Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 6 anni fa

Detestare i bambini?

Mia sorella ha 25 anni e detesta i bambini. I suoi motivi:

- da piccoli sono sporchi e rumorosi

- non vuole abbandonare i suoi hobby\lavori artistici e frivolezze come il suo modo di vestire stravagante

- non vuole partorire e l'idea la nausea

- ha un limite di sopportazione basso e vorrebbe menarli tutti

- non vuole smettere di prendere analgesici in gravidanza, nè di bere alcolici

- da bambina odiava i coetanei, e vede questo come un segno

E' anche ostile verso le donne incinte. Ha finito anche per litigarci più volte sugli autobus: lei ha problemi di salute e non può stare tanto in piedi, quindi cerca di rimanere seduta durante il viaggio. Le è capitato spesso che donne in dolce attesa le chiedessero anche aggressivamente di liberare il posto e le ha sempre fatte tacere al modo suo: minacce di calci in pancia e insulti.

Una volta ha fatto lo sgambetto a un bimbo in piscina perché continuava a correre avanti e indietro schizzando ovunque e sul fumetto che stava leggendo.

Non ha molta sensibilità... io ho una figlia e si comporta bene con lei, ma si nota che non si sente a suo agio nei suoi paraggi. Mi dispiace, perchè spezza il senso di famiglia.

Anche se non avesse figli in futuro non importa, il fatto è che non li sopporta e manca di sensibilità per loro.

Inoltre ha un compagno da anni e per quanto non sia un patito a lui non dispiacerebbe un figlio in futuro... ma lei non sente ragioni.

Cosa può portare una donna a mancare di spirito materno?

3 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    E' una scelta (ed eventualmente un problema) di tua sorella e il suo compagno. A chi ama i bambini o ha figli sembra impossibile, ma c'è chi non ha questo grande istinto materno. Magari lo svilupperà crescendo, magari cambierà idea se dovesse avere un figlio, o magari resterà del suo parere, non si può forzare un sentimento che non si prova... Non la trovo un'aliena per questo, e non è necessariamente uno spezzare il concetto di famiglia: è famiglia anche senza figli. L'importante è che lei e il compagno si trovino d'accordo al riguardo, altrimenti prima o poi uno dei due si sentirà costretto a una grande limitazione.

    E poi, ovviamente, l'importante è che questo "odio" non si trasformi in odio vero e proprio: diciamo che l'insofferenza è un conto, gli sgambetti e le minacce sono un altro (e non sono tollerabili), c'è un limite che non va superato...

  • Anonimo
    6 anni fa

    Io anche voglio dedicarmi ai miei hobbies.. voglio poter viaggiare.. fare tante cose.. e i figli sarebbero un intralcio.

  • Io non voglio assolutamente avere bambini, non che non mi piacciano eh....sono carinissimi dolcissimi e bellissimi....finché sono degli altri XD....la mia non è una scelta basata solo sul "li detesto,non voglio rinunciare alla mia vita etc" ...ma una questione anche di paura...io non voglio essere una cattiva mamma e son sicura che lo sarei per cui non voglio averli sapendo che non starebbero bene con me!!! Poi il destino é stato qual che é stato e non potrò averne o meglio ho scarse possibilità! ...comunque credo che anche tua sorella si senta troppo inferiore rispetto al compito di quel ruolo....credo abbia paura anche lei di non essere una brava mamma..e le altre siano un po' delle "buone scuse" sia per gli altri sia che per se stessa..

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.