Elisabetta ha chiesto in SportArti marziali · 5 anni fa

Buonasera,che opinione avete seriamente sul krav maga?

io lo pratico da anni, non mi sento invincibile,grazie a dio non ho mai dovuto usarlo in un contesto di lotta reale La ragione di questa domanda è che mi rendo conto che in giro c'è un mucchio di pessimi maestri, in grado al massimo di preparare una cintura bianca

8 risposte

Classificazione
  • chiara
    Lv 5
    5 anni fa
    Risposta preferita

    Ma buonasera ;)

    Guarda direi le stesse cose che hai detto tu.

    Purtroppo in Italia ci sono pochissimi istruttori valenti. Io li vedo allenarsi nella mia palestra perché stanno nella stanza adiacente e ogni tanto con i miei maestri è capitato di giudicare, si allenano con armi finte e disarmano l'avversario sapendo che l'altro li sta per disarmante , cioè è come uno sparring preparato quello che fanno , quasi come una dimostrazione a coppia di judo!

    A me non piace , come non mi piace nessun sistema di autodifesa spesso utilizzata in campo militare. Preferisco arti marziali più 'esplicite' chè sappiano insegnarti in 2 anni come stendere una persona anche solo con un semplice colpo dato bene e in potenza. Non voglio passare anni e anni a praticare qualcosa che non mi riempia il bagaglio di conoscenze.

    Ma per carità , se becchi il maestro giusto , che per il krav è più raro di qualsiasi altra arte marziale o pratica , che ben venga diamine !!

    Ma a me non piace e che in Italia e quasi inutile praticarla non è una novità , raro eccezioni!

    Io spero che il tuo maestro sia valente ma che ne so ...potresti pure darti a qualcos'altro ...

    Cioè , il krav in Italia lo istituiscono come sistema di autodifesa per le donne che non vogliono farsi stuprare.

    Senza offese , potresti darti a qualcosa di più cazzuto.. credo che ne sei portata ;)

    In seconda analisi , in Italia del krav maga abbiamo solo il suo clone

  • 5 anni fa

    difesa personale inventata spacciata per combattimento militare

  • 5 anni fa

    Quel che è sicuro, è la discrepanza che c'è fra le due legislazioni: israeliana ed italiana.

    In Italia la difesa dev'essere proporzionale all'offesa, mentre in Israele se un aggressore brandisse un coltello verso di te, e tu putacaso gli spaccassi il setto nasale per difenderti, o gli sparassi ad una gamba, avresti ragione... Qui no.

    Non è tanto un problema d'inefficacia in sé delle tecniche, ma del fatto che se non vuoi avere problemi legali, ti conviene non applicarne il buon ottanta percento.

  • Anonimo
    5 anni fa

    Naaaa gli istruttori seri ci sono in italia magari se giri un po di palestre li trovi,da un punto di testa tecnico e totalmente inutile, non da rapidita ecc ma allora perche e cosi utile??Semplice il krav insegna molta violenza insegna al praticante di agire nel modo piu violento possibile e questo puo scoraggiare un aggressore inesperto,uno stupratore ad esempio se viene colpito con una serie di colpi anche che non fanno danno e vede che con riesce a fermare la vittima se ne scappa, e qualcosa di psicologico, diverso se trovi qualcuno che ha un minimo di esperienza

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 anni fa

    @Anonimo, mi hai scritto un papiro talmente lungo,che ci metterei una vita a rispondere punto per punto (forse più tardi dopo un paio di martini..) però non è che fossi una fervente sostenitrice(il krav non è una setta) e che adesso abbia cambiato idea,il mio dubbio è nato su come viene insegnato in moltissime palestre quello che non è che una pessima copia del vero KM. Per quel che riguarda il tuo consiglio di andare a fare il militare,grazie,ho già dato.

  • Mirko
    Lv 6
    5 anni fa

    Beh direi che come difesa personale e' ottima,ma ribadisco il mio pensiero,cioè che in Italia è difficile trovarlo insegnato bene...Il mio dubbio di fondo è questo...Perché gli israeliani dovrebbero insegnare o esportare in occidente un' arte fondata da loro?...mah..io ci credo poco.

  • Anonimo
    5 anni fa

    Il nostro Don Quijote Do White cerca si, di inculcarci, che il Krav Maga è un ottimo sistema ma la ragione prima o dopo ha la meglio.

    Non puoi dirmi che gli asini volano, poiché saranno sempre le leggi fisiche a smentirti.

    Praticherà questa disciplina da anni, senza essersi mai difeso con nessuna di tali tecniche, e vive tronfio dei suoi sogni.

    Più volte si è parlato delle pecche strutturali, tecniche e di insegnamento di tale "sistema".

    Elisabetta, stranamente tu che eri una fervente sostenitrice di tale setta, il tuo corpo ti sta spingendo a porti le domande che prima non volevi farti, troppo accecata dal sedicente bagliore del Krav Maga.

    Generalmente già chiamarmi difesa personale una disciplina che era usato dai militari, non per controllare ma per uccidere, è una barzelletta bella e buona.

    Inoltre mettiamoci:

    1) Mancanza di Fase Non Collaborativa e sotto Stress.

    2) Bagaglio Tecnico Immenso, buono per far brillare gli occhi ai ragazzi, stonante con la praticità decantata, mai adeguatamente seguito, con l'evidente impossibilità di rendere automatici tali movimenti 2 volte a settimana in solo 1 ora e mezza di mezza di addestramento.

    Il Krav Maga militare era un sistema rapido e versatile di poche tecniche funzionali e tutte queste corbellerie sono innesti commerciali che non hanno nulla a che vedere, solo una fotocopia sgangherata del vero sistema israeliano.

    Quindi persa la vera e antica mentalità non è più Krav Maga ma altro, e generalmente truffa.

    3) Allenatori Vendi Sogni e Gadget, che vantano diplomi comprati dopo un ora di seminario.

    Trovi panzoni, pelati con faccia torva, o esaltati emulatori (alcuni abusatori di steroidi) appassionati di War Movie chiamati Maestri e che innestano nella pratica del KM anche nozioni di altre discipline creando minestroni confusionali.

    Li vedi con le loro casacche che farebbero invidia ad Armani e stemmi inneggianti a nomi da panico, dove ti immagini, solo a leggerli, già immerso nella giungla di Sai Gon con le spalle al muro a combattere per la vita tra una tigre famelica e orde di vietnamiti che escono dal terreno come funghi.

    4) Mancanza di Fase Atletica utile per un fighter.

    No un mingherlino rachitico o una ragazzina dolciosa, non allenati peraltro, non possono stendere un energumeno di 2 metri (si se gli spari...).

    Anche se in questi casi mi viene da dire che la gente prima di mettersi a fare Arti Marziali dovrebbe guardarsi allo specchio e vedere se effettivamente di fisico, come per molto altri sport, è in grado di praticare e praticando vedere se effettivamente di talento o testa si è portati, in altri casi smettere.

    Quando si gioca a pallone e si capisce di non essere bravi ci si ferma, nelle AM non capisco perché si dovrebbe vivere di misere speranze, oltre che poi la difesa personale può essere tutto e non necessariamente un corso seguito in palestra.

    Chi pratica Boxe lo fa perché vuole praticare a livelli sportivi, non serve essere Mike Tyson per difendersi in discoteca, ovviamente uno dei vantaggi di essere un Mike Tyson è avere come deformazione professionale tecniche e potenza non indifferenti che potrebbero avvantaggiarci rispetto a chi non le ha.

    5) Ti Insegnano le Tecniche Mortali....quali?

    Primo dicono che viene accuratamente privato per legge di tali insegnamenti e secondo se non vuoi andare ad abbuffarti di pane e acqua faresti meglio a non applicare tecniche già impossibili all'atto pratico e insegnate da mediocri, con l'aggravante che qualche ragazzino praticante di Krav, nel panico, colpisca la carotide o spinga in su il naso di un altro compagno (di solito ambi capace come lui) e lo porti a mangiare erba dalla parte delle radici con conseguenza di 2 vite stroncate...

    Inoltre tali tecniche e calci negli zibidei le conoscono anche i sassi...

    6) Mancanza di Fase Sportiva utile per il confronto tecnico-personale.

    Gli incontri servono a questo: a farti capire che funziona il funzionale e se non funziona ce le prendi e a dare le giuste misure, tempistiche, colpi d'occhio, mentalità, conoscenza e resistenza al dolore che sono mattoni essenziali quando gergalmente ci si mette le mani addosso.

    7) Mancanza di Confronto Interdisciplinare.

    Già i nostri Maestri ci amano e sono così filantropi da evitarci di ucciderci o menomarci, rifuggendo dal becero confronto, con una tecnica così mortale che non può essere testata...o è mortale o è di contenimento! Su questo punto sono alquanto confusi...

    E poi ogni AM ha colpi che possono provocare seri danni e anche la morte.

    Oppure si teme lo smascheramento della verità?

    Digimortal Cuor di Leone disse che le MMA non davano per certo una benemerita nello smascherare il funzionale o non, potrei essere d'accordo, ma come mai tante arti conosciute per tecniche mirabolanti, forse utili per lo stunt o applicabili una volta nella vita, entrate nel circuito MMA si limitano a i soliti calci, pugni e determinate proiezioni e chiavi articolari?

    Poiché, oltre al regolamento, quelle funzionano.

    Il fatto è vuoi imparare a "terminare" il tuo avversario e avere una forma atletica invidiabile?

    Rimanendo in argomento Krav, poiché appassionata, vai a fare il militare.

    Oppure come dice Chiara, senza perderci tempo applicati, prima che sia troppo tardi a discipline più realistiche e meno romantiche che possano essere SDC o AMT a contatto (catalogazioni insensate ma che servono, casomai Mirko si innervosisse...una volta una storia in sezione...).

    Nella vita reale, concludo, difficilmente arriverai alle mani e soprattutto se sei tranquillo e hai un minimo di testa.

    Quando si arriva a quel punto sono colpi pratici, sporchi o armati a prevalere e non queste tecniche che vedrai applicate solamente in generi come Arrow e Human Target.

    Discipline come lo Stickfighting o Kendo...interessanti da conoscere ma per strada non credo Digimortal si porti il bastone da Kali o si getti a terra alla disperata ricerca di un rametto.

    Anche lui dice: colpire e fuggire, e io ci spreco una vita in palestra per questa minkiata?

    Se è così portati uno spray al peperoncino!

    Comunque se fai una qualsiasi disciplina fallo per passione e non immaginando questi scenari da Bimbominkia.

    Già ti capirei, e neanche tanto, se decidessi dopo aver una distinta base di difesa pratica voler seguire un corso come il Krav Maga così per ampliare le tue conoscenze e tecniche

    Già a considerarlo come in percorso completativo sono buono.

    Ma anche in quel caso solamente quelle poche tecniche che saprai attuare con dimestichezza e che potrai attuare con la tua rispettiva stazza saranno utili, il resto è da dimenticare.

    Ci sarebbero libri da scrivere e ne avrei di cose da aggiungere ma lo spazio è questo e poi non mi va...perderei il mio tempo e tra la vita di tutti i giorni, il mio mestiere di Giustiziere e rammendare la mia calzamaglia dopo gli scontri, fidati non posso permettermelo ;).

    Ora che i Professori diano sfogo al loro dissenso :).

  • 5 anni fa

    La mia opinione sul Krav ormai la conoscono anche i sassi: sono decisamente pro.

    Sarà che lo pratico da anni, sarà che ho trovato una buona scuola con ottimi istruttori (se si fanno chiamare Maestri o ancora peggio Sensei partiamo male), fatto sta che con il Krav Maga mi sono sempre trovato bene e non lo scambierei con nessun'altra disciplina.

    Sono anni che cerco di "inculcare" a questa sezione l'efficacia di questo sistema ma è un po' come combattere contro i mulini a vento. I pregiudizi vincono sempre...

    Fonte/i: Un saluto da Don Walter Quijote.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.