Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 5 anni fa

Tre anni fa sono stata vittima di violenza psicologica e non riesco a guarire. Aiutatemi per favore?

Tre anni fa sono stata vittima di violenza psicologica da parte di un uomo che mi ha causato ferite che non guariranno mai. Avevo solo 17 anni, lui 29. Si era innamorato di me al punto da smantellare una storia di 5 anni per me ed anche io lo amavo, ma dopo poco tempo mi ero accorta del fatto che era completamente pazzo. Spesso minacciava di suicidarsi in seguito ad alcuni miei comportamenti, mi diceva che se lo avessero trovato morto sarebbe stata soltanto colpa mia. Mi chiamava mentre si stava strozzando con la corda attorno al collo (o fingendo di farlo) dicendomi cose come: "Ah, il dolce capogiro" sottintendendo quello che preannuncia la perdita di coscienza della morte. Arrivò a propormi di ammazzarci in due. Io non avevo più il ciclo dallo stress e per fortuna riuscii a trovare la forza di andarmene, BENCHE' LO AMASSI TANTISSIMO. Il problema è che tuttora lo amo, non riesco a razionalizzare quello che mi ha fatto, so che le persone si aspettano da me che io dica che lui era malato ma alla fine dentro di me è come se non riuscissi ad esserne davvero convinta. Sento la sua mancanza, lo desidero. Ci sentiamo ancora e lui dice di provare le stesse cose, anche se stiamo entrambi con altre persone. Io non so più cosa fare...la psicoterapia ha sortito effetti per poco tempo, poi ci sono ripiombata. E adesso soffro come un cane perché mi manca, come se dimenticassi ciò che mi ha fatto. I miei amici dicono che spesso ho lo sguardo nel vuoto. Cosa posso fare?

7 risposte

Classificazione
  • 5 anni fa
    Risposta preferita

    Ascolta tu parli di quest'uomo come se fosse importante e vedi solo quello di positivo che ti ha dato. Capisci che come ha detto l'altro utente non è una cosa che si poteva fare. Sei una ragazza giovane e tutto il diritto a vivere nel migliore nei modi. Questo sicuramente ti dava attenzioni e ti faceva qualche regalino. Renditi conto che ti stava solo comprando. Una persona che pensa di far suicidare una ragazzina ti sembra normale? Vorrei chiederti se tu fossi una mamma e se un giorno tua figlia facesse quello che hai fatto te... ti andrebbe bene? Saresti felice? Hai detto che stai con un'altra persona, quindi continua a stare con lui e se non va cerca un altro ragazzo. Lascia stare quella persona. Il lupo cattivo spesso si traveste da buona persona. Pensa appunto alla storia della nonna e del lupo. Sei libera di non credermi ma questa è una persona che deve starsene da solo per non rovinare altre persone come te.

  • io non so se un giorno la scienza riuscirà a capire cosa ci trovate voi donne in uno così, non è solo pazzo.... è patetico (e troppo grande per te)

  • 5 anni fa

    Come possiamo aiutarti noi di Answer? lo sai già benissimo da sola che una persona del genere porta alla tua rovina.. concentrati su cosa può portarti di buono nella vita quest'uomo... nulla.

    Lascialo perdere, concentrati sul tuo attuale ragazzo e sii felice con lui, non rovinarti la vita andando a cercare problemi più grandi di te

  • Anonimo
    5 anni fa

    e se provi a cambiare psicoterapeuta? a volte succede di non trovare subito quello adatto.... prova e vai avanti, e' l'unico consiglio che mi viene da darti. e un altro e' quello di smettere di sentirlo. finche' continuerai non riuscirai a staccarti da lui. fidati. ho subito molestie pesantissime e tentativi di violenze.... uno di loro si era perfino innamorato tanto da "redimersi" e trattarmi bene per cosi dire.... io non capivo piu' niente e alla fine l'unica maniera per liberarsi mentalmente di lui e' stata non vederlo piu' (ero costretta a vederlo per vari motivi non per scelta mia). prova.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    5 anni fa

    Premetto che quello che dice Capo Supremo è una emerita ca*gata, di cui però sono convinti il 90% degli italiani non si sa bene per quale motivo... la vostra non era né pedofilia né disturbo di attaccamento alle figure genitoriali, o almeno non per il divario anagrafico fra voi due.

    Passando al concreto... cosa devi fare?

    Taglia qualsiasi contatto con quest'uomo, il quale da parte tua si sarebbe meritato soltanto una denuncia. Non sentirlo mai più, per tutta la tua vita. Cambia numero di telefono, cambia profili sui social network e butta qualunque cosa ti faccia di nuovo pensare a lui, materiale o mentale. Butta gli oggetti ed i pensieri, bruciali per sempre. Quest'uomo è molto malato, molto. Non invidiare la donna con cui sta, compatiscila e spera che non le faccia mai quello che ha fatto a te. Avvisala. È un uomo che merita l'isolamento. Tu meriti amore vero, questa è malattia.

  • 5 anni fa

    Tu 17 lui 29??Il problema non è il suo comportamento ma la sua età. Ti rendi conto che questa è PEDOFILIA. TI RENDI CONTO CHE POTRESTI DENUNCIARLO PER RAPPORTI SESSUALI CON UNA MINORENNE??? IO SONO DISGUSTATA. Le BAMBINE come te attratte da uomini più grandi hanno gravi problemi con il padre o è una figura del tutto assente quindi rivedi in questo uomo il padre assente.

  • Anonimo
    5 anni fa

    I problemi che hai non li può aver "creati" lui, al massimo li ha fatti emergere. Le parole di una persona non possono "ferire" un'altra nel vero senso della parola, però possono "destabilizzare" le tue certezze, i tuoi valori ma la tua mente sa già cosa fare per ritrovare l'equilibrio devi solo lasciarla lavorare e fidarti del tuo istinto.

    P.S.

    La pazzia non è un deterrente dell'amore.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.