Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 7 anni fa

Per i bambini dagli 0-4 anni si raccomanda masturbazione e gioco del dottore. Dai 6-9 anni, video porno e ses?

Ecco il documento originale: (da pag. 40 in poi)

http://www.fissonline.it/pdf/STANDARDOMS.pdf — con Giorgio Badalamenti e Dario Cordovana.

14 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Non capisco cosa dica di male. Lo diceva anche Freud quasi 100 anni fa che il bambino dagli 0 ai 4 anni prova un primo approccio di autoerotismo. E' così ed è naturale, è una delle tappe che il bambino deve compiere.

    Dopo i 4 anni però, entrando a contatto con altre persone, si dimentica dell' autoerotismo per giocare, quindi ricrearsi.

    Non capisco cosa ci sia di male nel spiegare al bambino cos'è la sessualità, come si cresce e come si impara a conoscere se stessi e gli altri; capire che cosa sono le aggressioni sessuali e che loro son protetti dalle loro famiglie.

    Io e mia moglie ai miei figli, quando erano proprio piccoli, possiam dire proprio sui 4 anni, dicevam che i bambini li portava la cicogna; mia madre invece diceva loro che crescevano sotto i cavoli. Ma dopo i 4 anni non si può continuar a dire ai bambini che son stati portati dalla cicogna.

    Un giorno mio figlio più grande (oggi 43 anni) tornò a casa e disse, bisbigliando nell' orecchio della mamma: "Mamma, anche la maestra dice che i bambini li portan le cicogne. Secondo te, glielo devo dire che non è vero?". Andava in prima elementare o in seconda, mi pare.

    Spero che oggi i tempi sian cambiati! Mio figlio è del '71, spero vivamente che oggi le maestre non dican più cose del genere.

    P.s. Per quanto riguarda la voce in 6-9 anni riguardante i "rapporti sessuali" non credo si riferisca al fatto di poterli avere a quell'età, ma nel capire il meccanismo, cioè in che consistono e perché si fanno.

  • Marcvs
    Lv 5
    7 anni fa

    sarà per abituare i bimbi agli abusi dei genitori cattolici. non saprei precisamente

  • Anonimo
    7 anni fa

    per salvare i preti pedofili si farebbe di tutto, vero?

  • 7 anni fa

    Una indagine statunitense ha scoperto che, tra i bambini e ragazzi minori di 18 anni, il 93% dei maschi e il 62% delle femmine avevano visto scene pornografiche sul web. Più di un ragazzino su tre (e una ragazzina su sette) era consumatore abituale di pornografia online. Se per i più giovani era normale vedere scene di sesso di gruppo (l'aveva fatto l'83% dei maschi e il 57% delle femmine) o di rapporti omosessuali (69 e 55%), non erano infrequenti neppure le scene di bondage e sadomasochismo (39 e 23%) e di zoofilia (32 e 18%). E questi sono solo i dati meno impressionanti! Leggi qui: http://www.ilgrandecolibri.com/2014/05/sei-come-se...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Ah ho capito... quindi vuoi che facciano queste cose per poi essere più pronti quando verrano violentati dal prete di turno?

  • 7 anni fa

    ad una superficiale lettura non ho trovato quello che dici,leggo solo di educazione sessuale nelle scuole e cui sono favorevolissima.

  • Eʀυ
    Lv 7
    7 anni fa

    "I media moderni, soprattutto cellulari e internet, sono diventati in un brevissimo arco di tempo importanti fonti di informazione. Tuttavia, molte di queste informazioni, soprattutto quelle inerenti alla sessualità, sono distorte, non equilibrate, irrealistiche e spesso degradanti, specialmente per le donne (pornografia su internet). è perciò comparsa una nuova ragione a favore dell'educazione sessuale, vale a dire LA NECESSITà DI CONTRASTARE E CORREGGERE LE INFORMAZIONI E LE IMMAGINI FUORVIANTI VEICOLATE DAL MEDIA"

    L'educazione sessuale ha lo scopo di eliminare i tabù, di far acquisire una visione sana e non distorta del sesso ai più giovani, e soprattutto di ridurre il numero di persone ignoranti come te, che quando sentono parole quali "sesso" e "masturbazione" si tappano le orecchie come se fossero parolacce. Ti ricordo che sono esigenze naturali del proprio corpo di cui non ci si deve vergognare. Se si viene educati sin da piccoli c'è più probabilità di avere ragazzi mentalmente sani, che conoscono il proprio corpo e non tròiè e pùttànieri come pensi tu. Purtroppo è proprio per colpa di queste proibizioni medievali e insensate, che i ragazzi si incuriosiscono troppo. E si sa che il troppo stroppia. Ci vuole moderazione in tutto. Ah e impara a leggere, perchè nell'articolo non dice che dai 6 ai 9 anni si possano vedere video porno per smanettarsi, e neanche che il gioco del dottore venga raccomandato.

    Ma poi cosa posso aspettarmi da una che scrive certe idiozie :"a loro (atei) basta un iphone per sentirsi realizzati" - Non ho un iphone, ma credo di poter sopravvivere tranquilla.

    Ah ah ah. Mi fa veramente ridere chi dice che i bambini vengono costretti a diventare adulti. Sapere cosa sia il sesso non significa essere adulti. Roba da matti.

    Fonte/i: Atea.
  • 7 anni fa

    a 12 anni la pace dei sensi, con la soddisfazione delle persone represse sessualmente, che

    meno se ne parla di questo argomento, meglio e',

    come accadeva con la pillola, l'aborto, il preservativo...

    la storia fortunatamente emargina le persone sessuofobiche,e non solo la storia,

    anche i mariti, le mogli, i figli, le figlie, gli amici, i parenti, ed i conoscenti,tranne i moralisti,

    che altro non sono che repressi sessualmente.

    se tu sapessi quante paure e quante idee sbagliate e balzane lasciano la mente, dopo una sana e consapevole scop..ta.

    ma se non si liberano le paure, si vive di alibi

    Fonte/i: non ho letto allegato,rispondo con una provocazione ad una provocazione: SOLO UNA SANA E CONSAPEVOLE LIBIDINE SALVA IL GIOVANE DALLO STRESS E DALL' AZIONE CATTOLICA,,YEAH!
  • Marco
    Lv 6
    7 anni fa

    Noi viviamo in una società massonica, cioè gnostica. Già il Padre Giantulli nel suo "l'essenza della massoneria italiana" individuava nel culto fallico "un dato irrinunciabile del simbolismo e della prassi massonica":

    http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/massone...

    Il motivo filosofico è ben spiegato dal filosofo cattolico Emanuele Samek Lodovici. Tratteggiando le caratteristiche della "redenzione" gnostica, evidenzia: conoscenza, sessualità e prassi.

    La seconda ha come fine la ricostituzione dell'"androgino primitivo" (Adam Qadmon!), ora disperso nel mondo: «La ricostruzione dell'unità avviene attraverso l'unione erotica che elimina con la polarità sessuale la sofferenza e la finitezza. I soggetti si riassorbiscono in un omogeneo universale e disintegrandosi perdono la loro individualità». Delirio?

    Tutto il satanismo è delirio di onnipotenza che però non sa proporre altro che una scopàta.

  • 7 anni fa

    che schifo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.