Non so come gestire la situazione, sono terrorizzata, mi date un consiglio?

Ho 18 anni e fin da bambina sono sempre stata estremamente timida e chiusa in me stessa, ciò purtroppo, mi ha dato molti problemi nell’instaurare amicizie con le mie coetanee, che mi hanno sempre isolata e trattata come se io non esistessi. Essendo molto solitaria, settimana fa, spronata da mia madre, ho cominciato ad uscire seppur di malavoglia in compagnia di due mie zie di 40 e 45 anni. Loro due sono single e a quanto ho capito pure in cerca di un uomo, al mio contrario, perché almeno per ora, io non voglio aver nessun ragazzo. Tuttavia, essendo molto più giovane di loro, durante le nostre passeggiate, vengo continuamente adocchiate da uomini molto maturi e ciò oltre a procurarmi tantissimo imbarazzo mi infastidisce enormemente. Ma la cosa più assurda è avvenuta circa due settimane fa, quando uscendo da una pizzeria, un uomo sui 35-40 ci ha fermate, con l’intendo di conoscermi. Sarai voluta sprofondare. E’ il bello è stato che mie zie invece di aiutarmi, tutte cinguettanti si sono rivolte a me con un sorriso irritante, invitandomi a fermarmi con loro in sua compagnia. Io ho tentato di protestare ma non mi hanno ascoltato minimamente. E come se non bastasse, assieme a quell’uomo poco dopo si sono aggiunti altre suoi due amici, che hanno cominciato a parlare con le mie zie, per cui quel deficiente ha cominciato a provarci spudoratamente con me. Giuro che quando con un equivocabile faccia da maniaco mi ha invitata a salire a casa sua per prendere un drink, mi sono salite le

Aggiornamento:

lacrime agli occhi. Mi sono sentita morire e una forte paura ha cominciato a bloccarmi il respiro. Mi è salita una rabbia pazzesca, e furente gli ho detto di lasciarmi in pace e sono andata dalle mie zie, dicendo in lacrime che volevo essere riaccompagnata a casa, allora, quell’uomo mi ha preso per un braccio, offrendosi di accompagnarmi al loro posto. Credo di aver lanciato un urlo talmente forte, da far avvicinare i passanti. In vita mia, non ho mai avuto tanta paura. Lo sguardo furente

Aggiornamento 2:

che infatti mi ha lanciato in risposta, però mi è rimasto impresso e anche se ormai sono passate settimane ho paura. Ovviamente non ho raccontato nulla a mia madre e a mio padre, e le mie zie insistono ancora a volermi fare uscire con loro solo perché credono che gli uomini vedendomi giovane, si avvicinino a loro. Ma ho il terrore di incontrare quell’uomo per strada. Le mie zie gli hanno persino detto dove abito. La notte non riesco più a dormire, ho in terrore, cosa posso fare?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    devi stare calma, e soprattutto parlarne con i tuoi, così ti sentirai al sicuro; cose del genere purtroppo possono succedere, ed è proprio tenerle dentro che fa aumentare il rischio.

    io dico che tu devi subito parlarne con i tuoi genitori, di tutto, e poi loro sapranno cosa fare.

    ora tranquillizzati però, perchè non puoi vivere nella paura :) fidati

  • 7 anni fa

    1 Perlane con i tuoi

    2 Combatti la tua paura ( prova un corso di autodifensa)

    3 Le tue zie sembrano delle stronze

    4 Se vedi ancora quel uomo e ci prova con te vai dai carabinieri

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.