Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 6 anni fa

Parabola del seminatore????

[4]Poiché una gran folla si radunava e accorreva a lui gente da ogni città, disse con una parabola: [5]«Il seminatore uscì a seminare la sua semente. Mentre seminava, parte cadde lungo la strada e fu calpestata, e gli uccelli del cielo la divorarono. [6]Un'altra parte cadde sulla pietra e appena germogliata inaridì per mancanza di umidità. [7]Un'altra cadde in mezzo alle spine e le spine, cresciute insieme con essa, la soffocarono. [8]Un'altra cadde sulla terra buona, germogliò e fruttò cento volte tanto». Detto questo, esclamò: «Chi ha orecchi per intendere, intenda!».

4 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Risposta preferita

    In questa parabola viene richiamata l'attenzione sulle circostanze che influiscono sul terreno [il nostro cuore simbolico] e sui fattori che possono ostacolare la crescita del seme [la buona notizia del Regno di Dio]. Può capitare che alcuni ascoltino il messaggio ma non ne afferrano pienamente il significato e subito dopo il Malvagio porta via dal suo cuore ciò che di buono era stato seminato. Questo è quello seminato lungo la strada, mentre quello seminato nei luoghi rocciosi è chi ode la parola e subito l'accetta con gioia, ma non ha radice in sé, dura per un certo tempo e, sorta la tribolazione o la persecuzione subito inciampa. Il seme seminato tra le spine è chi ode la parola, ma l'ansietà di questo sistema di cose e il potere ingannatore delle ricchezze soffocano la parola ed egli diviene infruttuoso. In quanto a quello seminato nel terreno eccellente, questo è colui che ode la parola e ne afferra il significato, il quale veramente porta frutto e produce chi il trenta, chi il sessanta e chi il cento. (Matteo 13:18-23)

  • Anonimo
    6 anni fa
  • 6 anni fa

    è un richiamo a non lasciarsi sviare durante il nostro cammino di fede , un cristiano che vuole seguire Cristo deve avere una condotta irreprensibile e perseverante, altrimenti Satana potrebbe approfittare della debolezza spirituale, fare leva su di esse e distogliere il cristiano dal suo cammino, disperdendo ciò che stava seminando d buono

  • 6 anni fa

    Ovvero...chi ha non solo orecchi, ma sale in zucca, ascolti la parola di Dio e la segua,...in tal caso il suo "raccolto " sarà copioso. meno copioso di chi la ascolterà meno attentamente,. e decisamente infruttuoso di chi non l' ascolterà affatto ...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.