Ho 21 e non so cosa fare?

Ciao a tutti. Questa non è una lamentela ma uno sfogo.

Ultimamente mi sento molto insicura e indecisa su cosa fare della mia vita. Premessa: ho studiato per diventare cuoca e ho capito che non è una cosa che mi piace fare . Sono partita per

Londra e sono rimasta un anno lavorando e imparando l'inglese conoscendo una realtà totalmente diversa da quella italiana. Adesso sono a casa per un periodo di stallo. Ho tante idee nella testa, vorrei ricominciare a studiare e andare all università, vorrei fare un corso di fotografia, vorrei prendere tutto e spostarmi in un altro paese ma la paura mi ferma. Vorrei provare a lavorare come animatrice turistica per una stagione, innamorarmi, fare volontariato, andare a fare un corso di fitness. Poi mi fermo e penso "ma come faccio fare tutte queste cose senza sprecare altri anni ?" . non riesco a decidere qual è la cosa che saprei fare meglio. E voi ?? Non vi sentite mai così ? Non avete mai affrontato ma crisi del genere? E se si..come vi siete comportati ??

Grazie in anticipo !

6 risposte

Classificazione
  • ReDa
    Lv 7
    6 anni fa
    Migliore risposta

    Ciao, guarda che la tua situazione non é poi cosí strana… nel senso che tu, come migliaia di altri ragazzi, hai fatto la scuola “sbagliata” (la mia domanda é questa: come CAVOLO si fa a decidere che lavoro si vuole fare quando hai 13 anni??????).

    Poi sei andata all’estero e sei venuta a conoscenza di un’altra realtá.

    E ora sei confusa e non sai cosa fare!!!

    Dunque, il fatto che tu abbia tante idee in testa non é poi una cosa negativa…. Sarebbe mille volte peggio se tu di idee non ne avessi!!!!!!!!!!!

    Quello che devi cercare di fare é di capire che lavoro vorresti davvero fare, perché prendere la scuola sbagliata a 13 anni é una cosa comune e comprensibile, ma se prendi la strada sbagliata per una seconda volta, allora diventa sempre piú difficile inserirsi nel mondo del lavoro.

    Le opzioni che hai citato sono tutte valide, devi solo capire quali fanno per te e quali ti offrono un futuro!!!

    Se io fossi in te farei cosí: partirei per un campo di volontariato in un paese che ti affascina e dove puoi svolgere attivitá che ti facciano capire cosa vuoi fare nel futuro.

    Io ho fatto volontariato a Bali pertanto uso Bali come esempio…. Se vai a fare volontariato a Bali hai i seguenti vantaggi:

    - Continui a perfezionare la conoscenza dell’inglese (dato che tutte le associazioni di volontariato sono australiane) -> cosa sempre utile per il futuro

    - Se ti piacciono le lingue straniere puoi studiacchiare la lingua del posto (che é il malese-indonesiano, una lingua che non é affatto difficile per noi italiani dato che ha il nostro stesso alfabeto, non ha suoni difficili e ha una grammatica abbastanza facile) -> non sará la lingua piú richiesta in Italia, ma é comunque la decima o undicesima lingua piú parlata al mondo, e in Italia non la parla quasi nessuno, quindi se in un future dovessi lavorare nel settore turistico potrebbe tornarti utile… e comunque sta sempre molto bene sul CV… ti da un tocco “esotico”

    - Puoi svolgere varie mansioni (nel mio campo di volontariato c’era gente che si occupava della cura degli animali, gente che gestiva un negozietto, gente che organizzava eventi di beneficenza, gente che svolgeva lavori di manutenzione, gente che si occupava di aggiornare il sito internet, di fare foto, ecc.) -> svolgere mansioni diverse ti aiuta a capire che lavoro vuoi fare!

    - Nel tempo libero puoi fare corsi di yoga o altri sport del genere -> cosa che ti fa capire se ti interessa lavorare nel mondo del “fitness”

    - Sempre nel tempo libero puoi dedicarti alla fotografia -> cosa che ti aiuta a capire se vuoi davvero studiare fotografia o se é solo una delle tue tante passion

    - Se ne hai voglia puoi fare un corso – io ho fatto un corso di organizzazione di eventi con un college inglese (ovviamente per elearning!) -> fare un corso non solo ti arricchisce il CV, ma ti fa anche capire se vuoi studiare all’universitá o no

    Quello che personalmente non ti consiglierei di fare é l’animatrice turistica per una stagione, perché devi aspettare l’anno prossimo e quindi perdi tempo. Ed é sicuramente una bella esperienza, ma non un’esperienza che ti aiuta a capire se vuoi studiare fotografia, se vuoi lavorare nel settore fitness, se vuoi andare all’universitá….

    Spero di essere stata un po’ d’aiuto.

    • Mary
      Lv 5
      6 anni faSegnala

      Concordo al 100% con ReDa: io sto facendo volontariato in Spagna e mi sta aiutando a schiarirmi le idee sul mio futuro.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    6 anni fa

    Prova a parlarne su myhelp

    http://www.myhelpforum.net

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Corvo
    Lv 6
    6 anni fa

    la cosa più importante e' studiare x diventare cio che vuoi..poi avrai tutta la vita davanti x fare tutto quello che ti piace.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • B.
    Lv 7
    6 anni fa

    Le cose che hai detto di voler fare sono tutte conciliabili. Io frequento l'università, ho frequentato parallelamente per un anno un corso di inglese, fino a un mese fa facevo assistenza sull'ambulanza, e ho fatto sport che ho dovuto smettere per problemi ad una gamba. Ma insomma, se incastri bene le tue passioni mal che ti vada perderai un anno, ma cos'é un anno rispetto ad una vita intera? Piuttosto concentrati su quale sarà la cosa che ti farà "campare" in futuro, quello che vorresti fosse il tuo lavoro, che quello lo dovrai fare sempre e quindi deve piacerti. Ciao :-)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Gioel
    Lv 5
    6 anni fa

    Io in realtà anche ora a volte mi sento un po' così, succede quando si vogliono fare troppe cose.

    Intanto credo ti sei posta la domanda sbagliata. Tu dici, oltre al discorso degli anni, che non sapresti quale cosa sai fare meglio. Invece dovresti chiederti "quale cosa può avere più possiblità di diventare il mio lavoro e/o la mia passione?" sembra una cavolata, ma sapersi porre le giuste domande ti indirizza nel tuo percorso di vita.

    Concentrati su poche cose, la meglio è un obiettivo alla volta, massimo due. Di più rischi di stressarti e basta e lasciare perdere tutto. Poi non vederli come uno spreco di anni, se sono cose che ti piacciono trai appunto piacere anche nel farle, non solo nel risultato finale.

    Poi ricorda che hai solo 21 anni, non ti confondere, ci sta benissimo che sei in una fase di stallo, pensa che c'è gente che ha trovato la sua vocazione anche dopo i 50 anni(e parlo anche di gente famosa, perlomeno nel suo settore).

    Comunque se vuoi sapere come fare a superare queste cose, io di solito mi limito a farle. Esatto, basta questo, nel tempo ti poi ti viene sempre più voglia di fare. A volte ti tornerà lo scazzo, ma in realtà è normale, alla mente piace rilassarsi ogni tanto, quindi quando senti il bisogno rilassati. Basta non diventi un'abitudine :)

    Prima di iniziare quindi rifletti, prenditi il tuo tempo, e pianifica. Prenditi anche un mese, ma fallo per bene. E poi parti. Fanculo la paura, in realtà è solo un illusione, la cosa più grave che può capitarti è avere rimpianti in futuro per non aver colto le occasioni.

    Ah, fai una vita regolata, se fai spesso le ore piccole dopo non hai le forze il giorno dopo per perseguire obiettivi impegnativi. E sì, anche questa è esperienza personale.

    Ultima cosa: mi ha fatto sorridere "innamorarmi" non perché sia stupido, anzi, però è una cosa che secondo me viene da se, puoi facilitarla conoscendo più gente possibile, ma la vedo più come una cosa a se, che come un vero obiettivo come gli altri. Poi se fai le cose che hai detto probabilmente conoscerai gente nuova, quindi chissà... :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Dici di voler fare tante cose... Meglio concentrarsi su una cosa o due al massimo e farle bene.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.