Reus ha chiesto in SportCalcioCalcio Italiano · 6 anni fa

Perché la gente confonde la Coppa Campioni con la Champions?

sono due tornei diversi con regole diverse.

La coppa campioni era un torneo mediocre per sua stessa struttura inferiore alla Coppa Uefa poiché ci partecipavano solo le prime dei rispettivi campionato.

E' ovvio che la prima del campionato greco non è nemmeno ai livelli della 5-6 di quello italiano.

Facendo due conti la squadra che ha vinto più Champions è il Barca 4, il Real ha vinto 5 Coppe campioni e 3 Champions.

La Champions esiste solo dal 1992-93

da wiki:

"Il primo cambiamento alla ormai classica formula della coppa fu apportato nella stagione 1991-1992, quando furono previsti, in luogo dei quarti di finale e delle semifinali, due gruppi di qualificazione all'italiana di quattro squadre ciascuna. Il pubblico dimostrò di gradire la novità, tanto che nella successiva stagione 1992-1993 l'UEFA diede a questi nuovi raggruppamenti il nome UEFA Champions League, registrandone un logo e un inno ufficiale.

Nel 1993-1994 fu introdotta una piccola variazione al regolamento: dopo i gruppi eliminatori fu introdotta una semifinale di sola andata (in casa delle prime classificate) tra prime e seconde, le cui vincenti andavano in finale.

Un altro grande cambiamento avvenne nella stagione 1994-1995. Con l'edizione precedente, infatti, si era concluso il contratto che legava l'UEFA all'Unione Europea di Radiodiffusione e che dava diritto a quest'ultima di trasmettere in esclusiva la finale della Coppa dei Campioni. Ciò diede campo libero all'UEFA per rivedere integralmente il format (formula) della competizione secondo canoni più appetibili per le televisioni private. L'accesso alla coppa fu dunque riservato ai soli 24 migliori campioni del continente, mentre gli altri furono qualificati alla meno prestigiosa Coppa UEFA. Il termine UEFA Champions League prese ad indicare l'intera manifestazione e non solo la fase a gruppi, e la Coppa si strutturò su una fase a gruppi autunnale e una ad eliminazione diretta primaverile.

Un'ulteriore svolta avvenne con la stagione 1997-1998, quando fu abrogata quella clausola che era divenuta l'essenza stessa della Coppa dei Campioni: la partecipazione dei soli campioni in carica. In quell'anno, infatti, il meccanismo dei preliminari estivi da un lato ricomprese quelle nazioni che erano state escluse tre anni prima, e dall'altro aprì le porte alle seconde classificate degli otto migliori campionati continentali.

La paventata ipotesi di una Superlega fra le migliori società europee spinse nel 1999 l'UEFA a ridisegnare l'intero impianto delle sue tre coppe. La porta della Champions League venne aperta anche alle terze classificate delle sei principali federazioni e alle quarte classificate delle migliori tre. Il format fu ampliato con ben due fasi a gironi seguite da due turni ad eliminazione più la finale. Per laurearsi campione era dunque necessario disputare ben 17 gare, se non 19, 21 o addirittura 23 nel caso di partenza dai preliminari. La Champions League assunse quindi un ruolo di assoluto predominio nell'immaginario sportivo collettivo, relegando in una posizione marginale la Coppa UEFA e determinando l'abrogazione della Coppa delle Coppe. La crescente visibilità e importanza della Champions League ha portato con sé un calo di interesse per le altre competizioni continentali.[2] Nel 2008-09 la UEFA ha cercato di ovviare a questo problema riformando la Coppa UEFA e ribattezzandola UEFA Europa League.

Dalla stagione 2003-2004 il torneo si compone di tre turni iniziali di qualificazione ad eliminazione diretta, le squadre iniziavano a prendere parte a una delle tre fasi in base alla posizione ottenuta nel proprio campionato nazionale ed al coefficiente UEFA della propria federazione(vedi anche la sezione Squadre ammesse). Sedici squadre, quelle meglio classificate nei campionati nazionali più importanti del continente, prendevano direttamente parte alla fase a gruppi senza passare dai turni preliminari. Le squadre sconfitte al terzo turno preliminare venivano ammesse alla Coppa UEFA, mentre le 16 squadre uscite vincenti potevano prendere parte alla fase a gironi, assieme alle altre 16 già ammesse direttamente. La fase a gruppi venne ridotta a una soltanto, con la reintroduzione degli ottavi di finale a eliminazione diretta."

la coppa campioni era più prestigioso ma meno competitiva della Coppa Uefa, dove partecipavano anche più squadre

Aggiornamento:

quante cagate, quindi secondo te è più giusto che la vincando squadre di ***** come il Bucarest, il Notthingam forest, il Celtic e altre schifezze simili adesso è molto più bella e 10000 anni luce più difficile e competitiva.

La stessa Coppa Uefa era più bella e competitiva della coppa campioni.

Aggiornamento 2:

EᴛᴀBᴇᴛᴀ :quanti account hai Johan Cruyff The Best Ever?

seri proprio un froccio...

9 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Migliore risposta

    Una volta in Coppa Campioni si qualificavano le vincenti dei vari campionati.

    In Uefa le seconde, le terze, le quarte e le quinte (a seconda del coefficiente per Nazione).

    In Coppa delle Coppe giocava la vincente della Coppa Nazionale.

    Il fatto che, ad esempio, realtà come Celitc, Anderlecht, Nottingham, Aston Villa, Dinamo Kiev, Borussia di Mönchengladbach, Malines, Sampdoria, Steaua, Göteborg, Napoli (cito a caso alcuni vincitrici di coppe europee, intendo tutte e tre le coppe ricordate sopra) emergessero era solo segno non di un calcio meno qualitativo ma più equilibrato a livello economico (e quindi più giusto e rispettoso di tradizioni, valori e passione).

    Ti posso assicurare che persino superare il turno contro il Panatinaikos era difficile. Il calcio di oggi è lo specchio del mondo moderno: pochi grandi club accentrano, su di essi, lo strapotere economico lasciando le briciole alle altre. E questo, francamente, non è un bene.

    Una volta non era meno semplice vincere le coppe europee (anche se, in una stagione sportiva, c'erano più vincitori perché le coppe europee, esclusa la Supercoppa Europea, erano tre).

    L'economia delle squadre era più equilibrata: così accadeva che, in una Serie A di altissimo livello (dove quasi tutti gli stranieri migliori giocavano da noi. ma solo due per squadra e distribuiti un po' su tutte le squadre, basta pensare a Zico nell'Udinese) Verona e Torino, per esempio, si contendessero lo scudetto (campionato 84-85) o che per 8 stagioni consecutive l'Intercontinentale fosse vinta da squadre sudamericane... (la formazione ad interrompere il dominio fu la Juve di Platinì e Laudrup dopo una fantastica finale contro l'Argentinos Juniors)

    Questa era la bellezza del calcio di una volta: e, sinceramente, era preferibile vedere un Real Madrid che poteva benissimo essere battuto dal Psv Eindhoven (tanto per fare un esempio, come nella semifinale della C. Campioni 87-88) o dall'Anderlecht che non oggi dove tra queste squadre non ci sarebbe match in partenza...

    Ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    3 anni fa

    Se vuoi andare ad Kiev puoi trovare l’hotel su questo sito che ha i prezzi migliori https://tr.im/1Sybr

    Il fiume Dneper divide la città in due parti ,Il nucleo storico che si trova sulla riva destra e i quartieri residenziali sulla sinistra La cattedrale di Santa Sofia è uno dei simboli e dei luoghi più famosi della città di Kiev ed è solo una delle cose da vedere ,testimoni del retaggio culturale della citta. Kiev è il centro industriale e culturale di un paese che purtroppo soffre molta povertà: ma la città si presenta in tutto la sua folgorante bellezza dettata da edifici medievali di imponente maestosità, e sculture ed opere architettoniche di geniali artisti internazionali.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Al tuo posto proverei col tennis

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Hai provato col cricket?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 anni fa

    La vera coppa dei campioni è quella degli anni 60 70 80 e inizi 90 , era meglio una volta, solo la prima di ogni campionato ,era più affascinante , adesso sembra un campionato europeo , prima la coppa uefa era considerata di più proprio perchè la coppa campioni era una virtù solo dei più forti i primi della classe , anche la coppa delle coppe era una coppa prestigiosa , ci andava chi vinceva la coppa nazionale , adesso è uno schifo vedere magari una squadra che arriva 4 in campionato , che fa i turni preliminari , vincere la champions , come è succeso al Milan e al Liverpool anni fa.Del resto il vero calcio è morto proprio prima del nuovo millennio .

    Mettiamoci pure il Chievo Verona che magari un anno arriva 4 ... ma vai a dormire.!! Sono del 84 odio il calcio moderno. è bello invece vedere le stesse squadre ultra milionarie? Onore al calcio old school , meno male che c'è stato un passato perchè il presente fa schifo in tutti i contesti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Perché sono troppo legati al passato.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    La formula della Coppa Campioni non ha mai permesso grande competizione, le partite che una squadra doveva affrontare per arrivare in finale erano solo 4, mediamente erano squadre mediocri, perché accedevano solo le vincitrici.

    La Coppa Uefa era più competitiva perché c'erano 6 partite per arrivare in finale, inoltre ci praticavano le 2,3,4 dei rispettivi campionati e si sa già la 4 della Serie A e di altre top League e superiore alle prime di campionati minori.

    La Champions è proprio di un altro pianeta come difficoltà e competitività e decisamente più bella e ovvio che su Yahoo i bimbominkia incompetenti diranno il contrario.

    • Riflex, pensi allora che i campioni d'Europa Ajax di Cruyff, il Real Madrid di Di Stefano, Bayern Beckenbauer, Da Milano Sacchi, il Benfica di Eusebio e di altre grandi squadre ha scarso valore?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Credo che qualsiasi persona che si intenda un minino di calcio sa questo.

    La Champions è di un altro mondo, grazie sopratutto alla sua formula.

    • Pensi allora che i campioni d'Europa Ajax di Cruyff, il Real Madrid di Di Stefano, Bayern Beckenbauer, Da Milano Sacchi, il Benfica di Eusebio e di altre grandi squadre ha scarso valore?

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    In effetti guardando le prime partecipanti al torneo sembra di vedere squadre che in Italia militerebbero in serie B.

    Nel 55-56 finale:

    Spagna Real Madrid

    Francia Stade Reims

    lol Stade Reims? ah ah ah

    • Reims era una grande squadra in quel momento.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.