L'allegoria del frutto proibito è un messagio ? "Non pensare e decidere con la tua testa, ma obbedisci a Dio, se no finisci male"?

Aggiornamento:

@ RAGANEL...ok grazie...in pratica Dio crea un essere limitato e deficiente,incpace di pensare decentemente da solo...grazie DIo ! Ma che...aveva bisogno di sentirsi importante o di sfogarsi creando deficienti?

7 risposte

Classificazione
  • 5 anni fa
    Risposta preferita

    Ci sono due aspetti dell'esistenza: il piano metafisico e la manifestazione fisica dove gli uomini fanno la loro apparizione sul palcoscenico del mondo materiale. Genesi 2:4 ci presenta il secondo aspetto.

    L'Eden viene in esistenza e ciò che rappresenta è simile al concetto di universo parallelo. Da una parte abbiamo il regno dell'albero della vita, dall'altra abbiamo il dominio dell'albero della conoscenza del bene e del male (conosciuto anche come albero della morte).

    L'albero della vita corrisponde al 99% della realtà, che noi non percepiamo con i nostri sensi. Regno di perfetto ordine, beatitudine, armonia e illuminazione. Tutta la gioia e la saggezza del mondo emanano da questa realtà alla nostra.

    L'albero della morte corrisponde all'1%, il nostro mondo illusorio, che rappresenta solo una minuta frazione della vera realtà. È la nostra dimensione fisica, caratterizzata da oscurità, disordine e imprevedibile caos. Disegno divino per lo schiudersi dell'esperienza.

    Questi mondi esistono fianco a fianco. Quando uno scienziato fa una sorprendente scoperta o un artista concepisce qualcosa di eccezionale bellezza, sono in contatto con il restante 99% . Similmente quando un genitore sperimenta la gioia dell'abbraccio di un bambino, questa gioia emana sempre dall'altra parte. Infatti, ogni piacevole e sereno momento della nostra vita indica la nostra connessione all'albero della vita.

    Al contrario, quando siamo in dubbio o sopraffatti da tristezza, depressione o preoccupazioni egoistiche, noi tagliamo la nostra connessione con l'albero della vita, e ci troviamo ad annaspare nella dimensione dell'albero della morte. Sfortunamente è qui che la gente dimora per buona parte della vita. Basta guardarsi intorno per capire che è la triste verità.

    Cercare la soluzione agli innumerevoli problemi della vita nell'albero della conoscenza del bene e del male è futile quanto agitarsi nelle sabbie mobili: più ti dimeni e più affondi. L'unica possibilità è aggrapparsi a qualcosa come il ramo pendente di un albero. Similmente, per liberarci dalla presa del nostro regno del dualismo dobbiamo avvinghiarci all'albero della vita, per trarne l'energia superna che influenza positivamente il nostro mondo.

    Il modo più efficace di stabilire questa connessione con l'albero della vita è creare in noi stessi un desiderio di trasformazione, di evoluzione spirituale.

    Fonte/i: The Kabbalistic Bible: Genesis Rav Yehudah Berg
  • Blu
    Lv 7
    5 anni fa

    il frutto in sè potrebbe essere un'allegoria, ma il peccato originale è stato realmente commesso, il frutto proibito è un modo per spiegare ad immagini un fatto reale peccaminoso commesso da adamo ed eva

  • 5 anni fa

    Adamo ed Eva sono esistiti davvero... :) ma in qualche modo ci fa capire cosa succede quando non obbediamo a Dio ...

  • Anonimo
    5 anni fa

    Non è così: il messaggio mistico è: Adamo (e tutti noi) preferì affrontare una vita mortale ed ottenere conoscenza, piuttosto che vivere una vita immortale senza conoscenza.

    Nessuno si accorge di quelle parole "erano nudi e non ne avevano vergogna".

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 anni fa

    Ebbene si. Non è ovvio? Tu hai una mente molto limitata, Dio è infinitamente sapiente ed infinitamente intelligente.

    Se decidi con la tua zucca le probabilità di sbagliare sono molte, Dio non sbaglia mai.

    Più chiaro e semplice di cosi.

    Non venirmi a raccontare che tu o qualche altro answeriano siete più intelligenti, infinitamente intelligenti. Saresti ridicolo, ma ridicolo al massimo.

    Spolliciate pure, chi lo fa è un ... diciamo buffone?

    Pueril e penosa domanda, la risposta era talmente ovvia

  • 5 anni fa

    esatto: spegni il tuo cervello e credi a tutto quello che ti dice un essere invisibile!

  • Anonimo
    5 anni fa

    Dio ci ama tutti ma mette dei paletti da non oltrepassare diversamente ci punisce. Avrai il paradiso solo se obbedisci alle mie leggi. Non lo trovo corretto e non lo considero amore. Una cosa che ho imparato è che le persone vanno amate per come sono non per come vorresti che fossero. L'amore deve essere libertà incondizionata.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.