Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Non vado d'accordo con mia madre?

Ciao a tutti.. Ho 19 anni e da tutta la vita ho problemi a confrontarmi con mia madre. I miei da circa 6 anni sono divorziati ed entrambi ora conducono una vita con altre persone. Mio padre e sempre stato, anche da ciò che ricordo della mia infanzia, il mio punto di riferimento, nonostante il caratteraccio scorbutico che ha. Mia madre invece ha sempre avuto un rapporto ottimo con mia sorella più piccola che mantiene tutt'ora. Spesso sono abbracciate eccetera, mentre con me non ha mai dato segno di affetto... Io le ho sempre parlato di tutto, dal mio ragazzo alla scuola e quando le cose sembrano andare bene per un periodo, poi esplode. Mi risponde male ad ogni domanda, non mi risponde quando le chiedo qualcosa, mi fa le facce alle spalle come se avesse a che fare con una persone che le sta antipatica. In più è venuto a stare con noi il suo compagno (che io odio) e ha riguardo solo x lui.. Lo mette sempre al primo posto! Io mi sento male perché non sono a mio agio in casa mia.. Vorrei scappare! Forse il problema e che assomiglio troppo a mio padre e vede lui in me.. Non so.. So solo che non c'è la faccio più a sentirmi attaccata, in più, più mia sorella cresce più la coalizione aumenta! 😔

2 risposte

Classificazione
  • Chris
    Lv 4
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Sicuramente la cosa più saggia da fare è parlarne apertamente con lei, spiegando i tuoi motivi e cercando di farlo anche con tatto, perchè magari tua mamma potrebbe prendere il tuo atteggiamento come uno scoppio di gelosia nei confronti del suo compagno, ma falle capire che anche tu hai bisogno di un rapporto con lei.

    Non dimenticare che la risposta quand'è mite allontana il furore, perciò sii molto cauta ma schietta, non può trascurarti per mettere sul piedistallo tua sorella o il suo nuovo lui.

    La chiave del successo sta nel modo in cui presenti il problema. A questo proposito, i consigli che seguono risulteranno utili:

    1. Individua il problema. Scrivi di seguito l’argomento su cui sembra che tu e i tuoi non vi capiate.

    ․․․․․

    2. Descrivi quello che provi. Scrivi di seguito come ti fa sentire il modo di vedere le cose dei tuoi su una certa questione: ferito, amareggiato, imbarazzato, poco considerato o altro. (Esempio: nella situazione presentata all’inizio dell’articolo, Alessandro dice che l’orario di rientro stabilito in modo così rigido lo fa sentire in imbarazzo nei confronti dei suoi amici).

    ․․․․․

    3. Cerca di pensare come un genitore. Immagina di avere un figlio della tua età alle prese con lo stesso problema che hai identificato al punto 1. Se fossi nei panni di un genitore, che cosa ti preoccuperebbe di più, e perché? (.....

    4. Riconsidera il problema. Rispondi alle seguenti domande.

    Cosa c’è di buono nel modo di vedere le cose dei tuoi?

    ․․․․․

    Cosa puoi fare per tener conto di ciò che li preoccupa?

    ․․․․․

    5. Parlane con i tuoi genitori e trovate insieme una soluzione. Seguendo i passi indicati sopra, e applicando i suggerimenti del riquadro “Per comunicare meglio”, potresti riscontrare che è possibile comunicare con i tuoi in modo più maturo. A Kellie piace molto il rapporto che è riuscita a costruire con i genitori. “Non serve a niente litigare, tanto vincerebbero loro”, dice. “Il mio segreto è parlarne apertamente con i miei. Quasi sempre riusciamo a trovare un punto d’incontro e alla fine siamo tutti soddisfatti”.

    Altri articoli della rubrica “I giovani chiedono” si possono trovare sul sito www.watchtower.org/ypi

    Fonte/i: www.jw.org
  • Anonimo
    7 anni fa

    Prova a parlare con lei del tuo disagio. Se ti conferma di avere dei problemi con te, o se semplicemente le cose non cambiano cerca di fare di tutto per uscire di casa al più presto.

    Ma non puoi andare a vivere con tuo papà?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.