Italiano :)?

questa è la traccia:considera una fiaba o una favola nota e modifica qualche sua parte.

potete cambiare qualsiasi parte o anche un personaggio.

2 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    c'era una volta una bambina dispettosa come poche. la mamma non ne poteva veramente più ed allora un giorno decise di liberarsene.

    la mandò nel bosco, ben sapendo che è un posto pericoloso. aveva la segreta speranza che qualche bestia famelica se la mangiasse senza lasciarne traccia.

    la scusa era quella clessica: portare il cibo alla nonna tanto malata che cappuccetto non vedeva da parecchi anni ormai.

    il fatto era che la nonna non era affatto malata ma che prorpio non sopportava la nipote. le era bastato vederla una volta per sviluppare per lei un'antipatia feroce. cappuccetto infatti per prima cosa aveva riso della sua dentiera e poi le aveva calciato la gruccia facendola ruzzolare per qualche metro nel cortile.

    capuccetto quando ricevette la consegna dalla madre in realtà non voleva andare, ma poi decise di farlo, spinta dalla curiosità, perchè non aveva mai visto un bosco.

    dopo un'ora che camminava sentì una soave musiva provenire da una radura. si avvicinò caurta e sbirciò dai cespugli: nel centro della radura stava un lupo danzante, circondato di fate gentili e di piccoli elfi.

    l'atmosfera era veramente magica! cappuccetto sentì una strana sensazione nascere in lei. un fremito ed una segreta voglia di sangue. di distruggere ciò che era bello, nella radura.

    il cuore le batteva forte ed una strana eccitazione si impossessò di lei.

    nel cestino aveva messo un coltello, di nascosto dalla madre, per mangiare una fetta di torta della nonna.

    balzò con energia nella radura. il lupo la vide e ne fu sorpreso, poi il suo animo gentile si commosse di fronte alla bimba sperduta. si afficinò per leccarle una mano e fu allora che capuccetto ne approfittò per calare la lama nel collo della bestia.

    il lupo non potè fare altro che cadere e soffocare nel suo stesso sangue mentre i suoi occhi attoniti si spegnevano. fino ad allora non sapeva che cosa fosse il male, nè la morte. morì in uno stato di profondo stupore. l'ultimo respiro che esalò aveva il suono del vento che passa.

  • 6 anni fa

    l'hai creato tu?

    molto bello :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.