Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 7 anni fa

Aiuto primo cane, non riesce a stare da solo nemmeno un minuto?

Ciao a tutti, 10 giorni fa ho portato a casa mia una dolce cucciolotta di 10 settimane, la mamma ha partorito in canile ed è stata con i suoi fratelli fino al giorno del mio arrivo. Io abito da solo in una mansarda con un bel terrazzo tutto va bene, ha già imparato a fare i bisogni sul lenzuolo e ascolta molto i miei comandi anche se un po' testona. L'unico è grosso problema e lo stare da sola o il solo fatto di avere una una bariera che ci divide( es mettere il cane nel baule della macchina).Lei cerca costantemente il mio contatto fisico, capisco che è ancora piccola e spaesata. Per ora la sto lasciando sola per gradi 10/20/30 min ma nulla piange come un'ossessa. Sto già seguendo questi consigli : lasciare dei giochi, lasciare un orologio nella sul cuccia per simulare il battito, non salutarla quando esco, non coccolarla quando torno, ma nulla anche quando vado in bagno per 5 minuti sta davanti alla porta e piange. Io lavoro solo 3/4 giorni a settimana per Max 6/7 ore in questi giorni sto chiamando dei miei amici disponibili a venire a casa mia quando lavoro appunto perché è piccola e capisco, ma non può durare per sempre questa cosa, deve abituarsi al più presto. Cosa fare ? Continuare così ? Non guardarla o accarezzarla più ? Andare da un comportamentalista(di già ???).. Help me grazie delle risposte

4 risposte

Classificazione
  • Mary
    Lv 6
    7 anni fa
    Risposta preferita

    E' questione di tempo. Ho avuto il tuo stesso problema con il mio cane e ti posso dire che l'unico modo per fargli imparare a stare sola tranquillamente è lasciarla da sola. Evita di non guardarla più...solo quando esci o rientri a casa o metti una barriera tra te e lei (coccolala e gioca con lei quando si mette tranquilla). E' fastidioso lo so (io ho pure dei vicini ebeti che bussano sul muro per far calmare il mio cane...figurati lui cosa combina! Se non si tratta di ansia da separazione (distrugge gli oggetti o i mobili? Se non lo fa non è ansia) questo è l'unico modo.

    Io, prima di passare al veterinario comportamentalista, passerei prima da un educatore cinofilo qualificato. I veterinari comportamentalisti, spesso e volentieri (diciamo 94 su 100) non hanno la minima idea di come si educhi un cane...insomma...dovrebbero almeno avere le basi dell'educazione basilare. Invece si limitano a imbottirti il cane di farmaci calmanti. Il veterinario comportamentalista deve essere l'ultima boa di salvezza dopo tanti tentativi andati a vuoto (cosa molto improbabile in quanto se contatti un educatore di provata competenza non arriverai mai a questo livello di disperazione!). Buona fortuna!

    Fonte/i: Sono educatrice cinofila
  • 7 anni fa

    Premetto che è meglio un educatore prima che dopo, perchè un problema si risolve piu facilmente subito piuttosto che lasciando che si "inculchi" (non mi viene la parola) nel cane.

    Guarda, io forse son stato fortunato ma la mia l'ho abituata così:

    Innanzitutto si procede per gradi, come credo tu stia già facendo): le prime volte stai fuori per un tempo abbastanza lungo da far capire al cane che non ci sei (tipo 20 minuti) e ogni 2 o 3 giorni si aumenta il tempo di assenza di 10-20 minuti.

    Poi ti dirò come faccio sempre io, anche se molti mi criticheranno, ma nel mio caso funziona: quando devo uscire, io mi preparo (e lei ovviamente mi gira attorno). Subito prima di uscire, la guardo e le dico "ferma lì che torno", non so come ma lei lo capisce anche se non è proprio un comando, probabilmente col tempo ha capito, e non tenta neanche di seguirmi. All'inizio la facevo mettere nella sua cuccia, adesso non serve.

    Quando torno poi, non l'ho MAI ignorata. La prima cosa che faccio è salutarla, le faccio una carezza e mi faccio salutare da lei, per 10-20 secondi. Se lei si mette tranquilla bene, altrimenti, se continua e vuole saltarmi addosso (ma è raro che lo faccia), le do il "seduta" (che ovviamente deve aver già imparato) e solo allora le faccio un altro paio di coccole.

    Non vedo infatti perchè ignorarla, l'importante è non enfatizzare troppo la partenza o il rientro a casa, creando ansia e agitazione. L'idea è quella di renderla una cosa NORMALE agli occhi del cane, per cui non è normale che io la ignori. Si avvisa che te ne vai e si saluta al rientro: questo mi sembra piu "normale"...

    Così io non ho problemi; ovviamente ci si mette almeno un mesetto o due ad ottenere risultati apprezzabili.

    EDIT: evita di rimanere fuori dalla porta per sentire se piange o meno, perchè loro lo avvertono che sei lì. Piuttosto fatti un giro, approfittane per andare a prenderti un caffè veloce sotto casa o roba così.

    In macchina, la cosa migliore è crearle uno spazio comodo e ignorare i suoi lamenti, magari parlandone e rassicurandola ogni tanto, senza ovviamente distrarsi dalla guida....

    La tua è ancora piccola, ma cominciare un po' di obedience di base (resta, seduto ,ecc) può aiutare a gestire queste situazioni. Si dovrà solo lavorare (e crescendo viene da se) sul tempo che il cane continuerà ad eseguire un resta ecc...

  • Cars
    Lv 7
    7 anni fa

    Io so che i miei vicini di casa hanno chiesto aiuto alla loro veterinaria che fa anche da comportamentalista..però tu potresti chiedere al tuo veterinario se ne conosce qualcuno...

    Ho letto e riletto la tua domanda..mi sembra che hai fatto tutto molto bene...è la cagnetta che è un pò ansiosa...ma foprse è davvero piccina...qualche indicazione si trova anche qua su internet...ma il, problema singolo è difficile trovarlo...

    L'unica cosa che mi viene in mente è provare a mettere una borsa dell'acqua calda nella sua cuccia...chissà che il calore le dia conforto..

  • Anonimo
    7 anni fa

    Vorrei solo precisare che mi sono informato molto prima di prendere un cucciolo leggendo libri(psicologia canina) articoli e parlando con persone possessori di cani... Vorrei capire se è solo un problema di tempo o proprio questo cucciolo ha questo problema e se si risolverà, so' che non avete la palla di cristallo hihi magari :), comunque sono di Torino, se avete il contatto di qualche comportamentalista onesto (100/150euro ) per il primo incontro sono cifre inavvicinabili per me, ma vorrei davvero farlo star bene questo cane , mi sono preso questa responsabilità e voglio mantenerla fino in fondo grazzzzie :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.