Dolce e Gabbana. "Grazie per il vostro coraggio" da sei figli cresciuti da coppie Lgbt. Lo annunceranno mai i media gayfriendly?

"Vogliamo lodare il vostro coraggio e ringraziarvi per l’ispirazione che siete. Ma vi imploriamo anche di non arrendervi quando la reazione crescerà d’intensità. Se tornerete indietro e vi scuserete per quanto avete detto, renderete ancora più vulnerabili e discreditati i bambini che vivono nelle case gay. Per il nostro bene, così come per quello di tutti i bambini italiani, è importante che non vi scusiate né che vi arrendiate. Sostenente invece l’idea che tutti i bambini hanno bisogno di crescere uniti alle proprie madri e i propri padri. Si tratta di un diritto umano."

http://www.tempi.it/lettera-a-dolce-e-gabbana-da-s...

Aggiornamento:

Del resto si sa che non tutti i gay sonop contro Dolce e Gabbana.

http://www.tempi.it/non-tutti-gli-omosessuali-la-p...

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    6 anni fa
    Risposta preferita

    non lo diranno mai e prenderanno per pazzi i milioni di bambini che si lamentano di essere cresciuti in coppie omosessuali

    perchè chi è d'accordo con loro, può dire quel che gli pare

    ma se sei contro,puoi pure einstein, ti colpiranno in modo vigliacco sempre e comunque

    libertà di parola solo per loro, diritti a senso unico

    non ho capito, il british journal of medicine è fazioso?

    BEATEA IGNORANZA !!!!!

    Il lettore a caccia di notizie incredibili e ai confini della realtà può anche smettere di leggere. Il presente articolo non fa per lui. É un po’ come se l’appassionato di astronomia iniziasse a leggere un articolo che, dati alla mano, provasse in modo inoppugnabile che la Luna esiste. Ecco, qui di seguito si darà la prova che i bambini cresciuti in una coppia omosessuale stanno peggio di quelli che vivono in una coppia composta da mamma e papà.

    Lo scrivente in questo momento ha sotto gli occhi una lista di una sessantina di articoli scientifici che dal 1991 al 2013 illustrano quali sono i danni di natura psicologica, fisica, sociale, economica, etc. subiti da quei bambini che sono stati cresciuti da una coppia omosessuale e come invece l’educazione ricevuta da un genitore maschio e da uno femmina sia imprescindibile per una sana ed equilibrata formazione della persona. Da tenere presente che alcuni di questi articoli riportano i risultati di molti altri studi scientifici.

    Da ultimo è stato pubblicato il 25 gennaio scorso un articolo dal titolo “Problemi affettivi nei bambini di genitori dello stesso sesso” sulla rivista scientifica British Journal of Education, Society & Behavioural Science che forse batte tutti i precedenti articoli pubblicati per solidità del campione preso in esame. L’autore è un sociologo e si chiama Paul Sullins e lo studio che ha confezionato non potrà passare inosservato a motivo del numero di bambini di coppie omosessuali oggetto di questa ricerca: cinquecentododici. Si tenga presente che la percentuale di minori che vivono negli Usa con una coppia di genitori dello stesso sesso è dello 0,005% rispetto a quelli che vivono con mamma e papà. Insomma, andare a pescarli è come trovare un ago in un pagliaio. I precedenti studi non sono mai arrivati a mettere insieme un campione così rappresentativo.

    Ma passiamo ai risultati partendo dal dato conclusivo: «i problemi di carattere affettivo riscontrati nei bambini di genitori dello stesso sesso», ci dice Sullins, «sono due volte più diffusi rispetto a quelli riscontrati in bambini di genitori di sesso opposto». E prosegue: «non è preciso affermare e non si può più dire che nessuno studio ad oggi ha rilevato che i bambini in famiglie omosessuali vivano condizioni svantaggiate rispetto a quelli cresciuti in famiglie con genitori di sesso opposto». Tra i vari problemi caratteriali riscontrati in questi bambini tirati su nelle “famiglie” arcobaleno vi sono: comportamenti scorretti, stati d’animo inclini alla preoccupazione, depressione, rapporti conflittuali con i coetanei e incapacità di concentrazione. Tutte cose già emerse e confermate da altre precedenti ricerche.

    «La filiazione biologica», continua il Nostro, «crea una netta e ben marcata distinzione tra i risultati emersi nello studio di bambini di genitori omosessuali e in quelli riscontrati dall’osservazione di figli di coppie eterosessuali». Poi Sullins fa un’affermazione tanto interessante oggi quanto lapalissiana: «il vantaggio principale del matrimonio per i bambini non può essere ricercato nel fatto che questo tende ad offrire a loro genitori migliori (più stabili, finanziariamente benestanti, ecc, anche se questo poi nella realtà accade), ma che li presenta come loro genitori». Detto in altri termini, meglio crescere con i propri genitori biologici che vivere con una coppia omosessuale in una reggia (vedi Elton John). Non c’è paragone.

    Non solo. Se poi andiamo a vedere altri indici, come ad esempio la stabilità del rapporto, scopriamo che a vincere sono sempre i genitori di sesso opposto. Sullins ci spiega che, confortato da moltissimi altri studi a riguardo, le persone omosessuali sono assai più promiscue di quelle eterosessuali. E che le coppia omosessuale non è stanziale, ma preferisce l’affitto mordi e fuggi rispetto alla casa di proprietà. Tutto ciò si ripercuote negativamente sui bambini costretti a stare con partner sempre diversi e a vivere in continua migrazione. L’obiezione è dietro l’angolo del primo circolo Arcigay: questi bambini soffrono perché sono oggetto di attacchi omofobi. Dato che vivono con genitori omosessuali vengono presi in giro. Risposta di Sullins: «Contrariamente all’assunto sotteso a questa ipotesi, i bambini con i genitori di sesso opposto sono presi di mira da altri e finiscono per essere vittime di bullismo più di quelli che hanno genitori dello stesso sesso».

    Poi Sullins, citando uno studio pubblicato sul British Journal of Medicine, fa un’altra annotazione interessante. I bambini di coppie omosessuali soffrono più degli altri del disturbo da deficit di attenzione/iperattività. Questo comporta che a volte si riescono a integrare male nel gruppo di amici e che quindi vengono da questi presi di mira, proprio perché visti come “un po’ strani”. Ma tutto ciò accade a causa dei loro “genitori”, cioè a causa della loro omosessualità, condizione che crea nei bambini il già citato deficit di attenzione ed altri disturbi affini. Sullins conclude che se è vero che non tutti i bambini di coppie omosessuali presentano attualmente gravi compromissioni della sfera affettiva e comportamentale, state pur sicuri che per trovare un bambino senza problemi avrete molta, ma molto più probabilità di incontrarlo in una famiglia composta da mamma e papà. In breve, signori miei, la Luna esiste per davvero.

    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-genitori-gay-e...

  • 6 anni fa

    Articolino semplicemente penoso. Come penoso è quello che riporta l'utente anonimo.....tutta roba faziosa ampiamente smentita.

    C'è un dato che è incontrovertibe ed incontestabile in giro ci sono centinaia di milioni di persone cresciute senza padre o senza madre oppure cresciuti con due genitori di cui uno affettiavmente inesistente (di solito il padre) oppure cresciuti in famiglie mono-sesso.....mamma e nonnna, mamma e zia, papà nonno., papà zio.....-ma nonb mi risulta che tutti abbiao avuto disagi. Può capitare come no....e non ci sono prove che in questi casi capiti di più che in altri.

    Molti dei problemi che hanno i figli di omosessuali nascono dall'esterno....non dall'interno. Un bambino si percepisce strano perchè gli altri lo fanno sentire tale non perchè si eprcepiosca strano di per se.

    Quanto a D&G.....adoro la loro moda.....ma per tutto il resto sono campioni di incoerenza assoluta e probabilemnte hanno ancora qualche conflitto interno da risolvere.......due gay che dichiarano con orgoglio di votare per Casini.......non si possono prendere in considerazione.

  • 6 anni fa

    La violenza e il fanatismo religioso non possono niente contro la superiore logica scientifica:

    Qui un articolo che fa un ottimo riassunto e riporta vari fonti, inoltre spiega perché gli studi contro l’omogenitorialità sono falsi, ridicoli e di università cristiane finanziati da cristiani, oppure da associazioni ‘’fantasma’’ e non iscritte agli albi:

    http://www.huffingtonpost.it/giuseppina-la-delfa/s...

    Poi una carrellata di ricerche, che a loro volta conducono ad altre ricerche, dovrebbero essere una settantina solo tra i primi tre link:

    http://whatweknow.law.columbia.edu/topics/lgbt-equ...

    http://www.francescavecchioni.com/sito/omogenitori...

    http://www.apa.org/pi/lgbt/resources/parenting.asp...

    http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/j.1741-...

    Qui si ha l’elenco di tutte le principali ricerche (sono disponibili con documenti visualizzabili):

    http://whatweknow.law.columbia.edu/topics/lgbt-equ...

    Qui invece un elenco di ricerche svolte a Cambridge (con peer review) possono essere visualizzate e trovate nell’elenco degli articoli di Susan Golombok, anche queste sono una trentina e riguardano varie dinamiche familiari:

    http://www.cfr.cam.ac.uk/directory/SusanGolombok

    http://www.lgbt.org.ar/blog/Matrimonio/archivos/go...

    http://www.cambridge-news.co.uk/Children-happy-gay...

    http://www.bu.edu/today/2013/gay-parents-as-good-a...

    Serve dire altro? Da un altro centinaia di ricerche PRO omogenitorialità svolte da università come Princeton e Cambridge, dall’altro ricerche condotte da psicologi dell’università di Maria del dolor perpetuo e finanziati da cristiani. Poveretti...

    Voi invece potete limitarvi a incollare da UCCR, la nuova bussola e tempi... ah ah.

  • Anonimo
    6 anni fa

    Non mi serve neanche aprire la domanda: PIERO, ciao.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 anni fa

    Quanto siete pezzenti voi omofobi.

    Del resto quando uno è ignorante...

  • PaoloS
    Lv 4
    6 anni fa

    "tempi.it"....

    Già che c'eri potevi anche citare Giovanardi...

  • Akira
    Lv 4
    6 anni fa

    + 2

  • 6 anni fa

    Se teniamo conto che il sesso nasce per la continuazione della specie, per questo c'è la donna con ovaie, tube e l'uomo con lo sperma /che per natura non è destinato al qulo) gli organi sessuali sono pene e vagina, l'attrazione naturale uomo/donna è un mezzo per invogliare a fare sesso e il piacere non è un fine, ma il mezzo naturale per incentivare a fare sesso, è evidente che, pur dando libnertà ai gay e non discriminandoli per il loro gusti sessuali, non si tratta di cosa naturale, sana, ma di una patologia psichico-ormonale secondo molti psicologi.

    Non basta dire la PAROLA MAGICA"AMORE", perchè nel rapporto omosessuale non si tratta SOLO di amore, ma di un rapporto psicologico e sessuale decisamente abnorme, non parlo di diritto a farlo, ma di come DEFINIRLO, della sua natura, il rifiuto della donna li equipara a sterili, quindi disabili. Come per fare crescere un bimbo in modo equilibrato non basta dire "amore", NATURALMENTE IL BIMBO ha bisogno di due figure di due "psicologie" femmnile e maschile, anche per capire meglio senso della vita e scopi della natura e non eliminare una delle due "psicologie" indipensaibili.

    Contro questi argomenti, di solito i gay possono opporre solo rabiba e isterismo, insulti o etichette, banali e infantili, come bigotto, bimbominkia, gay represso, fascio, nazi, "tattiche" per chiudere la bocca con prepotenza che vengono porpio da quelli che pretendono diritti e libertà...probabilmente solo quando riguardano loro.

    Infatti OMS, APA sono organizzazioni AMERICANE in mano a poteri forti e case farmaceutiche che "si dice" , tra una dichiarazipne scientifica utle e l'altra, ufficializziono quello che va bene al potere, per vendere vaccini, crare il terrore nella popolazione e renderla più paurosa e dominabile. Sembra che lo scopo del "potere" sia pure di propagandare l'omosessualitàcome "naturale e sana" tanto da influenzare i ragazzini confusi, ingenui e senza difese mentali e di esperienza in età puberale e attirarli verso "l'altra parrocchia" con link di parte e motivazioni assurde e ridicole, se non fosseroe patetiche, come "gli antibiotici non sono naturali,andare in auto neanche, quindi l'omosessualità è una figata". Tant'è vero che in un paese NON SCHIAVO degli USA come la Russia, l'omosessaulità è libera ma LA PROPAGANDA OMOSESSUALE CHE INFLUENZA I GIOVANI è PROIBITA.

  • 6 anni fa

    i pettegolezzi tra checche non mi interessano

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.