Aicha ha chiesto in Scuola ed educazioneInsegnamento · 7 anni fa

Ho 18 anni e non so se fare serale?

Ho 18 anni e sono stata bocciata 1 anno alle medie e rimandata ad un anno quest'anno perché ho cambiato scuola e appunto anche quest'anno vengo bocciata . Sinceramente non so cosa fare perché mia mamma e delusa e non vuole che vada più a scuola perché ormai ho 18 anni e non ho più l'obbligo di frequenza invece mio papà mi incoraggia a fare il serale perché l'ho convinto ( serale per diploma di ragioneria ) mi dovrebbero rimettere in 3 e appunto anche io adesso ho i dubbi perché di esperienza di lavoro non ne ho e non ho in mano niente e di lavoro non cene dunque devo andare a fare il serale solo che non so se cela faccio e non so comè . Io quest'anno non l'ho passata perché facevo una altra scuola con un indirizzò diverso e mi sono trovata in difficoltà perché i compagni non aiutano . Loro appunto prendono tutti 8/9 senza studiare solo facendo i lecchini e bigliettini e imbrogliando solo che è diverso per me io non ci riesco cè sono troppo incredula poi ho 18 anni ma comunque dunque volevo un vostro parere ovvio che mi impegnerò e tutto ma se vedo che non cela faccio iniziò anch'io a scopiazzare sempre se è possibile perché al serale non so comè poi spero di trovare un lavoro almeno al mattino grazie per i viste i consigli

1 risposta

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Io ti consiglio di iscriverti al serale e d'impegnarti però moltissimo.

    Parlo del serale statale, naturalmente, perchè non ha senso andare a regalare soldi ai privati.

    Non ha molto senso dire che quest'anno sarai bocciata perchè i tuoi compagni non ti hanno aiutata o perchè non te la cavi bene con i bigliettini. A scuola si deve riuscire con le proprie forze e non con l'aiuto dei bigliettini o dei compagni.

    Il serale è un po' meno impegnativo del diurno perchè essendo frequentato in buona parte da adulti (anche se gli adulti in genere s'iscrivono direttamente all'ultimo anno, avendo fatto l'ideoneità alla quinta), ossia persone che lavorano e che sono fuori allenamento con lo studio, i professori tendono a chiudere un po' un occhio. Però l'impegno deve comunque esserci e anche i risultati.

    Io ti consiglio di provare, perchè non perdi niente. Sicuramente è un ambiente più stimolante del diurno perchè le persone sono più interessate, non ci sono ragazzini che chiacchierano, almeno di solito e ci si concentra di più. Poi hai il tempo, se riesci, di svolgere un lavoro la mattina.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.