Assunta per fare i pacchetti, faccio tutto tranne quelli, cosa fare?

Mi hanno assunta in un negozio per fare i pacchetti di natale, tuttavia è una settimana che lavoro e ho fatto tutto tranne i pacchetti. Inoltre gli accordi erano di lavorare 6 ore al giorno e adesso ne lavoro 8 più un'ora di pausa in cui non riesco comunque a far nulla, perchè è lontano da casa e mi trovo a mangiare in macchina e star lì un'ora, facendo freddo non posso fare un giro nè niente. Cosa fare? A me secca tantissimo, perchè mi va via tutto il giorno e i patti non erano questi, inoltre mi pagano poco per quello che faccio.

Mi scoccia licenziarmi, però non accetto il loro comportamento. Voi che fareste? Il lavoro mi faceva comodo, ma non mi è assolutamente necessario in quanto studio e mi mantengono i miei.

Ho l'impressione che i pacchetti fossero solo una pretesa e io non sopporto ste cose. Scusate sono molto arrabbiata al momento.

6 risposte

Classificazione
  • Anna
    Lv 7
    6 anni fa
    Risposta preferita

    Che in un negozio oltre a fare i pacchetti ti facciano fare anche altro è una cosa normalissima. Prova a immaginare cosa faresti tu se fossi la proprietaria di un negozio: tutte le commesse sono indaffarate, ma alla ragazza extra non si può chiedere di dare una mano perché lei è lì solo per i pacchetti?

    Altra cosa, invece, è il fatto dell'orario, perché da 6 a 8 ore giornaliere c'è una bella differenza (la pausa non va calcolata, quella è tempo tuo). Dovresti quindi parlare al titolare o comunque alla persona che ti ha ingaggiata e chiarire la questione dell'orario.

    In ultimo, ti faccio una raccomandazione a livello generale: per lavorare, farlo bene e fare carriera è indispensabile essere flessibili e sapersi adattare. Mi sembra che tu abbia un atteggiamento molto rigido, perciò farsti bene a correggerlo. Adesso il lavoro non ti sembra una necessità, ma fino a quando i tuoi potranno e vorranno mantenerti? Dire "ci penserò dopo la laurea" non è molto saggio, rischi di affacciarti al mondo del lavoro come una totale sprovveduta. Molto meglio cercare di acquisire per gradi un'ottica da donna che lavora.

  • Anonimo
    6 anni fa

    cmque lascialo per qualcos'altro...devi alvorare, anche se studi. altrimenti poi ti torvi come e altri: con ottimi studi e zero esperienza...e è dura..anche trovare lavoro come commessi.

  • Anonimo
    6 anni fa

    pacchetti da acqua e sapone? anche io ci ho lavorato e non mi hanno trattato cosi e si lavorava :)

    parla con i titolari o tramite terze persone se sono agenzie di lavoro!

  • 6 anni fa

    Ehhh benvenuta in Italia.

    Lavoro 8 ore al giorno per un rimborso spese e pranzo al freddo ma non ho la macchina poichè mi sposto con i mezzi. Mi porta via tutto il giorno, tutti i giorni, e il guadagno è zero. E anche la soddisfazione per il lavoro.

    Non hai grandi alternative, o te ne vai o resti. Se decidi di andartene prova a farti sentire, tanto male che vada, non hai nulla da perdere. Ma non demordere a cercare o a sacrificarti per un lavoro solo perchè ti mantengono i tuoi. Il lavoro ti forma.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    Hai ragione se fossi in te andrei dalla persona che ti ha fatto il contratto e gli chiederei delle spiegazioni , mica sei un robot e gli accordi vanno mantenuti.

  • Anonimo
    6 anni fa

    Scusa e che fai? Pómpini?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.