promotion image of download ymail app
Promoted
Roby ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 5 anni fa

Chi mi fa un testo argomentativo sull'isis mi serve per domani e non so come fare lo voglio non corto ma lungo non molto...grazie mille a chi me lo fa?

10 punti al migliore

1 risposta

Classificazione
  • ?
    Lv 4
    5 anni fa
    Risposta preferita

    L'ISIS, noto anche come ISIL, è un gruppo fondamentalista islamico che si pone l'obiettivo di creare un "nuovo califfato" retto dalla Sharia nel Medio Oriente, e che ha proclamato nel giugno 2014 la creazione di uno stato non riconosciuto in Iraq e in Siria, retto dall'autoproclamato califfo Abu Bakr al-Baghdadi, già leader dello stesso gruppo.L'organizzazione è nata nel 2004 da una frazione di Al-Quaeda, con il nome di Jamaat al-Tawhid wa'l-Jihad, guidata da Abu Musab al-Zarqawi, cambiando in seguito il nome in Tanẓīm Qāʻidat al-Jihād fī Bilād al-Rāfidayn e Dawlat al-ʻIraq al-Islāmīyah, adottando l'attuale nome nel 2013.

    Idealmente il gruppo si rifà, come Al-Quaeda, ai principi dell'islamismo radicale enunciati dai Fratelli Musulmani, virando verso il salafismo, un'ideologia che promuove la supremazia dell'Islam sunnita, base della maggior parte dei movimenti fondamentalisti. Essenzialmente l'ISIL, come gli altri gruppi parte del jihadismo internazionale, vede come nemici principali, oltre alla civiltà occidentale in sè, anche gli islamici non fondamentalisti e non aderenti al sunnismo, considerandoli come "infedeli".

    Non a caso, questi gruppi sostengono la caduta di tutti gli stati retti dall'Islam moderato, come la la Siria, e quelli basati sull'Islam sciita, come l'Iran e l'attuale Iraq, dove l'11 agosto si è dimesso il primo ministro filo-iraniano Nuri Al Maliki.

    Ultimamente in Iraq e in Siria, l'ISIS si è macchiata di enormi crimini: verso gli Yazidi e i cristiani è in corso una persecuzione spietata da parte degli islamisti, tanto che sempre più esponenti di queste comunità religiose sono costrette alla fuga dal paese.Ultimamente nella città di Mossul, le case dei cristiani sono state marchiate da parte dei miliziani occupanti, gli sono state tolte le scorte di cibo e d'acqua, e infine il Califfato ha proclamato un'ultimatum: tutti devono convertirsi all'Islam, in caso contrario saranno cacciati da Mosul o sterminati.

    Penso che quesa corrente fondametalista non sia altro che il risultato di anni e anni di imperfetto pseudo-colonialismo da parte degli Stati uniti e perchè no anche di Noi Europei che una volta ogni tanto potremmo farci gli affarucci nostri.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.