Max ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 5 anni fa

Gli abiti nel tempo: secondo voi come ci vestiremo nel futuro?

Oggi vi pongo una domanda che può sembrare sciocca, parlo di vestiti, oggi ho visto un film, "La macchina del tempo" il primo adattamento cinematografico tratto dall'omonimo romanzo, e in una scena del film si vede il protagonista visitare l'anno 1966 e trovare un uomo vestito con un abito argentato, era così che il cinema immaginava i vestiti nel futuro durante anni 50.

Negli ultimi 100 anni i "vestiti" sia maschili ma soprattutto femminili si sono sempre più accorciati sia per colpa dell'effetto serra sia per colpa dello sfruttamento della donna in ambito propagandistico, quindi mi chiedo secondo voi fra 100 anni nell'anno 2115 come si vestiranno uomini e donne?

Non la faccio troppo lunga perché molti odiano i papiri e io spesso tendo a dilungarmi troppo

Aggiornamento:

Lo so è una domanda sciocca, ma io sono curioso, una volta che mi metto una domanda in testa non c'è nulla che possa togliermela :)

Aggiornamento 2:

IL MIO PARERE E QUESTO (potete anche non leggerlo.)

Io immagino il mondo nel futuro come un mondo sempre più avvolto da un clima instabile, con forti piogge e giornate torride, lo abbiamo visto tutti questo inverno siamo passati dal sole alla neve nel giro di 48 ore.

Dunque nel futuro per me gli abiti dovrebbero essere innanzitutto cuciti con tessuti capaci non di riscaldare o raffreddare il corpo umano, bensì di mantenere costante la temperatura, dato che gli sbalzi di tempera

6 risposte

Classificazione
  • NZT
    Lv 7
    5 anni fa
    Migliore risposta

    penso che gli abiti saranno più "utili": vestiti che si adattano alla mole di chi li indossa, in grado di autopulirsi, autoasciugarsi ecc.

    • Max5 anni faSegnala

      Al di la degli scherzi credo che tu abbia ragione :)

  • 5 anni fa

    secondo me nel futuro non ci vestiremo proprio perché l'esibizionismo raggiungerà livelli assurdi e mostreremo tutto ma proprio tutto!

    • Max5 anni faSegnala

      Si in effetti mi sa che la strada è quella...

  • 5 anni fa

    Se vi interessa (non credo vi interessi),la scrivo qui la mia risposta sopra non c'è spazio.

    Io immagino il mondo nel futuro come un mondo sempre più avvolto da un clima instabile, con forti piogge e giornate torride, lo abbiamo visto tutti questo inverno siamo passati dal sole alla neve nel giro di 48 ore.

    Dunque nel futuro per me gli abiti dovrebbero essere innanzitutto cuciti con tessuti capaci non di riscaldare o raffreddare il corpo umano, bensì di mantenere costante la temperatura, dato che gli sbalzi di temperatura sono sempre più frequenti e le piogge e tempeste sempre più improvvise di conseguenza ovviamente anche idrorepellenti quindi.

  • 5 anni fa

    Abiti sempre piú succinti o totalmente coperti,ma a mio parera dipende dal clima che avremo.potrebbe succedere una catastrofe naturale dove il pianeta tende a ghiacciarsi perché si allontana dal sole o viceversa (ipotesi magati improbabili)

    • Max5 anni faSegnala

      Io immagino un un futuro sempre più torrenziale, con un clima sempre più instabile, do quindi ragione a coloro che dicono che i vestiti nel futuro saranno probabilmente idrorepellenti, capaci non di riscaldare, ma di mantenere la temperatura corpora sotto controllo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 anni fa

    visto il riscaldamento globale. direi che ci vestiremo con abiti sempre più leggeri e idrofobi (dobbiamo imparare a nuotare prima che l'acqua copri anche l'everest)

    Quindi direi roba del tipo costume da bagno.

  • Ellie
    Lv 6
    5 anni fa

    Infatti ti sei dilungato troppo e ho letto solo il primo rigo.

    Comunque alla luce di quello che si vede oggi credo che la moda tenderà sempre più verso abiti poco coprenti

    • Max5 anni faSegnala

      Verissimo, io aggiungerei anche una spolverata di marketing.
      Diciamolo, se oggi le donne si vestono cosi, e solo grazie alla TV e alle veline nate attorno agli anni 50.
      Non è mai successo durante i 1900 anni di teatro, non ai livelli di oggi almeno.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.