Dolcissime e spietatissime Donne. Come fanno gli sfigati a vivere senza ricevere mai un Vostro cenno?

Ieri ero a passeggio assorto nel miei pensieri.

Girando l'angolo non mi ero accorto della presenza di Una di Voi e così l'ho inavvertitamente urtata,

Quando sono sul cammino di una Donna, normalmente mi scanso, chiedo umilmente scusa e chino la testa.

Ma ieri ero distratto e ho chiesto perdono dopo aver osato urtare il Divino Corpo della Donna.

La donna era con suo figlio, apparentemente diciottenne, e la giovane Donna al quale lui appartiene.

Ecco che degli schiaffi colpiscono il mio viso, e mi ritrovo in ginocchio davanti al giovane maschio, che mi rimprovera di guardare dove cammino.

Uno giovane maschio mostrava la sua potenza con me, un quarantenne sfigato.

Io dico "La prego signore, sono costernato. Vi prego di avere pietà di me"

Sento una voce bisbigliare all'orecchio dell'giovane uomo. E lui sentenzia: "Non crederai di cavartela con così poco. Baciami le scarpe mentre mi supplichi pietà".

Io resto impietrito. Sono abituato a dovermi umiliare davanti ai maschi alfa per non essere pestato. Ma un'umiliazione così dura non la avevo mai subita.

Ricevo un calcio in faccia che mi scaraventa a terra e il giovane maschio davanti a me dice "quando io ti comando devi obbedire immediatamente. Lo sai che posso ucciderti di botte se e quando voglio?"

LE mie labbra iniziano a baciare più volte le calzature del giovane uomo, baci intervallati dalla parola pietà.

Ma la cosa più brutta era il silenzio della Mamma di lui e della fidanzata.

Quando io vengo umiliato dai Vostri....

Aggiornamento:

maschi sento sempre le vostre risate, cosa i Vostri occhi vedono in uno sfigato come me, i Vostri suoni da approvazione.

Ieri il silenzio più totale.

Questa era la cosa più terribile.

Dopo un po se ne vanno, lasciandomi li a baciare il selciato.

Dopo un po' sento in lontananza le due Donne sciogliersi in una risata.

In quel momento ho pensato di non essere del tutto inutile.

Ma come fanno quelli più sfortunati di me che da Voi non ricevono mai nessun cenno?

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    5 anni fa
    Risposta preferita

    Fecce perché non hai aggiunto "intelligentissime e bellissime"?

    Sei una delusione

  • Anonimo
    5 anni fa

    che bella storiella...quanto tempo hai impiegato a scriverla?

  • Anonimo
    5 anni fa

    fatti curare

  • 5 anni fa

    Bah,e tu ti seghi con queste fantasie? A 40 anni?!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Lumi
    Lv 7
    5 anni fa

    Va bene, ciao.

  • DIEGO.
    Lv 7
    5 anni fa

    hai ragione te.

  • Anonimo
    5 anni fa

    Maschio beta, ho per te degli stivali sporchi da farti leccare... ho provato con il lucidascarpe ma non sono venuti perfettissimi...

  • Bella storiella, bravo

  • 5 anni fa

    ahahaha, fantasioso...

  • Ieri ero a passeggio assorto nel miei pensieri.

    Girando l'angolo non mi ero accorto della presenza di Una di Voi e così l'ho inavvertitamente urtata,

    Quando sono sul cammino di una Donna, normalmente mi scanso, chiedo umilmente scusa e chino la testa.

    Ma ieri ero distratto e ho chiesto perdono dopo aver osato urtare il Divino Corpo della Donna.

    La donna era con suo figlio, apparentemente diciottenne, e la giovane Donna al quale lui appartiene.

    Ecco che degli schiaffi colpiscono il mio viso, e mi ritrovo in ginocchio davanti al giovane maschio, che mi rimprovera di guardare dove cammino.

    Uno giovane maschio mostrava la sua potenza con me, un quarantenne sfigato.

    Io dico "La prego signore, sono costernato. Vi prego di avere pietà di me"

    Sento una voce bisbigliare all'orecchio dell'giovane uomo. E lui sentenzia: "Non crederai di cavartela con così poco. Baciami le scarpe mentre mi supplichi pietà".

    Io resto impietrito. Sono abituato a dovermi umiliare davanti ai maschi alfa per non essere pestato. Ma un'umiliazione così dura non la avevo mai subita.

    Ricevo un calcio in faccia che mi scaraventa a terra e il giovane maschio davanti a me dice "quando io ti comando devi obbedire immediatamente. Lo sai che posso ucciderti di botte se e quando voglio?"

    LE mie labbra iniziano a baciare più volte le calzature del giovane uomo, baci intervallati dalla parola pietà.

    Ma la cosa più brutta era il silenzio della Mamma di lui e della fidanzata.

    Quando io vengo umiliato dai Vostri....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.