In quale misura, il politico è l'espressione di una determinata società?

"A discolpa dei politici è giusto sottolineare che essi sono solo espressione di una determinata società"

Meditazione sulla politica di Matthieu Ricard

Quindi discutere se è meglio un partito o l'altro non ha molto significato. Sono le persone che si occupano di politica che generano la politica, ma poi questi ultimi devono anche dialogare con una società che non è stata istruita sulla politica. Allora il problema sono i politici e quelli che si impegnano attivamente nella politica oppure il problema grosso è formato dai cittadini stessi, nella loro totalità?

L’economia che governa l’Europa:

http://entrainfantasia.blogspot.it/2013/02/oltre-l...

3 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Migliore risposta

    I politici sono espressione della nostra contraddizione valoriale. Li vorremmo lindi e pinti ma pronti a farci il favore al momento opportuno.

    Il tutto si basa su un'ipocrisia di fondo del sistema: che i politici debbano concepire il loro mestiere come una missione, senza guadagnarci nulla, per tutelare il bene comune. In realtà sappiamo che non è così, che chi scommette sulla carriera politica lo fa per un tornaconto più alto di quello che lascia. Magari per acquisire privilegi, per collocare amici e amici degli amici, dispensare appalti e commesse, favorire raccomandati e figli propri e degli amici, gestire risorse e fondi da cui trarre una bella cresta.

    questa gente va avanti col voto di scambio, conosce, distribuisce santini, fa circolare promesse, stringe mani, ha alle dipendenze decine di capibastone che tengono la contabilità del consenso, famiglia per famiglia, vanno sul sicuro.

    I pochi puri fanno poca strada, se la fanno, non hanno a disposizione la macchina del consenso di partiti navigati e non sono capaci di aggregare consenso, se non sanno promettere null'altro che trasparenza, imparzialità, onestà, che non favoriscono nessuno per le vie traverse, promesse invece dagli uomini di apparato.

    Per anni si è continuato a dare milioni di voti a uno che, sfrontatamente, ha fatto i casi suoi e delle sue imprese, fino a portarci sull'orlo del baratro. Una follia? Forse, ma lucida, molto lucida, dal momento che hanno votato gente come dell'utri, cosentino o gigino a purpetta.

    E non credere che dall'altra parte sia meglio; saranno anche più bravi in economia e finanza pubblica, avranno un po' più di attenzione alla cosa pubblica ma i metodi sono praticamente gli stessi; è quello che tocco con mano nella regione rossa in cui vivo, dove non si muove foglia senza un passaggio politico o sindacale; peraltro, in pieno consociativismo con l'opposizione.

    In definitiva, se non riusciamo con i fatti a spazzar via questa classe politica che, a chiacchiere, abbiamo già travolto come un uragano, è perchè non ci vogliamo riuscire, favorendo, nel segreto dell'urna, chi promette di sostenere il nostro tornaconto

    • ...Mostra tutti i contatti
    • gio action
      Lv 6
      6 anni faSegnala

      Vedi, il fatto è che non siamo di fronte al tornaconto di pochi, come dimostrano le recenti elezioni, oltre a quelle passate. come te, io sono da tempo elettore del M5S, anche se il suo capo fa di tutto per farci rimanere una setta inconcludente ma a lui devota. Pazienza

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Theia_
    Lv 5
    6 anni fa

    il problema è sia dei cittadini che dei politici. un popolo onesto non accetta che vengano candidate persone indagate e di certo non vota persone già condannate in 1° o 2° grado. quindi la politica è espressione di un popolo perchè per vincere le elezioni è necessario che un numero sostanzioso di persone decida di votare una data persona o partito e se voti un delinquente significa che la delinquenza non ti indigna e quindi anche tu sei un delinquente. Inoltre è vero che ci sono politici onesti, ma purtroppo molti scelgono di collaborare con politici che non lo sono e così facendo vengono meno ai loro principi. Vedi il popolo delle libertà è era un grande circo dove potevi trovare di tutto. La Meloni sicuramente è un politico che si prodica quotidianamente, ma mischiandosi con gente collusa con la mafia, condannata per evasione fiscale o induzione alla prostituzione minorile ormai ha perso la sua credibilità.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    il politico è affarista e basta.

    • ...Mostra tutti i contatti
    • Ovviamente non è buono dare lavoro e denaro a chi di politica e filosofia non capisce nulla. L'uomo politico è l'evoluzione dell'uomo comune, non ci sarebbe selezione naturale altrimenti

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.