Io avrei 4 altoparlanti da PA due sono da 150w rms a 8 ohm e due sono da 250w rms a 8 ohm, il mio amplificatore eroga 400w*2 a 4 ohm?

Volevo chiedere, se io collego in parallelo una cassa da 150watt e una cassa da 250watt in modo da abbassare l impedenza a 4 ohm e spingo l ampli al massimo rischio di bruciarle? Dato che ogni singola cassa regge meno potenza di quella che esce dall amplificatore... grazie!

3 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Migliore risposta

    idee MOLTO confuse.

    se arrivi al massimo di un ampli da 400W bruci casse anche da 4000W.

    La potenza erogata da un amplificatore e' indice del lavoro che puo' compiere.

    La potenza che leggi sulle casse e' la potenza che possono dissipare.

    Quindi se collego un ampli da 100W a delle casse da 30W potro' andare incontro a dei problemi, soprattutto il non poter utilizzare appieno dell'ampli. Se poi esagero lungamente tostero' le casse.

    Lungamente in quanto se chiedo all'ampli di erogare la media di 30W termici avro gia' raggiunto nei picchi la sua potenza massima e cosi' grande distorsione. Quindi per un ascolto di qualita' non e' necessario che la potenza retta delle casse raggiunga quella prodotta dall'ampli, basta che si avvicini.

    Leggenda narra che mettendo delle casse da 200 o 300W su di un ampli da 100 non avro' problemi.

    In realta' e' una scelta molto errata: sto pagando un sacco di materiale che non usero' MAI. Le casse con grande dissipazione devono fare uso di una serie di tecniche che rendono difficile o costoso avere una buona efficienza e qualita'.

    Leggendo sopra sembrerebbe che le casse non debbano mai bruciare, come mai invece spesso succede? E sopratutto perche' il 90% dei danni e' a carico dei tweeter, il piccolo altoparlante deputato alla riproduzione delle alte frequenze?

    In realta' spesso e' l'utilizzatore e il volume di ascolto che non vanno bene insieme.

    Se l'ampli eroga al massimo 100W, l'utilizzatore ne vuole di piu', almeno 1000! e gira il manopolone.

    Quando il volume e' al 100% la manopola e' solitamente sulle ore 10, il resto del cursore serve per fonti piu' deboli. L'animale alza MOLTO oltre il 100% e tutti i picchi oltre la potenza dell'ampli vengono tagliati in maniera netta alla massima potenza erogabile.

    In pratica viene generata un'onda quadra.

    Questo causa un effetto collaterale:

    in una cassa a 3 vie da 100W il tweeter e' al massimo di 10W, sarebbe uno spreco fare diversamente, e un clipping, cosi' si chiama la tosatura, passando il passa alto manda l'intera potenza dell'ampli nel tweeter. 100W nel tweeter. Usare una cassa da 200W, con TW da 20W, non cambierebbe la sostanza:

    Addio tweeter.

    E' il motivo che i fintosourround cinocoreani suonano da schifo: nonostante dichiarino 300W hanno 10W e per evitare che zappiate i tw il giorno dopo semplicemente non li hanno peggiorando ulteriormente la gia scarsa qualita'.

    Quindi nell'accoppiamento ampli casse il wattaggio serve solamente per un'indicazione di massima. Non connettere casse da 10W ad un' ampli da 1000 e una cassa da 2KW ad una radiolina.

    Per quanto riguarda l'impedenza spesso dibattuta su internet, 8 ohm contro 4 ma il 6? , il discorso e' similare:

    Tolte le casse per supermercati e chiese e quelle per le valvole l'HiFi parla solo di un orientamento intorno ai 4-8 ohm, ci sono svariate scuole di pensiero, ma ve le risparmio.

    In realta' durante il funzionamento cambiando le frequenze d'ingresso la R incontrata dall'ampli varia fra i 2 e i 20 ohm. Gli ampli di buona qualita' debbono essere in grado di erogare forti correnti per poter gestire le richieste delle casse. Questo si traduce in componenti di qualita' e un alimentatore generoso.

    Un attacco di pedaliera di un'organo su di una cassa un "pochetto" stron_, hem, reattiva puo' causare una richiesta di 7 Amperoni continui. Se l'ampli e' alimentato a 70V vuol dire un alimentatore da 400VA... Hai appena scoperto perche' un ampli High end ad alte prestazioni e' targato solo 100W ma pesa 25Kg e costa uno sproposito.

    La sostanza e' che qualunque sia l'impedenza di una cassa HiFi essa e' costruita per andare con un ampli HiFi. Gli ampli migliori sono purtroppo piu' costosi e pesanti: il vecchio detto di misurarli a Kg non essendo purtroppo esaustivo ha un fondo di verita', piu pesa meglio e'!

  • 4 anni fa

    bene

  • unknow
    Lv 7
    4 anni fa

    Ma no, che idea.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.