.

    Il fatto è che quando educhi un cane in questo modo, all'inizio devi premiarlo col bocconcino, ma man mano che l'esercizio si stampa per bene nella mente del cane, tu dovrai premiarlo sempre meno, ad un certo punto bisogna alternare, una volta lo premi col bocconcino e una volta lo lodi a voce, poi dopo vario tempo puoi iniziare a dargli il bocconcino una volta sì e 5 volte lodarlo solo a voce....fino ad arrivare a non usare mai più il bocconcino, e quando arrivi a questo, stai pur certa che il cane non lo fa perché vuole il bocconcino (ad un certo punto capisce e sa benissimo che obbedendo non otterrà il bocconcino) lo fa perché sa che deve farlo perché tu, il padrone, glielo hai gentilmente chiesto, e i cani sono contenti di accontentare il padrone, perché lo amano.

    Quindi il bocconcino è solo un metodo per spingere il cane a imparare...dopodiché si possono non usare più. Il cane ti ascolta comunque...questo è per dirti che non è che il cane "lo fa perché poi ha il bocconcino...all'inizio forse, ma poi non più"...

    Detto questo, penso che si possa educare un cane anche senza bocconcini. Ad esempio Graeme Sims lo fa. Ma penso sia una cosa parecchio difficile, che solo con tanta, tantissima esperienza si riesce a mettere in pratica.

    Però tanto di cappello a chi riesce ad educare i cani senza usare il cibo. E' ammirevole.

  • 7 anni fa

    io ho due cani a cui poco importa del complimento e della coccola, loro preferiscono il cibo quindi bisogna lavorare moltissimo per rendersi interessanti e cercare di non cadere nella trappola del premio in cibo, io per esempio ci sono caduta con la prima: quando rubava qualcosa e lo portava nella sua tana, ovvero sotto il nostro letto, per farle mollare il malloppo usavamo il boccone. Se ti chiamo e vieni fuori e molli la refurtiva, io ti premio. Bene nel giro di pochi mesi ho notato che rubava la roba appositamente per avere il premio extra!!!

    Lo shiba è tremendo, è di un'intelligenza incredibile, poco portato ad obbedirti per farti semplicemente piacere. Deve avere qualcosa di veramente apprezzabile per collaborare, quindi cadere in questi tranelli è facile.

    Sto tentando di usarlo di meno ma credimi, a volte è talmente veloce e facile, che finisco per cedere!!!

  • Anonimo
    7 anni fa

    .

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    7 anni fa

    frolik

  • Matteo
    Lv 6
    7 anni fa

    ci sono cani che vanno presi per la gola, altri che preferiscono le coccole, altri ancora che preferiscono il gioco.

    il cane va premiato con quello che gradisce di più.

    dal punto di vista del cane, non c'è grossa distinzione fra gioco, boccone, coccole.

    fa qualcosa per avere qualcosa. punto.

    il fidarsi del proprietario o meno si vede da altre cose, es accettare esperienze nuove, che altrimenti preferirebbe evitare, solo perché il padrone lo invita a farlo.

    es ho un cane che ama l'acqua, ma non il mare, ma entra in mare se ci entro anch'io, e ormai senza farsi troppo pregare. dimenticavo, odia il mare perché è alto una spanna al garrese.

    quindi mare sì, ma solo se calmo.

    Fonte/i: infatti quando si abitua il premio non si dà più, né il cane se lo aspetta.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.