Filippo ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 4 anni fa

Qualcuno che sabbia svolgere questo quesito di Fisica!? help me?

Una cassa piena di sabbia, di massa m=50Kg, poggia su un piano orizzontale con coefficiente di attrito dinamico μd=0.7 ed è in quiete. Contro la cassa viene sparato un proiettile di massa m=1kg. Il proiettile si conficca nella cassa alla velocita v0= 300 m/s e ne emerge dalla parete opposta alla velocità (sempre orizzontale) v1=50m/s; la cassa, invece, dopo l'urto, si mette in moto. Determinare:

a) L'energia E1 dissipata nel processo d'urto

b) Il tempo impiegato dalla cassa per fermarsi

c) Il lavoro compiuto dalla forza d'attrito

3 risposte

Classificazione
  • 4 anni fa
    Migliore risposta

    A) Principio di conservazione della quantità di moto (il sistema è isolato) : P1=P2

    P1= mp*v0= 300 kg*m/s (mp = massa proiettile)

    P2 = mc*vc+mp*v1= 50*vc+50 (MC= massa cassa; vc = velocità cassa)

    Da P1=P2 ricavo vc = (300-50)/50 m/s =5 m/s

    A questo punto confronto l'energia cinetica iniziale (prima dell'urto) con quella finale (dopo l'urto): la loro differenza mi darà l'energia dissipata durante l'urto.

    E1 = 1/2 *mp*v0^2 = 45000 J

    E2 = 1/2* mp * v1 ^2 + 1/2 * mc * vc^2 = 1250 + 625 = 1875 J.

    Quindi energia dissipata = E1 - E2 = 43125 J

    B) determino la decelerazione a della cassa: -Fa=m*a -> a= - 0.7*9.81 m/s^2 = -6.87 m/s^2.

    Uso la legge della cinematica per il moto uniformemente accelerato: v= vc +a*t; 0 = 5 m/s - 6.87 m/s^2 *t -> t = 0.73 s circa.

    Ricavo lo spazio percorso: s=vc*t+1/2a*t^2= 5*0.73-0.5*6.87*(0.73)^2= 1,825 m

    C) W= -Fa*s = -0.7*50*9.81*1,825 J = -626.6 J . Si tratta di un lavoro negativo perché resistente e non motore. Rivedi bene i calcoli. Ciao! :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    4 anni fa

    ma vedi di andare affàncùlò rom di mérdà...!!!

    • Confronto gli esercizi con altri utenti per vedere se i passaggi siano corretti, poi ognuno è libero di rispondere; dalla tua risposta si vede subito che quoziente intellettivo che ti ritrovi, ti lascio il mio indirizzo e-mail magari se hai voglia di insultarmi, lo fai di presenza
      FilippoCo@yahoo.it

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 4 anni fa

    M massa cassa e v velocità della cassa dopo l'urto.

    m1v0 = Μv + m1v1 (conservazione della quantità di moto)

    v = m1(v0 - v1)/M

    E = (1/2)m1(v0^2 - v1^2) - (1/2)Mv^2 (energia dissipata)

    ----

    La cassa si muove di moto uniformemente decelerato con accelerazione

    a = - μdMg/M = - μdg

    Si arresterà quindi in un tempo t dato da:

    0 = v - μdgt

    t = v/(μdg) (v è la velocità della cassa dopo l'urto ovviamente)

    ----

    Il lavoro della forza di attrito è pari all'energia cinetica della cassa.

    E = - (1/2)Mv^2

    Col segno meno perchè, come sempre per le forze di attrito, si tratta di lavoro resistente.

    (A te i facili calcoli)

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.