Teo
Lv 4
Teo ha chiesto in Politica e governoForze dell'ordine · 7 anni fa

Come comportarsi se si venisse fermati da due carabinieri?

Ciao a tutti,oggi è successo che due carabinieri in macchina in borghese hanno fermato me e tre miei amici chiedendoci i documenti,gli abbiamo mostrati e poichè ci trovavamo in una stradina un po' nascosta , ma in cui passa la gente (Abito in un paesino di 8000 persone), ci hanno chiesto "Chi è il capo?Cosa stavate facendo?Di chi è lo scooter?Quanti ci vanno li sopra?".

Lo scooter era il mio parcheggiato affianco a me,tutto regolare nei documenti io e i miei amici.

Quindi ci hanno provocato un po' per poi capire che eravamo bravi ragazzi e se ne sono andati.

Il problema è che non ci hanno mostrato alcun distintivo,se non una paletta dei carabinieri,nulla che li collegasse,ma noi (Io 16 anni,gli altri 16,15,14) eravamo un po' spaventati e siamo stati zitti.

Ecco ora ciò che vorrei sapere:

se mi dovessero fermare di nuovo cosa devo chiedere? Esempio mostrarmi il distintivo .

Possono perquisirmi le tasche della giacca,il motorino o lo zaino (O sacca) senza alcun mandato e senza alcun motivo (Nel senso se fossi seduto a parlare)?

Nel tal caso facessero casino e volessero aprirmi la sacca posso rispondere dicendo che aspetto un mandato,posso tornare a casa se ho i documenti o possono intrattenermi in caserma?

Se per esempio alla sera ci stiamo bevendo due birre (O i bacardi) da 4 gradi,possono dirci nulla avendo entrambe 16 anni?

Se ci trovano con della birra nello zaino (Tipo 4 birre da 33cl) avendo 16 anni e lo scontrino possono farmi nulla?

Grazie a tutti,sono curioso

Aggiornamento:

Si,premetto che non porto alcol in giro,e nessuno di noi fuma sigarette (Quindi manco droga,quella mai vista se non ad altri).

Inoltre davvero possono perquisirmi senza un motivo ben preciso?

Gli alcolici come la birra (Non vino o roba alcolica sopra i 15 gradi intendo) posso comprarli io oppure no?Scrivete solo se sapete le cose

7 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Vedo che hai idee abbastanza chiare. Complimenti!

    La mia esperienza dimostra che Polizia locale e Polizia di stato, su richiesta, esibisce il prescritto tesserino di riconoscimento. I carabinieri da me incrociati si sono sempre rifiutati,. Dicono che bastano la paletta (art 137 T.U. che per la verità non ha valore di Legge se non ha il logo centrale, che la rende documento! Ma siccome il logo costa…) e l’auto. Mica vero!

    Possono perquisirti solo se hanno FONDATO MOTIVO di credere che sei armato. FONDATO MOTIVO significa che hanno per le mani una segnalazione che ti riguarda oppure si vede dalla deformazione della tua tasca che hai dentro ecc ecc. Fondato motivo esclude che “siccome ha una faccia brutta” o sciocchezze le genere… Rilasciano al termine un verbale di perquisizione e una copia la mandano in tribunale entro 24 ore, anche per rendere conto della perquisizione fatta.

    Non conviene opporsi, se si è a posto! Possono infatti tenerti fermo per accertamenti (non ricordo quante ore al massimo) e nel frattempo dalla caserma arriva un mandato di perquisizione in bianco, firmato in anticipo dal magistrato … Inutile insomma opporsi.

    Il carabiniere maschietto non può perquisire una donna ma al limite si fa sostituire da una donna di sua fiducia.

    Borsetta, portafoglio sono oggetti personali, non passibili di perquisizione ma ripeto che se fai il duro, ti fermano temporaneamente <per accertamenti> e nel frattempo ecc ecc.

    In teoria l’auto è come la casa: serve il mandato di perquisizione , ma ecc ecc.

    Scontrino fiscale: va conservato entro le immediate adiacenze del luogo di vendita. Io non ho con me gli scontrini fiscali di occhiali, dentiera, parrucca, slip arancioni, pantaloni, fazzoletti di carta, stringhe delle scarpe! Mica sono nuovi!

    Mi serve tornare indietro più di 30 anni per trovare un carabiniere che non fosse all’altezza. Ormai trovo solo gente scelta, altamente professionale ed educata! Le volte in cui ho avuto perplessità ( anni ’80 o prima!) ho mandato una lettera firmata e circostanziata al generale CC di Milano. Il caso vuole che non sia mai stato tempo speso invano.

    Pretendo rispetto. E appena verificano al telefono le mie generalità, il computer centrale li mette sull’ avviso. Ma direi che non serve più. Carabinieri di qualità costituiscono ormai la norma. Per cui non c’è ragione di irrigidirsi con loro, se ci trattano con dovuto rispetto. Diversamente fare rapporto! Io ho fatto rapporto (positivo) anche per carabinieri cortesissimi, lucidi, collaborativi. Serve infatti riconoscere anche la qualità!

    Ciao!

    A.F.-Como

    Fonte/i: No, niente carcere, finora!...
  • ?
    Lv 5
    7 anni fa

    siete stati fortunati, nei telefilm americani ho visto sparare per molto meno.

  • 7 anni fa

    La cosa migliore e avere un avvocato con le palle che puoi chiamare sul cellulare. Non vi immaginate quanto e facile perdere il lavoro per un carabiniere che fa queste bravate con i ragazzini. Prima di tutto sono obbligati a presentarsi e a dirti il motivo per quale ti hanno fermato. Tu, libero cittadino NON sei obbligato a rispondere a nessuna domanda. Ricordati di riccordare ai carabinieri che sono loro quelli al servizio del cittadino, pagati per diffenderlo non per rompergli le palle senza motivo. Se dovesse capitarti ancora:

    1. Chiedi il motivo per quale ti chiedono delle cose.

    2. Chiedi di mostrare con documento che sono carabinieri veri.

    3.Avvisa subito i genitori o meglio l&#x27;avvocato nel caso sono veri e insistono con domande di tipo &quot;dove vai&quot; &quot;cosa fai qui&quot; ecc. Puoi rispondere che ti fai le ***** oppure che vai a cercare scarpette di gatti rossi, non possono farti nulla.

    Tutto questo se sei pulito. Nel caso contrario fai come dicono loro.

  • 7 anni fa

    Riguardo agli alcolici come le sigarette, un po' di anni fa non potevano essere venduti sotto i 16 anni, mentre ora sotto i 18. Per questo potrebbero romperti un po' le palle. Riguardo alla perquisizione, se sono in borghese, chiedi SUBITO di mostrarti il distintivo. Loro possono farti svuotare tasche, zaino, ma in strada non sono sei obbligato a farti perquisire.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Erano ragazzi più grandi che volevano divertirsi.

    La paletta la usano i vigili, non i carabinieri.

  • Devono avere un mandato per perquisirti, ti dovevano mostrare i tesserini; si dovevano presentare. Ovviamente se non l'hanno fatto non erano veri poliziotti. Se si ripresentano trascriviti il numero di targa e recati alla stazione dei Carabinieri o Polizia che sia così li individuano e in qualche modo li fermeranno. Riferisci quanto è accaduto anche ad un Avvocato e a tua madre che poi prenderanno provvedimenti a riguardo.

  • Anonimo
    7 anni fa

    Per quanto mi riguarda mi hanno fermato una miriade di volte...

    La cosa importante quando si viene fermati è rimanere calmi e non dare vita a probabili sospetti in merito alla propria posizione..

    Le forze dell'ordine italiane hanno una sorta di licenza non scritta di fare quello che ca220 vogliono, ciò significa che se tu gli dai motivo di perquisirti, usando atteggiamenti strani, allora possono farlo.

    Riguardo agli alcolici a quanto ne sò, oltre i 16 anni è consentito acquistare bevande alcoliche, salvo diversa disposizione da parte dell'aministrazione comunale ma sempre rispetto agli esercizi commerciali che vendono l'alcol e non all'acquirente della bevanda.

    Comunque non temere, perché i controlli sono molto diffusi, specialmente verso i giovani che per luogo comune sono ubriachi e assuntori di droga o scalmanati in generale, ma sono solo servizi di controllo del territorio, dopo averti fermato portano il verbale in caserma indicando che ti hanno fermato e che è tutto apposto e finisce Là !

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.