Come risolvere il problema della messa a fuoco all'infinito?

Aggiornamento:

Uno dei grandi vantaggi dei vecchi obiettivi delle camere reflex era la facilitá di mettere a fuoco all'infinito.

Detta operazione non solo era facile, ma era la piú facile di tutte: bastava girare la ghiera della messa a fuoco fino a fine corsa, e il gioco era fatto, anche al buio piú totale!

Col Nikkor 35-70 delle vecchie fotocamere a pellicola da 35 mm, questo é per fortuna ancora possibile.

Aggiornamento 2:

E in piú, detto obiettivo puó essere usato senza perdere automatisti anche in camere come la D70 (freflex digitale 18x24) , con l'ulteriore vantaggio di garantire una totale assenza di vignettatura anche a tutta apertura, essendo progettato per il formato 24x36.

Aggiornamento 3:

Non altrettanto accade purtroppo con i moderni obiettivi.

Fra questi, il Nikkor 18-70, e il Canon 70-200.

In detti obiettivi, girando la ghiera della messa a fuoco fino a fine corsa, il fuoco va oltre l'infinito (!) impedendo in pratica una messa a fuoco precisa nella fotografia del cielo.

Aggiornamento 4:

Né si puó contare sulla messa a fuoco automatica, dato che questa con le stelle non funziona! Nel Canon, addirittura, una "fine corsa" non esiste proprio, dato che, agendo sulla ghiera di gomma, questa continua a girare senza limite anche dopo essere arrivati "oltre l'infinito" !!

Aggiornamento 5:

Ed é proprio il colmo, dato che entrambi detti obiettivi (e soprattutto il Canon, che é apocromatico) sono di una qualitá straordinaria!

La mia domanda é dunque questa:

qualcuno ha qualche idea per risolvere in maniera elegante detto problema? Si potrebbe chiedere al fabbricante al service di modificare detti obiettivi per evitare questo gravissimo inconveniente?

2 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao, io *ho letto* che i costruttori *volutamente fanno in modo che la maf si estenda anche oltre l'infinito per questioni di compatibilità (che potrebbe sorgere) tra Ottica e Corpo Macchina *non dedicato* e che quindi avrebbe un "piano focale" diverso da quello prestabilito. Come risolvere "nel tuo caso" è un problema forse aggirabile col *fai da te* , dovresti trovare *il punto esatto* ( ma esatto-esatto ! ) di infinito dell'obiettivo he intendi modificare con la macchina che intendi utilizzare e poi incollare con del Ciano-acrilato due pezzettini di plastica o di metallo che facciano da fermo quando si incontrano, in maniera che una volta ruotato verso l'infinito i due pezzi si tocchino bloccando il movimento. Altra soluzione, *meno invasiva ed esteticamente migliore* è quella di incidere delle tacche di riferimento , ma .. se l'obiettivo è dotato di finestrella trasparente delle distanze come fai ? potresti farlo solo con i *vecchi obiettivi* in cui gli indici telemetrici sono all'esterno. Non credo che spedendo l'obiettivo ai centri di assistenza ti facciano il lavoro, penso invece che *trovando qualche artigiano che lavora esclusivamente nel comparto reflex* la cosa potrebbe essere possibile. Una contro-domanda: ma lavorando in Live View non riesci a trovare (ingrandendo l'immagine) il punto di fuoco (su infinito) della stella che vai a fotografare ? io con la mia reflex posso -passando alla MAF manuale in Live View andare ad ingrandire il particolare di fuoco , in maniera da avere la massima precisione ! dovrebbe farlo anche la tua , fammi sapere. Ciao

  • 6 anni fa

    Grazie Mario - ti rispondo per email

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.