Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Come affrontare il quinto anno di liceo?

Devo affrontare l'ultimo anno di liceo scientifico e, vedendo già molti amici studiare per la maturità, mi chiedo come si fa ad affrontare l'ultimo anno in vista dell'esame? Cioè le materie da studiare sono tante, e dovrò ripetere tantissimo in vista dell'esame. Come posso organizzarmi in modo tale che a giugno quando dovrò prepararmi ripeterò più facilmente? non so se avete capito che intendo... vi chiedo proprio il giusto metodo di studio!

4 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Sono agli ultimi giorni di maturità, il 4 faccio l'orale e poi... fuga!

    Devo dire che ho affrontato il tutto forte di una preparazione che sono io la prima a riconoscere come ampiamente soddisfacente e molto solida, e con un livello di ansia pari praticamente a zero. Anzi, il mio passatempo degli ultimi giorni è stato divertirmi a guardare il caravanserraglio di chi ha passato l'ultimo anno vomitando in discoteca e poi si è ritrovato a mangiarsi unghie, pellicine e pure le dita davanti alle prove.

    Se vuoi iniziare già da settembre a pensare all'esame, fai BENISSIMO! Arrivi a giugno senza carico di stress addosso, con i programmi pronti, la tesina preparata e impaginata e praticamente l'esame sarà un'allegra scampagnata.

    Evidentemente non sei un idiota, e la cosa mi piace.

    Io mi sono organizzata così:

    1) sul sito del liceo ho cercato i programmi dello scorso anno (per legge quelli delle quinte devono essere resi pubblici), per iniziare a farmi un'idea orientativa di cosa e quanto avrei dovuto studiare

    2) in base agli argomenti svolti lo scorso anno, pur sapendo che i programmi non saranno mai uguali da anno ad anno, ho iniziato ad orientarmi verso un fil rouge che facesse da sfondo alla tesina

    3) ad ogni singola lezione a partire dal 15 settembre ho fatto necessarie tre cose: caffè, attenzione, domande. Poche assenze, gambine in spalla e poche lagne. Fai tutte le domande che puoi, appunta sui libri le cose brevi ma fondamentali e fai schemi, mappe o riassunti, a seconda di quelli che ti riescono meglio o che ti aiutano a fissare maggiormente gli argomenti, sul quaderno. Cerca di non selezionare le informazioni ma di annotare tutto, perchè la Maturità non sarà questione di concetti e definizioni da librino ma da esposizioni di ampio respiro e riflessione, che richiedono approfondimento e non sintesi

    4) metodo Cornell: la salvezza di ogni studente! Ti metto un link con l'impostazione del foglio, che dovrai preparare prima delle lezioni.

    http://www.emedea.it/centro-ausili/images/stories/...

    Nello spazio più ampio appunti la lezione, nella colonna laterale parole chiave, date, formule e altre nozioni di base, nella fascia in fondo domande, spunti, riflessioni personali. E' lungo da preparare, ma una volta ingranato... Funziona a bomba! Ovviamente tutti i fogli andranno raccolti in un raccoglitore ad anelli, perchè farlo pagina per pagina su un quaderno tradizionale sarà molto più difficile.

    4) STUDIO A CASA: considerando che il 70% della lezione lo avrai fatto in classe, a casa non resterà molto da fare. Rivedi gli appunti e intersecali, integrando le informazioni, con i libri di testo e con Internet, per avere una visione il più possibile ampia dell'argomento. Focalizza l'attenzione sui tuoi punti deboli: se sei forte allo scritto ma fragile all'orale, ripeti con ordine, cercando di fare un discorso il più possibile solido, organizzato e raffrontabile (tutto quello che affermi deve trovare un riscontro nei testi; ad esempio: "Ungaretti può essere definito un vitalista, come si evince dall'analisi della lirica "I fiumi").

    Per lo studio a casa, io ti consiglierei anche di prendere in esame quotidiani e giornali, dato che la prima prova spesso ha riferimenti di attualità e cronaca, oltre che la possibilità di affrontarla sotto forma di articolo di giornale. Seleziona notizie di alta risonanza nazionale o mondiale e tienili sempre d'occhio, anche quando spariscono dai quotidiani, con internet.

    5) TESINA: io ho iniziato a prepararla a metà maggio, quando ormai gli argomenti fatti e non fatti erano ben chiari. Ho scelto solo testi e autori che mi piacciono, perchè so di dare il meglio all'esposizione se sono coinvolta dall'argomento che espongo. Ho integrato il lavoro facendomi prestare testi, saggi e materiale didattico vario dagli insegnanti delle materie che ho scelto, oltre che ricerche del tutto personali, e ho ottenuto un risultato che mi piace davvero molto e sono contenta di esporre.

    6) inizia la fase di ripasso. Non iniziare a giugno, ma almeno a maggio. Pianifica una tabella di marcia: se all'esame hai sei materie, prevedi almeno otto settimane; una per materia, una di ripasso globale, una di relax subito prima dell'esame. Aiuta ad arrivare più sgombri, rilassati, sicuri di sè: fa davvero la differenza!

    7) questo è veramente il consiglio fondamentale, quello che ti può anche far buttare nella spazzatura tutti quelli che ti ho dato fino ad ora: il giorno prima del primo scritto, metti via i libri. Dedicati a qualcosa che ti piace: leggi, esci per una passeggiata, vai in piscina, prendi il sole sul balcone. Insomma, fai qualcosa di rilassante, che ti diverte! Non fare la studiata di notte, perchè non serve assolutamente a nulla. Cerca di non bere nè tè nè caffè durante il giorno, e soprattutto DORMI. Ignora l'esistenza di telefono, cellulare, TV, computer: a mente sgombera si lavora sempre meglio.

    Di consigli da darti ne avrei ancora molti, e anzi: se qualcosa non ti è chiaro o vuoi sentire altri sistemi, mandami una mail senza farti nessuno scrupolo :)

    Detto questo, ti potrà sembrare che per fare tutto bisogna farsi il popò quadro. Beh, non sarò io quella che ti dice che è facile, perchè non lo è. Ma una solida preparazione di base è una garanzia praticamente in tutti i casi, e lo dico con piena cognizione di causa. Se entri nel giusto mood psicologico, affronti le cose con positività e metodo, non è una scemenza, ti accorgi di quanto l'esame sia una grossa formalità e niente di più. L'esito te lo sei costruito negli ultimi tredici anni, non te lo farai di certo tra aprile e giugno di quest'anno.

    In bocca al lupo, e scrivi se hai bisogno! :)

  • 7 anni fa

    Ciaoooo

    LETTURA VELOCE, MAPPE MENTALI E NON CONCETTUALI, TECNICHE DI MEMORIZZAZIONI ANCHE RICORDANDO A LUNGO TERMINE.

    é il più efficace che io conosca e che applico da quando ho fatto un corso dove ho imparato questo metodo!

    Non sottolineo e non faccio più riassunti perchè mi occupava tanto tempo e non erano molto efficaci.

    Adesso leggo più velocemente, non sottolineo ma cerco parole chiavi, organizzo tutto in mappe mentali e memorizzo facilmente

    e divertendomi anche.

    Mi è stato insegnato tutto in un corso che fanno in tutta Italia.

    Prova a informarti:

    http://www.youtube.com/watch?v=EfLfO44WYlA

    Se ti posso essere d'aiuto scrivimi pure via mail (la trovi nelle mie info) che ti racconto dove e come l'ho fatto.

    Ciaoooo

  • 7 anni fa

    io sto finendo la maturità (anche io di liceo scientifico) in questi giorni tra una settimana ho l'orale e poi avrò finito!! in questo momento non vedo l'ora che il tutto finisca perchè è una situazione che in ogni caso crea ansia ma a parte questo se ti devo dare un consiglio spassionato non pensare minimamente all'esame almeno finchè non verrà gennaio-febbraio anzi goditi al meglio l'ultimo anno di scuola, io già a ripensarci ho nostalgia dei tanti fantastici momenti vissuti in questi anni per cui non farti l'unica ragione del tuo prossimo anno l'esame... ti dico solo che io ho iniziato a fare la tesina il 6 giugno e in 2-3 giorni l'ho finita quindi non ti accanire già nel farla a marzo o aprile c'è tempo, gli argomenti sono tanti e ed è più facile di quello che pensi, per il resto studia le materie come hai fatto nei scorsi 4 anni alla fine il tempo per ripassare lo avrai magari cerca di non avere troppe insufficienze al primo quadrimestre che possono occuparti un pò di tempo nei mesi cruciali come marzo e aprile... se ti devo dire la verità ora mi sto cagando sotto dell'esame orale anche se so che mi mancano solo 15 punti per arrivare a 60 ma penso sia normale, anche prima delle prove scritte avevo una paura fottuta ma poi quando arrivi li e cominci a scrivere ti passa tutto e sembra soltanto un altro compito come gli altri con la differenza che è comunque più importante e ci sono professori che non conosci... quindi l'ansia fattela venire a giugno non un giorno prima mi raccomando... studia normalmente e goditi l'ultimo anno!!!!!

  • 5 anni fa

    fra 739 giorni la devo fare

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.