Black Zone ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 6 anni fa

domanda rivolta a chi si è fatto aiutare da un dietologo/nutrizionista per superare l'anoressia...entrate PER FAVORE?

Siete andati dal nutrizionista di vostra spontanea volontà?

Siete andati da soli o accompagnati da qualcuno?

Quanti anni avevate?

Eravate spaventati? Andarci vi ha aiutato o non vi siete trovati bene?

Come avete fatto a superare la paura di ingrassare?

Non vi ha dato fastidio che qualcuno vi dicesse come e cosa mangiare?

Vi siete sentiti sotto pressione?

Vi ha fatto pesare e vi ha preso le misure?

I vostri genitori sapevano sempre quanto peso avevate preso/perso?

mi parlate in generale delle vostre esperienze? Ho la mia prima visita dalla nutrizionista sabato 19 e se dovessi andare in guerra probabilmente avrei meno paura!!!!!!!

Grazie e scusatemi...

5 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    allora, io ho sofferto di anoressia quando avevo 12 anni, purtroppo mi sono decisa a curarmi quando la malattia era gia molto avanzata(35 kg per 165 cm)purtroppo nel mio caso la nutrizionista non è bastata, a casa non ce la facevo a riprendermi, dopo aver provato 1000 dietologi, psicologi ecc mi hanno portata a fare una visita in ospedale, ovviamente con mia mamma, la dottoressa che mi visitata ha detto che dovevo essere ricoverata e cosi è stato..avevo perso 10 kg in 3 mesi, li ho ripresi in 2 mesi all'ospedale, anche grazie all'aiuto dell'alimentazione artificiale. A convincermi a cercare aiuto è stato il fatto di vedere che gli altri erano felici io invece avevo sempre freddo, ero sempre triste..poi i medici mi hanno spiegato delle cose che mi hanno spaventata molto:da quando perdi le mestruazioni le tue ossa iniziano a decalcificarsi, diventano cioè come quelle di un'anziano, si spezzano con niente...piu tempo passi sottopeso senza il ciclo, piu si decalcificano...spero per te che tu riesca a guarire senza ricovero, non so a che punto sei, ti abbraccio

  • Anonimo
    6 anni fa

    Prima dei vari ricoveri che ho avuto non ero mai andata da una dietista. Dopo i ricoveri ho deciso di lasciare anche la terapia psicologica perché pensavo di farcela da sola.2 mesi fa mi sono resa conto di cosa volevo davvero e che x i sogni e x i progetti che ho stoavo solo perdendo tempo. Ho ripreso la terapia dalla psicologa che mi ha anche consigliato una dietista esterna all'ospedale (dove continuo ad andare perché comunque le mie condizioni non sono delle migliori). La prima volta mi ha accompagnata mio padre (l'appuntamento l'avevo lontano dalla mia città) ma poi dentro sono andata da sola e luinon ha nemmeno visto la dietista (non é entrato nemmeno nella sala d'attesa).

    Quando ho avuto il 1 ricovero avevo quasi 13 anni ma soffrivo di anoressia gia da 3 anni. Ora ne ho 21 e la strada é ancora lunga.. La prima volta ero terrorizzata perché temevo mi facesse ricoverare di nuovo e un po' x i cambiamenti che mi aspettavano. Mi sono trovata molto bene. La paura di ingrassare intesa

    Fonte/i: La mia costituzione é esile e manterranno una corporatura magra ma magra sana! Dopo anni di ricoveri forse é laprima volta che posso mngiare quello che mi piace.a volte sono costretta a mangiare anche ciòche non mi piace o mi spaventa. Ci sto male 1,2,3,10 volte ma poi la paura se ne va perchémi rendo conto che non é quella cosa che mi fa ingrassare (ho perso altro peso nonostante mi sia stato richiesto di introdurre alimenti che mi terrorizzavano-gelato,cioccolato,olio,carne,formaggi,uova:,pasta,pane,grissini,ecc) Un po'la pressione c'è ed é normale quando ti trovi in una malattia che può portarti via ogni giorno. C'è la pressione quando la dietista si rende conto che x paura e x assecondare le ossessioni magari tendo a "deviare" il piano che abbiamo stabilito INSIEME. La dietista mi ha preso tutte le misure, mi ha pesata e la bilancia di precisione mi ha mostrato i risultati (peso,bmi,massa grassa,massa magra, liquidi) I miei genitori quando ero ricoverata da minorenne potevano chiederlo il mio peso, da quanddo sono maggiorenne lo sanno se sono io a dirglielo. Ora glielo sto dicendo, ho bisogno che lo sappiano, così possono accompagnarmi meglio e non vengo sopraffatta dalle ossessioni anoressiche. x la mia esperienza..beh i ricoveri mi hanno fatto piu male che bene (ne ho avuti troppi), ora che voglio io venirne fuori la battaglia é più difficile perché sono troppi anni. So che é possibile uscirne anche dopo tanto tempo, la paura é tanta, le crisi ancora di più ma un passo x volta ce la si fa. E venirne fuori non significa diventare grassi! Ma l'obiettivo é essere Magro Sano, cioè essere magri ma con un rapporto sano con noi stessi, con il corpo e con il cibo. Perché passare le giornate con l'unico pensiero di cibo, kcal,grassi,carboidrati,proteine,ecc. NON É VITA!! Mi raccomando, sii sempre forte e combatti x avere in mano la tua vita, ora non zei tu padrone del tuo corpo é l'anoressia padrona della tua mente
  • 6 anni fa

    Allora bisogna trovare centri specializzati dalla filosofia medica... Comprensiva. Nel mio caso dopo tanti mesi siamo stati indirizzati dalle persone giuste.. Dopo averne trovate tante sbagliate... Io avevo quasi 14 anni e i miei genitori mi sono stati sempre vicino... Nonostante i pianti disperati i litigi... Le botte involontarie....

    Nessuno ti impone di mangiare. Pero ti pesano.. Ti fanno tante domande.. Ti misurano la pressione... A me la cosa che mi ha infastidito è stato essere definita in stato di " denutrizione " e " grave" . pensavo 35 x 161 ma sono arrivata involontariamente a 33. Ci vuole una forza di volontà paurosa .. Lascia perdere gli occhi dei tuoi genitori.. La vita è la tua... Neanche il nutrizionista ti imporrà una dieta.. Ti parlerà ti spiegherà forse ti " terrorizzera " o forse vedrai persone malate che ti faranno stare male... Ma devi decidere tu. Se mai dovessi peggiorare... Ti ricoverano. È cosi purtroppo. E lo capiscono subito. Cerva di non farti ricoverare perché poi li è lunga... Se sei maggiorenne puoi sempre decidere come porre i tuoi genitori. Il tuo peso di solito sara ignoto a tutti. Io ti consiglio di non aspettare neanche a trovare uno psicologo. Nella prassi cè anche quello e finché la terapia non va bene... Non ti mollano con le visite. Coraggio.

  • 6 anni fa

    purtroppo sti inverno ero in questo problema (anoressia), poi sono cercata di uscire da sola.

    Ho ripreso a mangiare meglio (non troppo, il giusto ma sano)

    1 settimana fa sono andata dalla dietologa e ora mi prepara una dieta di mantenimento. Non devi avere paura, la dietologa ti aiuterà a superare questa fase, non avere paura di ingrassare, se mangi bene il tuo peso rimane quello. Ti sentirai meglio;)

    Ho solo 15 anni, peró fidati che non è brutto farti aiutare.. Anzi.. Ti senti appoggiata ed è una cosa che aiuta molto!

    In bocca il lupo!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 anni fa

    mi sa ma qui ci vuole un psicologo più che altro

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.