Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Ma perchè si usa la parola "Omofobico" ?

Che senso ha dire che una persona è omofobica ? Fobia deriva dalla parola greca Phobos che significa paura e la fobia è una paura irrazionale e incontrollata, ma le persone che vengono definite omofobiche non hanno paura degli omosessuali, al massimo li disprezzano o li disgustano ma non ne hanno paura, appena vedono un omosessuale mica si mettono a urlare correndo via a gambe levate. Quindi perchè si dice omofobico ?

7 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    Fobia indica fastidio, repulsione, avversione.

    Io sono leggermente fotofobico, se passo da ombra a sole tendo a starnutire. Sono fotofobico ma non ho paura della luce, non scappo dalla luce, solo mi dà (in particolari situazioni), un po' fastidio.

  • ?
    Lv 7
    6 anni fa

    perché fobia indica anche avversione

  • 6 anni fa

    Il significato è quello che ti stanno dicendo gli altri.

    Vorrei aggiungere che il termine omofobico comincia ad essere abusato.

    Lo usa chiunque voglia mostrare superiorità, facendo credere che bisogna accettare tutto, essere aperti a tutto e tutti.

    Hai detto bene: gli eterosessuali abbiamo fastidio istintivo verso i gay perché non siamo come loro. Questo non è paura, odio o disprezzo. Semplicemente abbiamo un orientamento sessuale diverso.

    So che anche ai gay (forse non a tutti) dà fastidio una donna nuda, ma chissà perché nessuno dice che sono eterofobi.

    Sembra che solo noi eterosessuali possiamo essere criticati.

    Oltretutto la parola omofobia è "nuova": solo 5-6 anni fa nessuno la conosceva.

    Pensa anche cosa si diceva degli omosessuali decenni fa: ma nessuno ci accusava di omofobia.

  • 6 anni fa

    La parola omofobìa è quella che in scienza della politica viene definita parola-talismano, ovvero viene indicata non con il proprio significato ma con un significato puramente negativo e che si può cambiare in diverse occasioni. Esempi tipiche di parola-talismano sono "fascista", "razzista", "xenofobo", ecc. applicate anche quando nulla c'entra il fascismo, la razza o lo straniero. E' diventata quindi sinonimo di contrario a qualsiasi cosa riguardi sesso, famiglia, società tradizionale, matrimonio, discriminazioni varie, conservatorismo, ecc.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    Chiamala intolleranza verso le persone allora sempre la stessa cosa è.

    E comunque la paura è una condizione che si verifica in varie situazioni molto diverse fra loro.. Provi "schifo" verso gli insetti o l'ansia di restare al buio..ma non credo che ti faccia ribrezzo stare al buio..

    Io soffro di vertigini, mia cugina detesta i ragni, sono paure diverse io provo ansia e giramenti di testa, lei schifo e brividi..eppure entrambe le paure hanno il grande onore di ricevere il suffiso- fobico..

    Ma entrambe le paure non discriminano nessun essere umano...questo è il punto su cui riflettere

  • 6 anni fa

    per la solita ipocrisia della feccia falsa benpensante sinistra.

  • Anonimo
    6 anni fa

    Siete talmente schifosi voi gay che fate paura questo significa

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.