testo di antologiaaa!!! 10 puntii?

Devo scrivere un testo argomentativo che parla di prendere o non prendere un cane...i vantaggi ecc

2 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    E' una buona norma abituare i bambini ad amare gli animali. Il metodo migliore è quello di farli vivere insieme. In campagna è facile: c'è sempre qualche gatto che si avvicina a casa per trovare cibo pronto e un po' di latte.

    In città i gatti non sono così fortunati.

    Spesso il gatto di casa viene castrato o sterilizzato, vive in compagnia di soli umani, non ha lo spazio per correre e per cacciare, deve sporcare in una cassettina, non può lasciare tracce del proprio odore, ha un sacco di limiti. Alle coccole tanto gradite si uniscono attenzioni sgradevoli come il districamento dei nodi del pelo, quando il pelo è molto lungo, tremendi collarini antipulci che le zampe posteriori non riescono a togliere, visite dal veterinario per le vaccinazioni. Va forse meglio al cane? Sì. Il cane, almeno sembra, vuole vivere col padrone: anche quando ha un giardino a disposizione preferisce sdraiarsi sul tappeto di casa e dormicchiare sulle pantofole accanto al divano. Quelle del padrone, ovviamente, che sta leggendo il giornale o guardando la televisione. Al cane si impongono tante cose, ma bestiola o bestione che sia, sembra divertirsi ai corsi di agility e sembra non offendersi ai calci che prende.

    In compenso con i bambini sono affettuosissimi: con quelli piccolissimi fanno volvolentieri turno a ciucciare il ciucciotto, li leccano quando si fanno male, li proteggono da chiunque osi avvicinarsi, magari anche dal nonno che vive lontano e vedono per la prima volta.

    Tanti bambini e adolescenti, pur di avere un cane, giurano e stragiurano che saranno loro a portarli fuori tre volte al giorno, salvo quando sono a scuola, quando hanno troppi compiti, quando fa freddo. E la mamma e i babbo, creduloni o semplicemente amanti del loro Fido, fanno a turno a scendere con paletta e sacchetto di plastica per i bisogni del cane. Il sacchetto lo aggiungo io, e mi chiedo invece perché tante volte mi è capitato di camminare libero e felice - invece che circospetto e a testa in giù, e ho dovuto passare il resto del pomeriggio a pulire le mie scarpe da tennis preferite! Già, magari il cane stava male...o il padrone non aveva voglia di chinarsi, che schifo, tanto adesso non c'é nessuno che mi vede...

    Non bisogna prendersela col cane, ovviamente, né con il regolamento che c'é.

    A parte ciò, tutti quelli che hanno avuto un cane lo ricordano con le lacrime agli occhi. I giochi e le corse fatte insieme quando erano entrambi cuccioli, gli abbracci e lo scambio di affettuosità, quello sguardo profondo e un po' triste che si è visto pian piano scolorire insieme alla lucidità del pelo, la solidarietà provata con l'animale a capodanno, quando la gente si diverte a fare botti incuranti delle reazioni dei nostri amici fedeli. Tutti poi dicono mai più, mai più, ma è difficile vivere senza un cane quando se ne ha uno nel cuore

  • 4 anni fa

    Raccomando questo corso per imparare ad addestrare ed educare un cane nel migliore dei modi http://corsoaddestramentocani.latis.info/?pfOR

    Addestrare un cane non è mai facile. Lo abbiamo ribadito più volte: gli ostacoli da superare sono sempre numerosi, e non sempre il nostro amico ci da’ le soddisfazioni sperate.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.