Anonimo
Anonimo ha chiesto in Bellezza e stilePelle e corpoPelle e corpo - Altro · 6 anni fa

Si può fare la ceretta ai baffi se sono maschio?

Dico solo sulla zona dei baffi, quindi il labbro superiore, non sul resto della faccia perché la barba mi piace, ma i baffi no. Infatti porto il pizzetto, ma senza i baffi. Credo che non ci sto proprio bene coi baffi, infatti li rado spesso, ma si vede sempre l'alone grigio, anche perché ho la pelle chiara e la barba nera.

6 risposte

Classificazione
  • irene
    Lv 7
    6 anni fa
    Risposta preferita

    Oddio guarda, io sono donna quindi con peluria molto più rada e sottile, e mi si distrugge la pelle lo stesso. Perfino con la pasta di zucchero che è più delicata della cera.

    Non oso pensare cosa possa succedere alla pelle di un uomo.

    Io però ho la pelle sottile, se tu hai una pelle molto resistente puoi provare.

  • Silvia
    Lv 7
    6 anni fa

    Certo che la puoi fare, ma sarebbe meglio iniziare da un'estetista. Se la fai da solo, poco ma sicuro farai danni perché il pelo maschile è molto robusto ed è ancor più ispido dalle frequenti rasature. Inizialmente ti farà parecchio male, col tempo sentirai poco e niente. È facile pure farla da soli, ma magari inizia dopo che avrai visto come la fa un'estetista e quando i peli si saranno assottigliati dopo un po' di sessioni.

  • 6 anni fa

    Ovvio! L'estetista ti chiedera' 2/3 euro

  • Anonimo
    6 anni fa

    E QUANITI SE LA FANNO, PERSINO SOTTO LE ASCELLE!

    SEI HAI LA PELLE CHIARA DI CONVIENE INIZIARE CON QUELLA NON TROPPO CALDA CIAO

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Andrea
    Lv 7
    6 anni fa

    No nn si puo fre perche i peli sono diversi .... molto piu rrobusti ...

  • rozier
    Lv 4
    4 anni fa

    Ti suggerisco un metodo molto efficace per liberarti dell'acne http://eliminareacne.netint.info/?Uk1g

    Nonostante sia spesso considerato un disturbo banale, l'acne è una malattia sociale a tutti gli effetti. L'alta diffusione della patologia (soprattutto tra i giovani), la tendenza alle recidive e il difficile e travagliato rapporto di chi convive e tenta di sconfiggerla, mi ha sempre portato a definirla così.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.