Ma i raggi gamma uccidono?

Che effetti hanno sull'organismo? Di certo non ci si trasforma in Hulk...

...Domani devo portare una ricerca sulle radiazioni in generale e su Chernobyl e il perchè è scoppiato l'incidente nucleare.

4 risposte

Classificazione
  • Fato
    Lv 6
    6 anni fa
    Risposta preferita

    Ok... Meglio rifare il discorso.

    I raggi gamma sono delle radiazioni elettromagnetiche ad alta energia, escludendo quindi il resto dello spettro elettromagnetico andiamo ad analizzare tali radiazioni, soprattutto sui loro effetti biologici.

    Queste radiazioni, assolutamente comuni, non sono particolarmente letali sotto certe condizioni, ovviamente aumentando i tempi di esposizione e l'intensità delle radiazioni, gli effetti sono sempre più deleteri, perché tali radiazioni vanno a "rompere" i legami chimici o a modificare addirittura gli stessi atomi (non per niente sono dette radiazioni ionizzanti), e questo può portare nel caso di intense esposizioni ad ustioni e mutazioni delle proteine (questo fattore per esposizioni intense è molto grave visto che il corpo si trova con in circolo numerosi enzimi, cellule, anticorpi, ecc. "impazziti), infine le mutazioni come il cancro.

    Su esposizioni meno intense, ma più prolungate gli effetti sono solitamente sul lungo termine, come varie forme tumorali cancro.

    La sfortuna dei raggi gamma è che, seppur siano meno pericolose delle particelle beta e alpha, sono tuttavia molto più difficili da schermare.

    Elevate esposizioni alle radiazioni ionizzanti (che non sono solo i raggi gamma) provocano la malattia acuta da radiazioni, potenzialmente letale.

    Quanto all'incidente nucleare di Chernobyl: si trattò di un'esplosione di vapore (come del resto in tutti gli altri incidenti esplosivi maggiori in installazioni civili), segue la cronologia, un po' riassunta, degli eventi in base ai rapporti INSAG.

    Un po' di tempo prima c'era stato un incidente nucleare simile, ma non così catastrofico alla centrale di Leningrado (che operava reattori virtualmente identici a quelli di Chernobyl), tuttavia nessuno informò gli addetti dei dettagli tecnici di tale incidente.

    In seguito era previsto un test per stimare se, in caso di completa perdita di potenza della centrale, l'inerzia delle turbine fosse sufficiente a generare abbastanza energia nel tempo tra la perdita di potenza e l'avvio dei generatori di emergenza (è un test essenziale, solitamente sicuro, che viene ancora oggi fatto).

    Tale test venne fatto con metodologie abbastanza discutibili, in particolare venne portato il reattore in una condizione instabile, a questo punto (non si è mai scoperto perché), qualcuno o qualcosa (il sistema di sicurezza, anche se è più verosimile che sia stato ad opera di un essere umano, essendo procedura comune per spegnere un reattore dopo un test o in qualunque caso sia necessario spegnerlo), attivò il comando si arresto d'emergenza del reattore (AZ-5), che dovrebbe eseguire, appunto l'arresto del reattore il cosiddetto SCRAM.

    La particolare configurazione delle barre e degli strumenti di inserimento, tuttavia, portò il nocciolo ad una condizione assolutamente insostenibile (in maniera semplificata: tra le barre c'era troppa poca materia che moderasse la reazione), in pratica l'acqua già pesantemente surriscaldata ricevette un enorme quantitativo di energia che causò la vaporizzazione di un grande quantitativo d'acqua.

    L'effetto fu tale per cui il vapor acqueo non schermava più tanto bene quanto l'acqua le barre, che quindi iniziarono a riscaldarsi e a riscaldare la rimanente acqua liquida e ad aumentare in maniera pericolosa la pressione all'interno del reattore.

    A seguito dell'aumentata pressione il coperchio del reattore venne letteralmente lanciato in aria, con gravissimi danni strutturali, e con lui partirono anche diverse barre sia di combustibile sia di controllo, il resto è ben noto, non sarebbe stato possibile nessun intervento umano tra l'avvio della procedura di arresto e l'esplosione poiché sia non avevano dati affidabili (il computer della centrale restituiva l'OEM, numero di barre minime da inserire nel reattore per mantenerlo stabile, una volta ogni 15 minuti) sia perché anche essendo a conoscenza della situazione non avrebbero conosciuto altre procedure.

    L'incidente è da imputare sia alla scorretta procedura di esecuzione del test sia alla mancata informazione in merito all'incidente di Leningrado (identico, ma che non provocò un'esplosione) sia, soprattutto, all'errore progettuale che portò il reattore ad avere un coefficiente di vuoto positivo (per intenderci il fatto che avessero una ridotta schermatura tra le barre combustibili durante l'ingresso delle barre di controllo) durante l'arresto d'emergenza.

    Inutile a dire che è un po' tanto semplificata,

    Fonte/i: Se hai tanta buona voglia di leggertelo (è in inglese ovviamente): http://www-pub.iaea.org/MTCD/publications/PDF/Pub9... Ps il - non è un errore di battitura.
  • 6 anni fa

    No, ti fanno solo diventare enorme, verde, fortissimo e arrabbiato.

    Occhio alla camicia.

  • Neo
    Lv 4
    6 anni fa

    Dipende dall' intensità dei raggi e dalla durata dell' esposizione.

    L' intensità si misura in Sievert ( ma già 1 Sievert è eneorme -- si usano millisievert (mSv, 1 Sv = 1000 mSv) ed il microsievert (μSv, 1 mSv = 1000 µSv , che ha sostituito come unità di misura i vecchi " rem ".

    La sicura mortalità ( 100 % ) , dopo 2 settimane , si raggiunge con una dose ce varia tra i 6 e i 10 Sv.

    Per esposizioni minori ( da 1 a 2 Sv ) , ha il 10 % di mortalità ; i sintomo sono molto evidenti ; la rapida perdita dei capelli, riduzione della forza muscolare, inappetenza, vomito e quello che è peggio di tutti è che i Gamma colpiscono principalmente le cellule del midollo spinale, provocando Leucemie.

  • Mars79
    Lv 7
    6 anni fa

    I raggi gamma sono radiazioni ionizzanti molto penetranti e sono capaci di indurre mutazioni genetiche se a bassi livelli o nei casi più gravi possono distruggere il DNA quindi uccidere le cellule e provocare anche ustioni profonde.

    In caso di assorbimento di una grande quantità di raggi gamma è ovvio che si può morire.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Malattia_acuta_da_rad...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.