chiarimenti sui liquori, amari, e acquaviti?

vorrei delle spiegazioni su questi 3 elementi. A volte leggo che gli amari sono dei liquori, altre che sono la stessa cosa, e altre che sono due cose diverse. Stessa cosa per gli acquaviti: a volte leggo che i liquori sono degli acquaviti, altre che i liquori derivano dagli acquaviti e altre che volte che sono due cose distinte, e altre che gli acquaviti sono dei distillati!!! Per cui non ci capisco niente! non sò se considerare quello che leggo da una parte o quello che leggo dall'altra... Datemi voi una spiegazione plausibile su queste 3 bevande!!!!

6 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    I liquori sono soluzioni di alcol, zucchero e acqua, dove l'alcol viene insaporito mediante infusione o macerazione di aromi o attraverso l'aggiunta di olii essenziali.

    I distillati o acquaviti sono preparati distillando in un alambicco un macerato alcolico senza aggiungere zucchero o acqua.

    Sono liquori gli amari di erbe, il limoncello, il mirto, la sambuca, il fernet, ecc.

    Sono distillati rum, whisky, vodka, gin, grappa, cognac, calvados, ecc.

    Sempre rimanendo nell'ambito dei distillati, usando come materia prima il vino si ottiene il brandy (oppure il cognac o l'armagnac), usando le vinacce si ottiene la grappa e usando il mosto l'acquavite d'uva.

    Per complicare la vita, ci sono anche liquori che utilizzano come ingredienti anche dei distillati, come la "vodka alla frutta" o la "grappa al miele".

    Ancora, spesso nel linguaggio comune si usa il termine "liquore" per tutte le bevande molto alcoliche, compresi i distillati.

    Ricapitolando le tue domande:

    - gli amari sono un tipo di liquore (tutti gli amari sono liquori, ma non tutti i liquori sono amari)

    - il termine "acquavite" è sinonimo di "distillato", ma tecnicamente non si tratta di un liquore.

    - il termine "acquavite d'uva" indica un tipo di distillato diverso dalla grappa e dal brandy, perchè derivato da una materia prima differente, sebbene sempre derivante dalla vite (mosto per l'acquavite d'uva, vinacce per la grappa, vino per il brandy / cognac / armagnac).

    - La Tequila puoi chiamarla indifferentemente "distillato d'agave blu" o "acquavite di agave blu" (ma se ti scordi il "blu", allora ottieni il Mezcal).

    - La Vodka è un distillato (o acquavite) di frumento e patate, ma la "Vodka alla fragola" è un liquore che contiene tra i suoi ingredienti un distillato.

    - Se sei ancora confuso, bevi un bicchierino: così ti ubriachi e non ci pensi più.

  • 6 anni fa

    Prova a servire i distillati con questi: http://www.maidiluito.com/

  • Anonimo
    6 anni fa

    le acquaviti sono i distillati, che vengono prodotti tramite l'alambicco, i migliori sono quelli discontinui a bagnomaria, come per esempio le grappe (distillazione di vinacce) o il cognac o il brandy (vino) o anche per esempio il rhum (canna da zucchero) quelli buoni, :) perché molti rhum industriali vengono prodotti con la melassa :(

    I liquori hanno lo zucchero, le acquaviti no, e vengono prodotti attraverso infusione o macerazione.

    L'amaro è un liquore aromatizzato alle erbe quasi sempre, le quali vengono fatte macerare in una soluzione di acqua e alcool per poi passare alla distillazione.

    spero che sia tutto chiaro

    Marco, https://fourthesis.com/

  • 6 anni fa

    Bevi e vedi che ti si risolve il problema

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    no

  • abcdef
    Lv 7
    6 anni fa

    liquori e' il termine generale per le bevande fortemente alcoliche

    gli amari come dice il nome sono un tipo particolare di liquore dal gusto amaro

    le acquaviti sono altri tipi di liquori ottenuti distillando dei vini

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.