Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

come funzionano gli esami?

Mi spiegate di preciso come sono gli esami di maturità? Ho un'ansia tremenda

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    6 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao!

    Capisco perfettamente la tua ansia, ma fidati che è molto più semplice di quello che i tuoi professori ti fanno credere. Solitamente per gli scritti le simulazioni dovrebbero aiutare molto: alla fin fine, gli esercizi seguono più o meno tutti la stessa impostazione. In prima prova solitamente è consigliato scegliere uno dei saggi brevi proposti: ti vengono già fornite le fonti e poi puoi ampliarle con le tue conoscenze. Nela seconda prova se hai studiato e se hai svolto quelle degli anni precedenti, hai chance di ottenere un buon punteggio. La terza prova, anche se può sembrare quella più ostica, non è molto più difficile delle altre...certo, bisogna aver studiato gli argomenti, ma ricorda che son argomenti che hai trattato in classe, di cui un minimo dovresti avere cognizione di causa; ci son diverse tipologie, ma solitamente vengono lasciate 2 domande per 5 materie (o 2 domande per 2 materie e 3 per altre 2), a cui devi rispondere con un numero limitato di righe...perciò non ti viene chiesto il dettaglio, ma la generalità dell'argomento.

    Io ne ho un bellissimo ricordo. La mattina della prima prova ci hanno fatto accomodare sui banchi sistemati in corridoio e, per smorzare un po' l'ansia, c'era il Commissario esterno d'italiano che faceva qualche battutina e passava per i banchi a fare conversazione. La prima prova è andata benissimo. Consiglio di prenderti tempo per leggere e rileggere le varie tracce e individuare quelle che potrebbero riuscirti meglio. Io ero indecisa tra il saggio storico-politico e scientifico-tecnologico...alla fine optai per il primo. Sottolinea le frasi che potrebbero esserti utili e riassumi i concetti più complessi a margine; se ci sono argomenti a favore di un'eventuale antitesi, sottolineali in modo diverso. Una volta fatto ciò, ti consiglio di fare una scaletta e lavorare bene su quella. 6ore sono tante...ricordo che i miei compagni finirono anche in 3ore (prima non puoi uscire)! Alla fine io mi ritrovai da sola in classe, sfruttai tutte le 6 ore, presi tempo per rileggere e per rilassarmi. Il tema piacque molto alla commissione, perchè ero riuscita ad inserirci conoscenze personali.

    La seconda prova fu quella che mi riuscì meglio, nonostante la prof non ci avesse preparati molto. Io avevo economia aziendale e fu fondamentale l'esercizio fatto da sola a casa, a dispetto dei miei compagni che si trovarono in difficoltà.

    La terza prova è stata quella più dolorosa, anche perchè riguardava materie esterne: 3quesiti di diritto e 3 di matematica, materie che ci son state insegnate malamente. Non nego che nella prova di matematica mi venne in aiuto la mia prof di economia aziendale che faceva assistenza ...e riuscì a salvarmi l'intero esercizio! Lo devo a lei quel 14!

    Ed infine l'orale...l'orale fu la parte più emozionante. I giorni prima andai a seguire i miei compagni che volevano sostegno morale (alcuni non ti pregano di non entrare, ma comunque l'esame avviene a porta aperte). Ricordo il primo compagno...uscì disperato dall'aula, imprecando contro il commissario d'italiano che voleva l'analisi dettagliata di una poesia che non avevamo nemmeno affrontato in classe. C'era chi ha pianto, come la mia compagna, che, trovatasi faccia a faccia col professore di matematica, irruppe a piangere e si rifugiò in bagno...venne recuperata dalla prof di tedesco. C'era chi ebbe il vuoto di memoria e non riuscì più ad andare avanti con l'esposizione della tesina. Insomma...se ne videro di tutti i colori, ma ne uscimmo tutti vivi! Io ricordo il momento dell'orale piacevolmente: avevo sempre studiato e sapevo che in qualche modo qualcosa avrei tirato fuori. Fui contenta di come mi trattò il commissario d'italiano: non fece la classica domanda "esponi questo" o "esponi quello", ma mi fece una domanda che richiedeva riflessione; e poi, alla fine dell'esame, mi porse i complimenti per il tema svolto, a dispetto del mio professore d'italiano, da cui non avevo mai ricevuto mezza soddisfazione! Il momento di panico è stata l'interrogazione di diritto: mi fece una domanda inerente a storia e al fascismo...rimasi spiazzata e il Presidente di commissione mi venne in aiuto. Momento di panico anche per matematica, per fortuna avevo a lato la mia prof di economia, che mi faceva i segni d'approvazione con la testa! Alla fine, anche la prof che odiavo di più in assoluto, quella maledetta d'inglese, grazie alla quale il giorno prima ripassai TUTTO il programma perchè mi aveva giurato vendetta per i 3anni che "le avevo rotto le scatole", non fece domande così cattive come mi aspettavo.

    Alla fin fine, vedi che c'è sempre il prof che aiuta...che sia un esterno, o un interno! Sono umani anche loro, capiscono le nostre ansie e cercano di farci sentire a nostro agio quanto più possibile.

  • 6 anni fa

    Penso che tu sappia come si suddividono le varie prove, posso raccontarti la mia esperienza se ti può aiutare.

    Prima di tutto, i prof se non sono infami ti aiutano. Non suggerivano apertamente, ma ti facevano capire se stavi facendo giusto o sbagliato ad esempio. Poi non dicevano nulla se ci beccavano a suggerirci (ovviamente devi farlo con cautela).

    Gli scritti si svolgono in corridoio dove ci sono tutti i banchi in fila. Cerca di entrae prima degli altri e di metterti verso la metà, possibilmente vicino a qualcuno di fidato per eventuali suggerimenti. Non è vero che non si riesce a suggerirsi, basta solo un po' di tecnica ed attenzione. I bigliettini però sono sconsigliati, quelli è un casino se te li trovano.

    L'orale dovrebbe partire con la tua tesina, dilla meglio che puoi per metteti a tuo agio e dare buona impressione ai prof esterni.

    Più o meno questo è quanto, in bocca al lupo per l'esame :) vedrai che bella sensazione quando sarà tutto finito :D

    Fonte/i: Il mio esame dell'anno scorso xD
  • mich
    Lv 4
    6 anni fa

    in che classe sei?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.