Informazioni sulla normativa CEI 16/4 -EN60446?

Salve ho bisogno di un parere di un esperto in materia.

In una civile abitazione, nelle cassette di derivazione vi sono presenti i conduttori di fase neutro e terra. La normativa CEI 16/4 dice che essi devono essere colorati a seconda del tipo di funzione. Ma ho riscontrato che in tutta l'abitazione i cavi sono di colore uguali, non vi è nessuna distinzione.

Inoltre le prese elettriche sono del tipo Standard Italia bipasso (tipo L CEI) con due dimensioni diverse una stretta da 10 A e una larga da 16 A. Ma nelle prese vi sono solo i fili da 1, 5mmq (millimtriquadrati) per le prese da 10 A.

Si è anche verificato che durante il funzionamento di un elettrodomestico tale presa si è incendiata e non sono intervenuti i dispositivi di sicurezza quali l'interruttore differenziale, per la protezione di cose e persone, e il magnetotermico per la protezione dell'impianto stesso; ho dovuto procedere abbassando il limitatore del contatore per far si che non si propagasse un incendio.

Vorrei sapere, secondo voi questo impianto è a norma? e se non lo è quali sono le conseguenze che esso può portare, sia dal punto di vista di danni che esso può provocare a persone o cose sia come si può agire dal punto di vista giuridico con il proprietari dello stabile.

P.S: inoltre a monte dei contatori i fili sono sprovvisti di tubi in corrugato e sono esposti ad intemperie.

2 risposte

Classificazione
  • Guido
    Lv 5
    6 anni fa
    Risposta preferita

    E' evidente che non rispetta la norma da te citata, ma se l'abitazione non è recentissima può comunque essere "a norma" in quanto è sufficiente che lo fosse all'epoca della costruzione e che siano stati fatti i sucessivi adeguamenti di legge previsti (tra cui l'installazione dell'interruttore differenziale).

    Farei fare una verifica da un tecnico, eventualmente da sottoporre alla proprità dell'immobile.

  • 6 anni fa

    No

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.