devo vendere ebook creati da me. E' possibile vendere anche le copie di questi ebook? Cosa si rischia?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    volta creato un ebook, il passo successivo è venderlo. Sostanzialmente ci sono due strade: rivolgersi ad un editore oppure fare tutto da soli. Se fai tutto da solo, sicuramente avrai il massimo del guadagno, ma dovrai faticare molto a promuovere il tuo ebook. Molte persone però non se la sentono di affrontare un lungo processo di promozione e preferiscono rivolgersi ad un editore. In Rete ci sono tantissimi editori di ebook online, ma in Italia i più conosciuti sono:

    Ebooksitalia

    Bruno Editore

    Lulu

    Con Ebooksitalia puoi pubblicare un ebook a costo zero. L’autore guadagna il 5% del prezzo di copertina dopo le prime 100 copie vendute. Secondo me è la scelta meno conveniente delle tre. Bruno Editore è forse l’editore di ebook più conosciuto in Italia. Per poter pubblicare un ebook su Autostima.net (il sito di Bruno Editore) però, devono essere soddisfatti vari requisiti:

    Deve essere un ebook di almeno 200 pagine

    Deve parlare di argomenti relativi alla crescita personale, professionale o finanziaria. Tutto il resto, romanzi, libri di poesie, arte, storia, geografia, scienze, etc., è bandito.

    Deve essere sottoposto ad un iter complesso (suggerimento del titolo da parte dello staff, invio della prima bozza, correzione da parte dello staff, invio della seconda bozza, etc.)

    Agli autori vengono riconosciuti fino ad un massimo del 30% dei diritti. Lulu è forse un po’ meno conosciuto di Bruno Editore, ma secondo me è il più conveniente di tutti:

    La pubblicazione dell’ebook non è sottoposta ad iter macchinosi

    Non esiste un numero minimo di pagine

    Non esistono limiti sugli argomenti (puoi parlare di qualsiasi cosa, dalla storia alle poesie, dalla scienza all’arte, etc.)

    L’autore che pubblica il libro, non deve sobbarcarsi alcun costo iniziale. Paga il servizio solo quando il libro viene acquistato. Per la pubblicazione dell’ebook, Lulu si prende il 25% di commissione. A queste dovrai aggiungere le commissioni PayPal (se preferisci questo sistema di pagamento). Come vedi il 75% resta a te. Inoltre Lulu non pubblica solo ebook, ma anche libri cartacei. Lulu non è una vera e propria casa editrice ma piuttosto un servizio di publishing on demand (pubblicazione su richiesta). A differenza delle classiche case editrici infatti, Lulu non esige un ordine minimo di centinaia di copie. Per chi vuole pubblicare un libro cartaceo senza dover disporre di migliaia di euro, Lulu è sicuramente la scelta più conveniente. Ma… pubblicare un ebook attraverso questi servizi online, conviene? Non è forse meglio far tutto da soli? Dipende dal tuo obiettivo. Se vuoi farti conoscere, sicuramente la strada migliore è la pubblicazione su siti noti come Bruno Editore o Lulu. Se invece vuoi guadagnare il massimo dal tuo ebook, la strada migliore è senza dubbio quella di fare tutto per conto tuo. Certo, dovrai tirare fuori tutta la tua esperienza di web marketer per promuovere l’ebook. La strada ideale secondo me, è quella di avvalersi di entrambe le possibilità. Pubblicare un ebook su Giacomo Bruno o Lulu per farsi conoscere e pubblicare in proprio per ottenere il massimo dei guadagni. miglior risposta ameeee pleaseeeee

  • 6 anni fa

    Scusa la franchezza ma se i prodotti che devi vendere sono di tua proprietà, non vedo dove potrebbe sorgere il problema.L'unica accortezza a cui devi attenerti risiede nelle condizioni di vendita.Mi spiego meglio:se decidi di vendere il tuo ebook su Amazon,ad esempio,devi tener presente che l'unica regola da rispettare è legata al prezzo.Amazon ti mette a disposizione tutta la sua piattaforma a patto che il suo prezzo sia il più basso.Nient'altro.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.