promotion image of download ymail app
Promoted

Questa dell'Apocalisse, secondo voi, è la profezia di un' invasione aliena ?

1 Poi il quinto angelo suonò la tromba e io vidi un astro che era caduto dal cielo sulla terra; e a lui fu data la chiave del pozzo dell'abisso. 2 Egli aprì il pozzo dell'abisso e ne salì un fumo, come quello di una grande fornace; il sole e l'aria furono oscurati dal fumo del pozzo. 3 Dal fumo uscirono sulla terra delle cavallette a cui fu dato un potere simile a quello degli scorpioni della terra. 4 E fu detto loro di non danneggiare l'erba della terra, né la verdura, né gli alberi, ma solo gli uomini che non avessero il sigillo di Dio sulla fronte. 5 Fu loro concesso, non di ucciderli, ma di tormentarli per cinque mesi con un dolore simile a quello prodotto dallo scorpione quando punge un uomo. 6 In quei giorni gli uomini cercheranno la morte ma non la troveranno; brameranno morire ma la morte fuggirà da loro. 7 L'aspetto delle cavallette era simile a cavalli pronti per la guerra. Sulla testa avevano come delle corone d'oro e la loro faccia era come viso d'uomo. 8 Avevano dei capelli come capelli di donne e i loro denti erano come denti di leoni. 9 Il loro torace era simile a una corazza di ferro e il rumore delle loro ali era come quello di carri tirati da molti cavalli che corrono alla battaglia. 10 Avevano code e pungiglioni come quelli degli scorpioni, e nelle code stava il loro potere di danneggiare gli uomini per cinque mesi. 11 Il loro re era l'angelo dell'abisso il cui nome in ebraico è Abaddon e in greco Apollion.

12 Il primo «guai» è passato; ecco, vengono ancora

Aggiornamento:

verso 2 : E' un meteorite che si schianta sulla terra od un'enorme nave spaziale ?

verso 3 : ......."delle cavallette" .....cioè dei "grigi" ?'

verso 4: "E fu detto loro di non danneggiare ........" - Fu detto loro ? Qualcuno parla con le cavallette o quelle che ha visto Giovanni nella visione non sono affatto "cavallette" benchè ne abbiano l'aspetto ?!

verso 5 : "Fu loro concesso di tormentarli per 5 mesi ma di non ucciderli ......" - "Fu loro concesso" ?? Da chi ??!

Aggiornamento 2:

Enorme voragine nel suolo scoperta in Siberia - http://video.repubblica.it/natura/siberia-misterio...

Aggiornamento 4:

La razza aliena detta "dei Grigi" - https://www.google.it/search?q=i+grigi+(alieni)&tb...

Aggiornamento 5:

Varie razze aliene tra le quali "i Nordici" (notate i "capelli lunghi" di cui parla l'Apocalisse) - http://www.menphis75.com/foto_razze_aliene.htm

5 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    Così è come camminare a tastoni. Possiamo escludere matematicamente che non sia come dici tu ? Le osservazioni che fai sulle cavallette però, mi sembrano pertinenti; sono "cavallette" che capiscono quel che gli si dice; che colpiscono soltanto gli uomini per 5 mesi e che vanno contro la propria stessa natura che è quella di devastare mangiando proprio l'erba, le verdure e le foglie degli alberi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Jor El
    Lv 5
    6 anni fa

    APOCALISSE o RIVELAZIONE 9:1: Egli vede “una stella che era caduta dal cielo” e che ora riceve un incarico in relazione alla terra. Il possessore di questa “chiave della fossa dell’abisso” è successivamente descritto mentre scaglia Satana nell’“abisso”. (Rivelazione 20:1-3) Deve quindi trattarsi di una potente persona spirituale. In Rivelazione 9:11 Giovanni ci dice che le locuste hanno “un re, l’angelo dell’abisso”. Entrambi i versetti devono riferirsi allo stesso personaggio, dato che l’angelo che ha la chiave dell’abisso dev’essere per logica l’angelo dell’abisso. E la stella deve simboleggiare il Re costituito da Geova, dal momento che i cristiani unti riconoscono un unico Re angelico, Gesù Cristo. — Colossesi 1:13; 1 Corinti 15:25.

    APOCALISSE o RIVELAZIONE 9:2, 3: Scritturalmente, l’“abisso” è un luogo di inattività o anche di morte. (Confronta Romani 10:7; Rivelazione 17:8; 20:1, 3). La piccola schiera dei fratelli di Gesù era stata per breve tempo in un simile “abisso” di relativa inattività alla fine della prima guerra mondiale (1918-19). Ma quando Geova nel 1919 versò il suo spirito sui suoi servitori pentiti, essi vennero fuori come uno sciame per accettare la sfida dell’opera che li attendeva. Come osserva Giovanni, la liberazione delle locuste è accompagnata da molto fumo, come “il fumo d’una grande fornace”. Fu ciò che avvenne nel 1919. La situazione si oscurò per la cristianità e per il mondo in generale. (Confronta Gioele 2:30, 31). La liberazione di quelle locuste, la classe di Giovanni, fu in realtà una sconfitta per il clero della cristianità, che aveva tramato e complottato per mettere definitivamente a tacere l’opera del Regno e che ora rigettava il Regno di Dio. Una coltre come di fumo cominciò ad estendersi sull’apostata cristianità allorché quella schiera di locuste ricevette autorità da Dio e cominciò a esercitarla proclamando vigorosi messaggi di giudizio. Il “sole” della cristianità — il suo aspetto illuminato — fu eclissato, e l’“aria” divenne densa di dichiarazioni del giudizio divino quando fu mostrato che il dio della cristianità era il “governante dell’autorità dell’aria” di questo mondo. — Efesini 2:2; Giovanni 12:31; 1 Giovanni 5:19.

    APOCALISSE o RIVELAZIONE 9:4-6: 10: Le locuste devono danneggiare solo quegli uomini che non hanno il suggello di Dio sulla fronte, quelli che nella cristianità asseriscono di essere suggellati, ma le cui opere li smentiscono. (Efesini 1:13, 14) Inizialmente, quindi, le tormentose dichiarazioni di queste moderne locuste furono rivolte contro i capi religiosi della cristianità. Non solo essi non stavano guidando i loro greggi verso il cielo, ma che non ci sarebbero andati nemmeno loro! Proprio come ‘un cieco che guida un altro cieco’! — Matteo 15:14. Il tormento dura 5 mesi. 5 mesi corrispondono al normale arco di vita di questi insetti. Perciò le moderne locuste continuano a pungere i nemici di Dio per tutta la loro vita. Inoltre il tormento è così doloroso che gli uomini cercano la morte. L’espressione ci aiuta a comprendere l’intensità del tormento, come quello causato da un implacabile assalto di scorpioni. Questo è un guaio iniziale nello smascheramento delle menzogne e delle mancanze della cristianità, ma solo in seguito, col progredire del giorno del Signore, sarà pienamente denunciata la sua mortifera condizione spirituale. Sarà durante un 2° guaio che verrà ucciso 1/3 degli uomini. — Rivelazione 1:10;

    APOCALISSE o RIVELAZIONE 9:7-9: Raffigura il leale gruppo dei cristiani ravvivati nel 1919. Come cavalli, erano pronti per la battaglia, ansiosi di combattere per la verità nel modo indicato dall’apostolo Paolo. (Efesini 6:11-13; 2 Corinti 10:4) Sulla loro testa Giovanni vede ciò che sembra una corona d’oro. Non sarebbe appropriato che avessero veramente delle corone, perché non iniziano a governare mentre sono ancora sulla terra. (1 Corinti 4:8; Rivelazione 20:4) Nel 1919, comunque, avevano già un aspetto regale. Erano fratelli del Re, ed era in serbo per loro una corona in cielo, sempre che fossero rimasti fedeli sino alla fine. — 2 Timoteo 4:8; 1 Pietro 5:4. Nella visione, le locuste hanno corazze di ferro, simbolo di incrollabile giustizia. (Efesini 6:14-18) Hanno anche facce d’uomo, a indicare la qualità dell’amore, essendo l’uomo stato fatto a immagine di Dio, che è amore. (Genesi 1:26; 1 Giovanni 4:16) I loro capelli sono lunghi come quelli delle donne, cosa che ben rappresenta la sottomissione al loro Re, l’angelo dell’abisso. E i loro denti assomigliano a quelli di un leone. Il leone usa i denti per divorare la carne. Dal 1919 la classe di Giovanni è stata di nuovo in grado di assimilare cibo spirituale solido, particolarmente le verità relative al Regno di Dio nelle mani di Gesù Cristo, “il Leone che è della tribù di Giuda”. Come il leone è simbolo di coraggio, così c’è voluto grande coraggio per digerire questo duro messaggio, per presentarlo tramite le pubblicazioni e per diffonderlo in tutto il mondo. Quelle simboliche locuste hanno fatto molto rumore, come “il suono dei carri di molti cavalli che corrono alla battaglia”. Seguendo l’esempio dei cristiani del I secolo, non intendono tacere. — 1 Corinti 11:7-15; Rivelazione 5:5.

    APOCALISSE o RIVELAZIONE 9:10, 11: Mentre svolgono l’opera del Regno, i testimoni di Geova, a voce e mediante pubblicazioni, fanno dichiarazioni autorevoli basate sulla Parola di Dio. Il loro messaggio ha un pungiglione come quello degli scorpioni in quanto avvertono dell’imminente giorno di vendetta di Geova. (Isaia 61:2) Prima che l’attuale generazione di locuste spirituali completi il proprio arco di vita, l’opera assegnatale da Geova Dio di dichiarare i Suoi giudizi sarà completata, a danno di tutti gli empi incalliti. Quella schiera di locuste si rallegrò moltissimo quando alla loro assemblea del 1919 fu annunciata la pubblicazione di una nuova rivista, L’Età d’Oro. Era un quindicinale, destinato a rendere più pungente la loro testimonianza. Il suo numero 27, in data 29 settembre 1920, smascherava la doppiezza del clero che aveva perseguitato gli Studenti Biblici negli Stati Uniti nel periodo 1918-19. Per tutti gli anni ’20 e ’30 L’Età d’Oro tormentò il clero con altri pungenti articoli e vignette che ne smascheravano l’astuta ingerenza nella politica e specialmente gli accordi della gerarchia cattolica con il dittatore fascista e con quello nazista. Per tutta risposta, il clero ‘progettò affanno mediante decreto’, e organizzò violente azioni di massa contro il popolo di Dio. — Salmo 94:20. Le moderne locuste avevano un’opera da compiere: predicare la buona notizia del Regno. Si dovevano smascherare gli errori. Si dovevano trovare le pecore smarrite. Mentre le locuste svolgevano questi compiti, il mondo fu costretto a farsi improvvisamente attento. Ubbidendo agli angelici squilli di tromba, la classe di Giovanni ha continuato a smascherare la cristianità come meritevole degli avversi giudizi di Geova. In risposta alla quinta tromba, un particolare aspetto di questi giudizi fu messo in risalto a un’assemblea degli Studenti Biblici tenuta a Londra dal 25 al 31 maggio 1926. Fu presentata la risoluzione “Testimonianza ai governanti del mondo”, e alla Royal Albert Hall fu tenuto un discorso pubblico dal tema “Perché le potenze del mondo vacillano: Il rimedio”; il giorno dopo sia la risoluzione che il discorso furono pubblicati per esteso su un importante giornale londinese. In seguito la schiera delle locuste distribuì in tutto il mondo, sotto forma di volantino, 50 milioni di copie di questa risoluzione: un vero tormento per il clero! Anni dopo in Inghilterra la gente parlava ancora di quella pungente denuncia. A quell’assemblea l’equipaggiamento bellico delle simboliche locuste fu potenziato, in particolare col nuovo libro intitolato Liberazione. Esso comprendeva una trattazione scritturale del segno indicante che il governo rappresentato dal ‘figlio maschio’, il celeste Regno di Cristo, era nato nel 1914. (Matteo 24:3-14; Rivelazione 12:1-10) Citava poi un manifesto pubblicato a Londra nel 1917 e sottoscritto da otto ecclesiastici, definiti “fra i più grandi predicatori del mondo”. Essi rappresentavano le principali denominazioni protestanti: battisti, congregazionalisti, presbiteriani, episcopaliani e metodisti. Questo manifesto dichiarava che “la presente crisi indica la fine del tempo dei Gentili” e che “la rivelazione del Signore può aspettarsi in qualunque momento”. Sì, quegli ecclesiastici avevano riconosciuto il segno della presenza di Gesù! Il libro Liberazione riferisce: “La parte più notevole della faccenda è che proprio gli uomini che . . . firmarono [il manifesto], più tardi lo ripudiarono, e rigettarono l’evidenza che prova che noi siamo alla fine del mondo e nel giorno della seconda presenza del Signore”. Invece di annunciare il veniente Regno di Dio, gli ecclesiastici della cristianità hanno preferito schierarsi col mondo di Satana. Non vogliono avere nulla a che fare con la schiera delle locuste e il loro Re, riguardo al quale Giovanni ora dice: “Esse hanno su di loro un re, l’angelo dell’abisso. Il suo nome in ebraico è Abaddon [che significa “Distruzione”], ma in greco ha nome Apollion [che significa “Distruttore”]”. (Rivelazione 9:11) In qualità di “angelo dell’abisso” e di “Distruttore”, Gesù aveva davvero scatenato un tormentoso guaio contro la cristianità.

    Un saluto.

    Fonte/i: FONTE: La Bibbia
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Vuoi consiglio? Studia la logica matematica, poi il metodo scientifico e quando avrai capito che ciò che scrivi non ha un senso logico, possiamo riparlarne con più calma...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    la chiesa stessa cerca di adoperare il meno possibile quel libro delirante che si intitola apocalisse: la chiesa ha appreso dai rovesci della storia a essere prudente...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 anni fa

    E' il contenuto onirico del sogno di uno psicotico.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.