Samy
Lv 4
Samy ha chiesto in Arte e culturaPoesia · 7 anni fa

Dove vi rincontrerete...?

...in un sogno? In una notte fatta di vino e sciami di stelle cadenti da mangiare? All'aperto, con le anime nude avvolte da un prato di fiori da colorare? Nel caos di una città tra la folla di sguardi? In un abbraccio senza fine fatto di lacrime di rugiada? Nell'acqua che improvvisamente si tinge di lucciole?

Dove? Dove vi rincontrerete? E quindi dove vi incontrerete per la prima volta?

La 'rubo'...

https://www.youtube.com/watch?v=5PcaQVkK2J0

Youtube thumbnail

12 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Le lucciole :))

    "Io voglio che ci ridi in questo posto

    perché qui le stelle contano"

    Ci daremo appuntamento sempre lì, nello spazio bianco tra i tre puntini di sospensione che delimitano i sospiri, che è dove ci eravamo incontrati prima di conoscerci e dove ci ritroveremo quando diventeremo invisibili perché abbiamo messo l'indice sulla fronte. Mangeremo i cornicioni delle pizze (anche se le femmine non dovrebbero) e soffieremo via la neve dalle ciglia. Dopo tre ore dal pasto, ci tufferemo l'uno negli occhi dell'altro portando con noi solo un piccolo salvagente a forma di cappello (perchè ci si siede sul bordo e quindi è anche un pratico gommone). E poi via con la tintarella di luna.

    Il sole non sarà caldo, la neve non sarà gelida. Tutti saremo abili danzatori di stelle cadenti, gli struzzi sapranno volare e i coleotteri atterrare.

    Si realizzerà ogni desiderio espresso sui dente di leone distrutti dai soffi di baciatori seri.

    Dammi la mano e vieni anche tu.

  • Fil
    Lv 7
    7 anni fa

    certamente in un fumetto :-)

    e il clima sarà proprio questo:

    Attachment image
  • ?
    Lv 6
    7 anni fa

    In ogni caso, in ogni casa. All'aeroporto, nudi. All'incrocio tra il sempre stato e il potrebbe essere. Durante uno sciopero di fiori, al tempo in cui la Samotracia era ancora terra di nessuno, dentro un eclissi di gabbiani. Nelle lucciole che improvvisamente diventano acqua, per tingere che tutto vada a colori. Allora domani. Sul filo del discorso in gomitoli di pensieri, un attimo prima dell'invenzione del dolore, su pavimenti di nuvole, sullo scheletro di un plesiosauro. A teatro, sopra i settimi cieli, in una poesia di un non mi ricordo, dentro un mondo eternamente in divenire, accanto a un piovere, nel caos di un abbraccio tra la folla di rugiada fatto senza lacrime ma con tutti i pianti nel cuore, nei polsi, nel cervello, nel non so che ho sempre desiderato. Nudi, all'aeroporto. In ogni casa, in ogni caso.

  • In una sera fredda d'un freddo inverno. In una casa senza porte né finestra, alcuna. In quell'angolo di mondo dove il mondo resta fuori. Noi. Ruscelli impetuosi ma silenti e fioca la luce d'una lampadina, unica, che nessun sole però mai eguaglierà. Nel calore di una misera stufetta. Nel luogo dei cieli infiniti dove l'oceano confonde all'orizzonte ed il tempo più non può tra rami di vitale linfa che il cuore, quasi, t'attraversa. Nel nido dei gabbiani rossi e delle Lune blu. Nel paese di folletti e gnomi, là, dove l'arcobaleno delle fate gioca contro il buio della notte. Persi, noi due, soli, a confonderci nei silenzi mentre l'Anima, quella tua, tu, oramai, più non riconosci.

    Ci siamo già incontrati. Ho scirtto di noi.

    Ed ora, tutto, ritorna all'origine.

    https://www.youtube.com/watch?v=QcHrZ5otQHA

    Youtube thumbnail

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Nel Nuovo Mondo, in cui "... egli asciugherà ogni lacrima dai loro OCCHI, e la morte non ci sarà più, né ci sarà più cordoglio né grido né dolore. Le cose precedenti sono passate”. (Rivelazione 21:4)

    Tra ora e allora, saremo tristi e ci mancheremo e proveremo una struggente nostalgia di infinito, di ricongiunzione, ma avremo la forza sovrannaturale di sorridere

    Tu ricordami quando saro' andata

    lontano, nella terra del silenzio,

    ne' piu' per mano mi potrai tenere,

    ne' io potro' il saluto ricambiare.

    Ricordami anche quando non potrai

    giorno per giorno dirmi dei tuoi sogni:

    ricorda e basta, perche' a me, lo sai,

    non giungera' parola ne' preghiera.

    Pure se un po' dovessi tu scordarmi

    e dopo ricordare, non dolerti:

    perche' se tenebra e rovina lasciano

    tracce dei miei pensieri del passato,

    meglio per te sorridere e scordare

    che dal ricordo essere tormentato. ("Remember Me, Christina Rossetti)

    Tra ora e allora, potremo imparare dai saggi e dagli stupidi, la speranza e la costanza di perseguire un obiettivo:

    ll Paradiso dipende da noi./Chiunque voglia/Vive nell’Eden,nonostante Adamo e la cacciata (Emily Dickinson)

    Come immagino che sia la gioia di rincontrarsi? Ne ho una vaga idea, ma anche se è vaga mi tremano i polsi e mi scoppia il cuore..................

    https://www.youtube.com/watch?v=FgS44afHTB8

    Youtube thumbnail

  • Ho un videoclip musicale (che non ha nulla a che vedere con me, con i miei pensieri, le mie cose) che secondo me calza a pennello con la domanda (spece con il titolo). Sembra quasi fatto apposta! Dato che siamo in tema "poesia", rispondo con un brano (con TANTO DI IMMAGINI, e TESTO musicale) altrettanto poetico.

    https://www.youtube.com/watch?v=frvynYtp1jQ

    Youtube thumbnail

    H&H

  • L.
    Lv 7
    7 anni fa

    Non importa dove.............prego ogni giorno perchè accada.

    ....perdona se non riesco a scrivere di più

  • "Ti aspetto sulla Via Lattea

    al chilometro numero nove

    dove comincia il sentiero per Sirio.

    (in questa o nella prossima vita).

    non è un mio patetico delirio

    nè il sogno pazzo di un amante:

    è l’eterno-presente-desiderio

    che gioca fino in fondo la partita.

    è l’amore, indistruttibile diamante"

    Mi è venuta in mente questa.

  • 7 anni fa

    Più probabile all'aperto, con le anime nude avvolte da un prato di fiori da colorare

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.