Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeBiologia · 7 anni fa

Che differenza c'è tra i mitocondri ed i cloroplasti?

?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    I mitocondri si trovano in tutte le cellule eucariote, sia animali che vegetali. I cloroplasti solo in quelle vegetali.

    I mitocondri sono organuli di forma sferica o ellittica, rivestiti da doppia membrana, deputati a fornire alle cellule l’ATP necessario per molteplici funzioni.

    Si ritiene che i mitocondri siano stati microrganismi simili ai batteri, successivamente entrati in simbiosi con cellule, in effetti contengono un proprio DNA, che si replica in modo indipendente rispetto a quello del nucleo e sintetizzano in proprio numerose proteine avendo anche numerosi ribosomi. Ogni mitocondrio possiede due membrane una esterna e una interna che definiscono due spazi: lo spazio inter membranoso e l'interno che si chiama matrice mitocondriale.

    La membrana esterna contiene una proteina chiamata porina che svolge un ruolo chiave per il controllo della permeabilità; la membrana interna è altamente impermeabile ai piccoli ioni a causa del suo alto contenuto di fosfolipidi. La membrana interna presenta numerosi ripiegamenti dette creste, che servono per aumentare la superficie è la sede degli enzimi della catena respiratoria nonché della ATP sintasi responsabile della produzione di energia.

    I mitocondri sono molto numerosi nelle cellule che consumano molta energia e quindi richiedono grosse quantità di ATP

    Anche i cloroplasti sono delimitati da una doppia membrana lipoproteica, che racchiude una matrice amorfa o stroma, fortemente idrofila e ricca di proteine enzimatiche. Lo stroma, corrispondente alla matrice mitocondriale, è attraversato da un sistema di lamelle, dette tilacoidi. Le cavità dei tilacoidi, contenenti i grana e dei tilacoidi, che non sono presenti nei mitocondri, sono tutte comunicanti.

    Sulle membrane dei tilacoidi sono ancorati le clorofille e gli altri pigmenti che sono raggruppati in unità fotosintetiche (fotosistemi PS1 e PS2). Qui si svolge la fase luminosa della fotosintesi, che corrisponde alla cattura e conversione dell'energia luminosa in energia chimica. Nello stroma, invece, avviene la fase oscura, che coincide con la vera e propria organicazione della CO2. La presenza nello stroma di ribosomi e DNA, similmente ai mitocondri, fa considerare i cloroplasti come un sistema genetico semiautonomo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.