promotion image of download ymail app
Promoted
adriana ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 5 anni fa

AIUTOOOOOO ho bisogno di un riassunto di storia sul fascismo italiano a partire dal marzo1919. grazie in anticipo!!?

1 risposta

Classificazione
  • 5 anni fa
    Risposta preferita

    Tra il 1919 ed il 1920 ci furono molti scioperi ed occupazioni di fabbriche da parte degli operai. tra la borghesia si diffuse la paura che anche in Italia scoppiasse una rivoluzione bolscevica come il Russia nel 1917.

    Di questo diffuso disagio approfittò Benito Mussolini, un uomo spregiudicato ed ambizioso che fondò il Partito Fascista. Il fascismo prometteva di far tornare l’ordine in Italia e dichiarava di proporsi, al di sopra di ogni altro fine, il bene della patria.

    Nell’ottobre del 1922 i capi fascisti organizzarono una marcia su Roma per costringere il governo alle dimissioni. Timoroso del futuro della monarchia, il re incarico Mussolini di formare un nuovo governo. Nelle elezioni del 1924 la lista fascista ottenne la maggioranza e Mussolini instaurò una dittatura personale e del suo partito.

    Modificò molte cose nell’ambito della società:

    • fu ripristinata la pena di morte

    • fu istituito un “tribunale speciale” per condannare gli antifascisti

    • fu istituita la Milizia per la sicurezza nazionale che si affiancò all’esercito regolare

    • fu istituita un’agenzia di stampa, il Ministero della Cultura popolare, controllata dal partito, che sceglieva le informazioni da comunicare alla radio ed ai giornali.

    Per ottenere il consenso di gran parte degli Italiani, la propaganda paragonò le imprese del regime fascista a quelle dell’impero romano; molti simboli del fascismo furono presi dalla tradizione romana. In occasione dei discorsi del duce alla nazione venivano organizzati viaggi di massa a Roma.

    Nel 1923 il ministro della Pubblica Istruzione Giovanni Gentili realizzò una riforma dell’intero sistema scolastico. L’obiettivo della Riforma Gentile fu di porre sotto il controllo dello stato tutte le scuole del paese e di stabilire una gerarchia di importanza fra i diversi corsi di studio.

    Esaltate dal fascismo come grandi vittorie furono la bonifica delle paludi pontine [portatrici di una grande malattia, la malaria] e la firma dei Patti Lateranensi. Con essi il pontefice riconosceva Roma come capitale del regno d’Italia ed cambio veniva ceduto alla chiesa il piccolo territorio del Vaticano. Inoltre lo stato italiano riconobbe che la religione cattolica era la sola religione dello stato; che il matrimonio aveva validità anche civile ed inoltre introdusse nelle scuole dello stato l’insegnamento della dottrina cattolica.

    Le colonie italiane- Eritrea, Somalia, Libia- quando il fascismo prese il potere, si erano già rivelato povere di risorse, poco più che un insieme di deserti e steppe.

    Con un’intensa propaganda, il regime si impegnò a convincere l’opinione pubblica che era necessario creare un impero coloniale.

    Un paese ricco di risorse poteva essere l’Etiopia, un paese africano esteso quattro volte l’Italia.

    Ma l’Etiopia era uno stato indipendente e membro della Società delle Nazioni: Mussolini sapeva bene che aggredire quello stato significava sfidare tutto il mondo. Nonostante ciò, nell’ottobre del 1935, l’Italia attaccò l’Etiopia.

    Dopo una campagna militare durata sette mesi che costò agli italiani circa 4000 morti, il generale Pietro Badoglio entrò nella capitale Addis Abeba e Vittorio Emanuele assunse il titolo di imperatore d’Etiopia.

    La Società delle Nazioni condannò l’aggressione ed impose sanzioni economiche, vietando gli stati membri di commerciare con l’Italia. Ma dell’organizzazione non facevano parte la Germania, gli Stati Uniti, il Giappone e la Russia e le sanzioni ebbero effetto limitato.

    Nel corso di questa guerra l’Italia strinse legami sempre più stretti con la Germania di Hitler. Una conseguenza furono le leggi razziali, emanate nel 1938, con le quali anche l’Italia cominciò a perseguitare i suoi cittadini ebrei.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.