Generatori Sincroni e Asincroni. Dubbi.?

Salve a tutti.

Da qualche giorno, sto cercando di approfondire le mie conoscenze sugli alternatori sincroni e asincroni. E dal momento che di libri che trattano questo argomento non ne ho, mi rivolgo a voi che di sicuro avete più esperienza di te.

Alternatori Asincroni : Questo tipo di alternatore per poter funzionare deve essere obbligatoriamente collegato con la tecnica del C-2C oppure può funzionare anche nel seguente modo : Collegarlo ad una fonte elettrica e tramite una fonte di energia meccanica portarlo alla velocità di ipersincronismo e quindi produrre energia elettrica ?

Sempre in questo tipo di generatori, se devono essere usati ad isola, si deve obbligatoriamente utilizzare la tecnica del C-2C, ma per poter avviare la produzione di energia elettrica, il rotore è parzialmente magnetizzato ?

Generatori Sincroni : In generale hanno un' efficienza superiore all' 80 %, allora se è così, come mai quelli che si usano nelle automobili hanno un' efficienza che in generale non supera il 35 % sebbene siano sempre generatori sincroni. ?

Come mai questo tipo di generatore non è raccomandabile per produrre corrente, partendo dall' idroelettrico ( infatti si usano di più quelli asincroni ). ?

Grazie per le delucidazioni.

2 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    LEggi il Mario Pezzi "Macchine elettriche" e l'Olivieri Ravelli 2° volume Macchine eletriche. stampati decine edi anni fa, sono Bibbia tutt'oggi, trovabili nelle biblioteche di università, isitituti tecnici, studi di ingegneria.

    Alernatori asincroni, motore primo con numero di giri superiore al sincronismo. La regolazione è scadente, il rendimento si e no del 80%. Nel professionale NON ne ho mai visto uno. Mai visto uno schema di un generatore asincrono in isola, frequenza dipendente da numwero di giri e da scorrimento (carico)

    Sincroni: hanno rendimenti anche del 92%,un alternatore da auto ha un rendimento del 70-85% alla potenza di targa (scende drasticamante con giri bassi e elevata eccitazione pe tenerli a tensione costante di uscita.

    Per grandi macchine (>360 kW) i rendimenti sono ancora amggiori del 92%

    La regolazione di frequenza e di corrente permette di metterli in rete o in parallelo perfettamente, agendo sulla regolazione di potenza e il mantenimento dei giri sul motore primo. La tensione di uscita viene regolata agendo sull'eccitazione (a giri costanti)

    Su tutte le centrali idroelettriche che ho visto i generatori sono tutti SINCRONI dala più aintica (monumento del 1908)

    Il basso rendimento degli alternatori accoppaiti ai generatori eolici è determinato dalla grande gamma di regolazione richiesta al variare della coppia data dal rotore, per un alternatore da auto ricordiamo che funziona completamente fuori della sua gamam di funzionamento (dai 2000 giri ai 10.000 giri)

  • 6 anni fa

    grazie un milione.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.