Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteOdontoiatria estetica · 7 anni fa

Dentifricio per adulti.. waat?

Ho 15 anni e siccome prima stavo troppo rincoglionita per vedere che dentifricio prendere allora ho preso per sbaglio quello di mia sorella che ha 22 anni, qualcosa tipo ''erboristeria purificante'' e mentre mi lavavo i denti dietro ho letto ''solo per adulti.''

cosa significa? ò.ò

Aggiornamento:

Francesco, se tu fossi il mio dentista.. cambierei dentista. Sei così spocchioso! Maleducato o no in certi argomenti si mantiene la calma e soprattutto non si urla, fai solo sembrare di essere un so tutto io!

Comunque grazie a Silvia e Dario per le risposte che mi hanno dato, mi sono state (comunque!) utili. :)

3 risposte

Classificazione
  • Dario
    Lv 7
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Non significa nulla!! L'uso per i bambini è sconsigliato perchè l'aroma di menta ed il sapore dolce possono indurre i piccoli ad ingoiare la schiuma del dentifricio stesso, il che può portare a problemi gastrici ed intestinali; e non ho mai saputo, cara SilviaBO, che mentolo ed eucaliptolo diano reazioni allergiche gravi nei bambini: in questo caso la popolazione infantile dovrebbe esser drasticamente ridotta, visto il consumo di caramelle con questi gusti!! Ed il fluoro contenuto nei dentifrici è in concentrazione talmente bassa che dovresti ingoiarne QUINTALI prima di avere problemi!

    Riguardo ai dentifrici, sono più o meno tutti uguali, cioè poco più che cosmetici; puoi usare quello che più ti piace, non c'è gran differenza! L'importante è spazzolare BENE i denti col metodo di Bass, usare il filo interdentale, le compresse rivelatrici di placca per comntrollare la qualità dell'igiene ottenuta, e TANTO TANTO TANTO olio di gomito, che purtroppo è un prodotto non reperibile in alcun negozio!!!!

    Ti consiglio di leggere l'esemplare risposta data dal collega Francesco ad un utente cui il dentista aveva consigliato l'uso di dentifrici SOLO bianchi (?!?!?!)

  • 7 anni fa

    Non rispondo alla domanda, perchèp già Dario ha detto esemplarmente tutto quello che c'era di dire.

    Voglio però rispondere, e premetto subito che sono MOLTO INK A ZZ ATO, alla risposta di Silvia BO

    DOVE HAI LETTO CHE IL FLUORO E' SCONSIGLIATO AI BAMBINI ??? FUORI LE REFERENZE……

    Se non ne hai, se non sei del settore, se non sei un biochimico che ha per le mani studi specifici, SMETTIAMOLA DI APRIRE LA BOCCA E SPARARE CA ZZ ATE …

    BASTA CON LE FESSERIE !!!!!!!!!!!!!!! ACCENDIAMO IL CERVELLO PRIMA DI SCRIVERE !!!!

    FINITELA CON LO SCRIVERE STR O N ZATE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    1. i link da te citati NON e ripeto NON sono letteratura scientifica. Quindi non fanno testop

    2. Prima di scrivere tutti quegli sproloqui, per lo meno informati: il fluoro FA PARTE della molecola dello smalto, che si forma, GUARDA CASO; proprio fino ai sei annidi età.

    3. Mi ink a zzo perchè, oltre che IGNORANTE ( nel senso etimologico : NON SAPERE, e per sapere basta che vai a prendere un libro di istologia e di embriogenesi e LO STUDI), metti in giro voci FALSE.

    Per il resto, non me ne frega nulla di essere maleducato. Lo sono e lo so essere anche di più quando leggo interventi come il tuo , che vogliono dire chi sa che ma che dicono solo cose BIOLOGICAMENTE FALSE. C'e n'è d'avanzo.

    E mi docrei INFORMARE IO ??? ma tu sei fuori come un balcone !!!! STUDIA STUDIA STUDIA STUDIA STUDIA, e poi vieni a parlare, non aprire bocca e dargli fiato perchè lo hai letto sul giornaletto dalla parruchhiera.

    ps

    circa la domanda sul dentifricio, la mia posizione è CHIARISSIMA. il dentifricio è SOLO un cosmetico, NON SERVE A NULLA. Sono solo due i casi in cui FORSE potrebbe fare qualcosa:

    - i casi di ipersensibilità dentinale, in cui FORSE hanno un'azione di chiudere i fori dei canalicoli dentinali (miglia o milioni al centimetro quadro) che provocano sensibilità

    - l'applicazione topica di FLUORo ( guarda caso, eh ?), ma SOLO premettendo e mettendosi d'accordo che è solo una VERNICIATA ESTERNA e che il fluoro non potrà MAI entrare nella molecola della fluorapatite di cui è composto lo smalto. Perchè ? Beh, ne vuoi troppe: vai in biblioteca a medicina, prendi un libro di istogenesi, e STUDIA STUDIA STUDIA STUDIA STUDIA STUDIA.

    ps - last

    1. Cosa intendete tutti per URLARE ? Forse lo scrivere maiuscolo ? Beh, è impossibile sottolinare o mettere in grassetto, è più semplice scrivere maiuscolo. Se preferite facciamo *così* per evidenziare concetti importanti.

    2. Factors associated with dental fluorosis in school children in southern Brazil: a cross-sectional study.

    The results of multiple logistic regression analyses indicated that DF was associated with a higher frequency of tooth brushing and with initial use of fluoride toothpaste at the emergence of the first tooth. DF does not constitute a public health problem in southern Brazil.

    3. Prevention of Dental Caries in Children Younger Than 5 Years Old: Systematic Review to Update the U.S. Preventive Services Task Force Recommendation [Internet].

    New evidence supports the effectiveness of professionally applied fluoride varnish at preventing caries in higher risk children younger than age 5 years.

    4. Toothpaste Utilization Profiles among Preschool Children.

    Dental professionals should use this knowledge to help and motivate parents to properly supervise and assist their children's brushing, with the goal of reducing the potential risk of fluorosis.

    5. Risk-benefit balance in the use of fluoride among young children.

    Exposure to fluoridated water was positively associated with fluorosis, but was negatively associated with caries. Using 1000-ppm-F toothpaste (compared with 400- to 550-ppm-F toothpaste) and eating/licking toothpaste were associated with higher risk of fluorosis without additional benefit in caries protection. Evaluation of the risk-benefit balance of fluoride exposure provides evidence to assist in the formulation of appropriate guidelines for fluoride use.

    6 Recommendations for fluoride use in children. A review.

    The potential for exposure to multiple sources of fluoride has increased. Therefore, practitioners should prescribe fluoride therapy based on an understanding of patients' total exposure to fluoride and the need for additional amounts.

    Tirando le somme, mi sembra che sia *tutto il contrario* di quel che andate farneticando.

    Certo, se il bambino mangia o lecca il dentifricio *potrebbe* incorrere in fluorosi, ma lo fa *tutti* i giorni ? E i genitori stanno a guardare ? In ogni caso dicono che occorre *aggiustare il tiro* con il dosaggio, e *nessuno* degli articoli da te citati dice che *il fluoro è sconsigliato nei bambini*. Ripeto, N E S S U N O. (se vuoi te li traduco in italiano….)

    E torniamo al punto di partenza: la frase da te detta e da me criticata è *fuori luogo*, *falsa* e *fuorviante*. Crea false credenze, disinformazione, ignoranza, e… dolore. Preferite forse i bambini pieni di arie, con tutte le dolci schifezze che le mamme sciagurate danno ai loro pargoletti per farli stare zitti ? Avete mai visto la bocca di un bambino di 4 anni DISTRUTTA ( mi sono stufato di mettere le virgolette) perchè la mamma gli dava il ciuccio imbevuto di miele per farlo dormire ? Ecco, fareste bene a vederne una, per capire cosa significa una carie in un dente da latte. Altro che la fluorosi !!!!!!

    Inoltre, ribadisco, il fluoro entra a far parte della molecola di idrossiapatite, trasformandola in fluoridrossiapatite, più dura e resistente. E questo avviene nel periodo dell'embriogenesi dello smalto. Basta leggere un libro di embriologia .

    E con questo ho chiuso. Ho chiuso questa domanda e d il mio rapporto con YA dove evidentemente si preferiscono gli *educati* che scrivono minuscolo e dicono pericolose bugie e falsità, a persone che si infervorano quando leggono dannose cretinate. Ma del resto si sa, la Verità non ha mai avuto vita felice.

  • 7 anni fa

    Beh, ti avevo risposto, ma Yahoo ha cancellato tutto. Boh, riprovo.

    E' questo?

    http://www.anticaerboristeria.it/it/prodotti_natur...

    Contiene fluoro, che di solito è sconsigliato per i bambini. Ma può causare problemi solo se usato per molto tempo e ingoiato.

    Contiene anche mentolo ed eucaliptolo, che possono causare reazioni anche gravi nei bambini:

    http://www.farmacovigilanza.org/cosmetovigilanza/n...

    Si tratta di casi molto rari, il mentolo è contenuto nei dolci alla menta, l'eucaliptolo si trova nelle caramelle balsamiche, e la maggior parte dei bambini li consuma senza problemi. Ma per precauzione, forse anche per via della concentrazione maggiore di queste sostanze in certi prodotti cosmetici o medicinali, si dice di non farli usare ai bambini.

    Comunque a 15 anni non c'è problema, immagino tu sappia che il dentifricio si sputa e non si manda giù.

    @ Francesco: scrivo qui perché nei commenti non ci sta.

    A parte che non vedo perché tu debba rispondere in modo così maleducato. Se non sei d'accordo con me puoi benissimo dirlo senza urlare e insultare.

    Comunque, informati tu. Da diversi anni c'è chi ritiene (a ragione o a torto non lo so, anche in ambiente medico ci sono pareri discordanti al riguardo) che sia prudente evitare o limitare molto l'uso di dentifrici al fluoro per i bambini, e di limitare l'assunzione di integratori ai casi in cui c'è motivo di pensare che il bambino abbia una effettiva carenza (ad esempio perché il fluoro è presente in quantità insufficiente nell'acqua che beve). Se vai al supermercato, vedrai che quasi tutti i dentifrici specifici per bambini non contengono fluoro, o ne contengono quantità sensibilmente inferiori a quelle dei dentifrici per adulti. Che poi il fluoro possa essere veramente pericoloso o che questo sia solo l'ennesimo caso di allarmismo ingiustificato non sta a me stabilirlo. Ma il motivo per cui alcuni dentifrici recano l'indicazione di non farli usare ai bambini è questo. Ripeto: non l'ho deciso io, io posso anche non essere d'accordo. Riporto solo la motivazione "ufficiale", che posso anche non condividere.

    Vedi ad esempio l'opinione, motivata da studi pubblicati su riviste mediche, di questo medico dentista:

    http://www.danieletonlorenzi.it/news/carie-e-fluor...

    Quest'altro dentista evidenzia le differenze tra le raccomandazioni delle associazioni dei dentisti italiane e statunitensi:

    http://www.massimocanonica.it/tag/prevenzione/

    è per dubbi di questo tipo che, per precauzione, molti ritengono che sia meglio non mettere fluoro nei dentifrici per bambini (e le imprese produttrici si sono cautelate non mettendolo).

    Se non per questo, per curiosità, secondo te quale sarebbe il motivo di quell'indicazione che chi ha fatto la domanda ha trovato sul dentifricio?

    @ Francesco (bis):

    intanto presentiamoci: guardando le tue attività vedo che non sei uno sprovveduto. Non mi pare che tu lo dica esplicitamente (ho letto solo poche risposte), ma probabilmente una certa esperienza in materia ce l'hai. Sei uno studente di odontoiatria o simili? Se sì, in materia ne sai più di me, che ho un dottorato in zoologia.

    Ma stammi un attimo a sentire: secondo me, dato che l'argomento ti sta a cuore e, giustamente, sei stanco della gente che spara boiate senza nessuna competenza e delle teorie pseudo-scientifiche senza fondamento che sbucano come funghi, pensi che chiunque accenni alle opinioni circa i possibili rischi dell'uso di fluoro sia automaticamente un ignorante che appoggia qualsiasi teoria campata in aria.

    Le ricerche su PubMed le sai fare anche tu. Articoli che, pur sostenendo il ruolo importante del fluoro nella prevenzione della carie, mettono in guardia contro la fluorosi, li sai trovare anche tu.

    Ne vuoi? Va bene, te ne elenco alcuni:

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24878674

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24872964

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24783140

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17652199

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9542393

    Il penultimo sottolinea come il problema possa interessare in particolare per i bambini perché sono loro che più facilmente ingoiano il dentifricio.

    Ma non credo assolutamente che tu non conosca questi aspetti. Lo saprai che c'è un po' di diatriba al riguardo. Allora perché te la prendi con me, che non faccio altro che riportare queste opinioni?

    E pensi che sia scorretto ciò che ho detto riguardo i produttori di dentifrici? Secondo te perché ci sono imprese che scrivono che un dentifricio non è per bambini, o va usato solo in piccola quantità dai bambini? Non pensi che sia perché, se una mamma li cita in tribunale asserendo che il suo pargolo ha subito danni dal dentifricio, temono che un giudice, magari non ben informato, o che prende come perito uno dei dentisti contrari all'uso dei dentifrici al fluoro nei bambini, li costringa a risarcimenti milionari? Le imprese si cautelano. A loro non importa un cavolo se un allarmismo è giustificato o no. Stanno dalla parte dei bottoni.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.