Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaArte e cultura - Altro · 6 anni fa

Problemi in storia dell'arte, qualcuno saprebbe aiutarmi perfavore?

Qualcuno sarebbe in grado di risponde alle seguenti domande di storia dell'arte riguardante il rinascimento?

1) Cosa significa che Donatello si ispira al passato? (opere tra il 1416 e il 1440)

2) Cosa significa che Masaccio riprende la razionalità dell'umanesimo?

3) Chi sono i pittori mediatori e in quali opere viene usata la prospettiva brunelleschiana?

Non capisco.. PERFAVORE, RISPOSTE SERIE.

Grazie in anticipo a tutti!

2 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Migliore risposta

    1) Significa che va a Roma e studia l'antico

    Brunelleschi e Donatello dopo il 1408 vanno a Roma a studiare le fonti dell'antico: come sono fatte le costruzioni, come sono fatte le statue, i fregi ecc. ecc. Tu devi pensare che a quest'epoca erano quasi intatte. Era tutto visibile e in piedi. Il Settizonio, la Domus Aurea et coetera, edifici romani

    Brunelleschi e Donatello tornano da Roma.

    Santa Maria del Fiore commissiona una statua di Gioseué da posizionare sugli sproni.

    Affinché essa sia visibile si calcola che deve essere alta 4,50m. Donatello si offre di realizzarla. Non può farla in marmo ne in bronzo perché il peso del manufatto comprometterebbe la statica dell'edificio, e così Donatello decide di riesumare una tecnica antica descritta da plinio: cioé la scultura in terra cotta. Stiamo parlando di un lavoro di una difficoltà quasi incredibile, una cosa senza precedenti. Donatello riesce a realizzare il Giosué. Ma la statua esposta agli agenti atmosferici si sgretolerà verso la metà del seicento.

    Il Giosué piacque moltissimo... Comprarono un blocco di marmo di 5m per realizzare una statua marmorea colossale, Agostine di Duccio si offrì per realizzare la statua, ma dopo aver intaccato il blocco capì che l'impresa era al disopra delle sue capacità e vi rinunciò, il blocco fu poi reipreso da Michelangelo che scolpì il David.

    1408-1410 Donatello sa fare un Giosué enorme, significa che è già sperimentato, è un grande esperto nella plastica della terracotta. A queste date non ci sono ancora pregiudizi, la scultura col legno e con la terracotta non sono ancora considerate arti "minori".

    Lucca Museo Nazionale di Villa Giungi, Madonna con bambino. è Donatello giovane che sperimenta, intimità tra madonna e Bambino è un'invenzione di Donatello.

    L'umanizzazione della figura della Vergine col Bambino è un'invenzione di Donatello.

    Più che inventare il rinascimento ha ripreso dall'antico.

    Le madonne che giocano col bambino sono realizzate in ceramica e in stucco dall'officina di Donatello e vengono imitate dalla Bottega dei Della Robbia.

    1435 La cantoria di Donatello, è realizzata come l'interno di un edificio termale Romano. Da una parte quella di Donatello, dall'altra quella di Luca della Robbia. Donatello aveva lasciato alcune parti dell'opera non finite, già Vasari ci dice che questa soluzione era molto efficace: così in alto fiocamente illuminata dalla luce che filtrava dalle finestre o a quella ondeggiante dei ceri il manufatto sembrava molto animato.

    2) Masaccio prende le scoperte di ottica che erano in circolazione da decenni e le mette in pittura: prospettiva, teoria delle ombre ma non solo, cerca di dare una struttura razionale a tutta l'opera: composizione, prospettiva, uso del colore, delle ombre, della luce, lo capisci bene se guardi un po' delle sue opere e pensi un po' all'evoluzione delle teorie scentifiche: tutte le figure hanno ombre nere che e contorni ben definite, sono massicce. Le ombre pesanti erano il modo di Masaccio per far vedere che la luce blocca gli oggetti.

    Rinascimento, in Italia uno stile rinascimentale univoco e inequivocabile nacque a Firenze nel primo quarto del XV secolo.

    Esso nacque quando le ricerche spaziali già presenti in Giotto e nei suoi seguaci, specie Maso Di Bacno pasarono dalla sperimentazione intuitiva e personale alla sistemazione scientifica grazie a Filippo Brunelleschi e a Leon Battista Alberti.

    Longhi parla di rinascimento umbratile.

    L'elemento cardine del Rinascimento è la prospettiva, la riscoperta dell'uomo e dell'anatomia, anche la scultura, attraverso lo stiacciato, è sottomessa alla prospettiva da Donatello.

    Masaccio: è un bambino quando Donatello e Brunelleschi lavorano insieme.

    3) Dovresti riguardarti gli appunti dell'insegnante che ti ha fatto lezione ma, ad occhio: Masaccio, Paolo Uccello, Masolino da Panicale...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.