Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 6 anni fa

Valutereste progetti di vita con una persona che rompe i cogliòni sul modo di applicare il dentifricio?

Io no.

DDR: L'altra sera ho conosciuto un ragazzo. Un tipo a posto, intelligente, simpatico. La mia amica voleva a tutti i costi che ci scambiassimo numeri di telefono e che lui mi accompagnasse a casa. Io ho poi gentilmente rifiutato, perché...no. Comunque, parlando, viene fuori che questo tizio è in ramadan (ha origini arabe). Più tardi torna a casa a studiare e mangiare, io rimango con la mia amica. Lei mi chiede se mi piace il tizio, io le dico che in quel senso non mi interessa, e che comunque ho qualche perplessità su un ipotetico futuro con un ragazzo islamico, e in generale con qualcuno di molto religioso, stessa cosa se cattolico. (A parte ovviamente gli estremisti, 'sto tizio non era certo un talebano che prenderebbe la propria moglie a sassate.) Lei mi dice che sono un po' razzista, e che per amore c'è anche gente che cambia la propria religione. Io le dico che non potrei mai farlo, la spiritualità (o la non spiritualità, dato che sono atea) è un aspetto fondamentale nella vita di una persona, non posso cambiare un mio "pilastro" perché amo una persona che ha idee diverse dalle mie, sono convinzioni forti che non si possono cambiare. E comunque mi farebbe comunque strano avere una storia seria con un ragazzo islamico, saremmo troppo diversi (credo), per lo meno nelle "questioni fondamentali". Sono un po' combattuta, non sono razzista per nulla, ma non credo c'entri col razzismo, sarebbe la stessa cosa con le opinioni politiche, non so. Cosa ne pensate voi?

Aggiornamento:

(Avrei dovuto scrivere musulmano, non islamico, ma capitemi, sono stanca.)

11 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    Io ho sempre trovato deprimente come il razzismo venga tirato in ballo con così tanta facilità, pure parlando del commercio delle cipolle (è la ragione per cui formai anni or sono quel discutibile gruppo metal che tutti conosciamo). C'è una differenza sostanziale tra non riuscire ad accettare un'altra cultura o un altro colore di pelle e ritenere incompatibili due religioni (fermo restando che tu sei atea, ok, ma lo prendo come caso generale). Sono ugualmente allibito da questo trattamento di favoritismo dato all'islamismo, nel senso che su Dio e tante altre divinità puoi dire le peggiori boiate che al massimo sei visto come un neo-illuminista, mentre appena citi Allah devi comportarti a modo sennò sei intollerante, e la cosa ironica è che questa cosa è applicata in gran parte da chi osanna l'uguaglianza delle religioni e l'accettazione dei popoli. Questa è la sinistra dei licei, quella che "se vieni a scuola in motorino sei fascista perché usi il petrolio come gli americani", e il problema di tutto ciò è che alla fine c'è chi si rompe i coglìoni di sentire 'ste troiate, e sviluppa un'immunità ai discorsi di razzismo in cui la tematica è pertinente, e così si finisce per minimizzare gli scontri tra musulmani e cattolici nel medio oriente (e non pensare che ciò non accada, succede). Io in generale sono sempre stato poco comprensivo con quelli il cui pensiero potesse essere riassunto in una frase di sei secondi, ma ad ognuno la sua... Mi piacerebbe quantomeno che chi non ha idee molto precise su una tematica stesse zitto, invece di cercare di agire in difesa dei diritti umani, banalizzando argomenti che invece sono attuali. È un po' lo stesso discorso che col femminismo, da una parte ci sono donne che veramente vorrebbero più diritti e non ne hanno, dall'altra parte ci sono le femministe che accusano di stupro un uomo che ha chiesto loro l'accendino.

    E di solito se qualcuno mi accusa di essere razzista perché non mi piace il cibo di un qualche paese, io rispondo "no uomo, guarda che non sono razzista perché non mi piace questo cibo, sono razzista perché odio i negri!". So che sono un uomo maturo e non dovrei più divertirmi con queste cose, ma penso che con la multietnicità del mio gruppo di amici non ho bisogno di estendere la mia tolleranza a cose come le pagnotte iraniane al gusto di mèrda di scoiattolo o roba del genere. I miei amici neri sanno che non sono razzista, se poi dei bianchi a caso incontrati per strada vogliono convincersi del contrario sono anche un po' càzzi loro.

    Dì alla tua amica che odi i negri.

  • .
    Lv 7
    6 anni fa

    Direi che alla tua amica potevi rispondere: se diventa ateo ci penso su. E se lei ha qualcosa da ribattere, le dai della razzista.

    Ma che diavolo.

  • 6 anni fa

    un islamico che diventa ateo lo voglio vedere

  • 6 anni fa

    Apprezzo il tuo dono della sintesi :(

    Senti,qualcosa ci sarà sempre che ti urterà durante una convivenza ,per cui meglio che stai sola

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    la mia si lamenta perchè circumnavigo l'asse del cèsso mentre faccio pipì.

    eh.. sti partner rompipalle!!

  • 6 anni fa

    il dentifricio si applica senza lavare prima lo spazzolino, si massaggiano i denti con lo spazzolino dalle gengive stando attenti a dare un senso verticale alla spazzolata.

    Per concludere si pulisce la lingua e poi un leggero risciacquo.

    E' importante non risciacquare abbondantemente per evitare che gli effetti benefici del dentifricio svaniscano

  • Anonimo
    6 anni fa

    ciao sono un rumeno nonreligioso

    ti andrebbe di scambiare numeri di tel?

    btw nn mi frega come ti lavi i denti

  • 6 anni fa

    sono peggio quelli che cominciano a strizzare il tubetto dal centro.

  • 6 anni fa

    Penso che devi usare meglio il tuo tempo. La vita è breve.

  • 6 anni fa

    Vuoi sapere cosa penso???????

    Penso che la tua amica si debba fare un vagone di cazzì suoi!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.