promotion image of download ymail app
Promoted
Edoardo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 5 anni fa

ma perchè siamo sempre convinti che chi ci sta di fronte sia più stupido e ignorante di noi?

tendiamo sempre a criticare l'intelligenza altrui riguardo a ciò che dicono, fanno o pensano. Perchè tendiamo sempre a guardare ciò che fanno gli altri, mentre noi ci reputiamo super intelligenti e non ci critichiamo quando sbagliamo??

Aggiornamento:

non dico che parlando con una persona, anche se pensiamo che sia intelligente, diciamo che è stupida. Non dico questo. Dico ad esempio quando siamo in auto, si è soliti insultare quello di fronte e pensiamo che non sa guidare, è un coglion* ecc.. Oppure quando siamo in una discussione tendiamo sempre a prevalicare sull'altro.

Aggiornamento 2:

alla fine siamo tutti convinti di essere intelligenti, però pure lo scemo del villaggio è convinto di esserlo e a sua volta ritiene la maggior parte delle persone più stupidi di lui. Quindi la domanda è: come facciamo a sapere se siamo intelligenti o stupidi?

5 risposte

Classificazione
  • 5 anni fa
    Risposta preferita

    La macchina è una cosa a parte, io ho ragione e gli altri no. E ragioniamo tutti così.

    Per il resto io ammetto di avere questo problema, sono poche le persone che ritengo intelligenti..e sono veramente poche quelle che ammetto essere più intelligenti di me e, anche in quel caso, trovo giustificazioni, mi appello a diverse tipologie di intelligenze. "Bè..sarà più forte in questa cosa, ma sul piano sociale è al pari di un adolescente". "Sarà anche molto sveglio ma poi a livello professionale non so..".

    Ci sto lavorando. Mi impongo, come pretendo facciano gli altri con me, di partire sempre dal presupposto che sto parlando con un mio pari e che non merita nè saccenza, nè arroganza, nè superiorità per partito preso. Il punto è che ti conosci abbastanza bene da sapere quanti ragionamenti ti portano da A a B, quanto agli altri vedi solo il prodotto finale del loro pensiero, ormai diventato solo un discorso fatto e finito, senza avere idea di come il suo cervello arrivi da C a D. Poi resta il fatto della relatività dell'intelligenza, ce ne sono di tanti tipi, non necessariamente funzionali alla vita sociale.

    __

    Non lo puoi sapere, non dovresti neanche volerlo sapere..non penso sia un obiettivo di vita. Quale intelligenza? Quante intelligenze? Come misurarle? Puoi scegliere un campo e provare ad eccellere, puoi prendere come migliore intelligenza il cercare di essere un buon essere umano (con metri di misura ovviamente arbitrari e quindi discutibili) e scegliere di aderire a quel modello. Puoi essere dotato in qualcosa, avere un talento, avere una capacità logica fuori dal comune..è tutto talmente pieno di interazioni che smette di avere senso il voler essere intelligenti, se vuol dire tutto e niente.

    I peggio cògliòni spesso sono laureati.

    • Però ad esempio tu come fai ad essere sicura che la tua presunta intelligenza sia reale o è solo una tuo convinzione? Se potessimo osservarci fuori dal corpo, ci considereremo ancora intelligenti o qualcosa cambierebbe??

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Vavax
    Lv 7
    5 anni fa

    Obiettivamente alcune persone le ritengo davvero stupide e se così non fosse screditerei me stesso e le mie convinzioni pressapochistiche però pur sempre tali ma ciò non toglie che abbia anche l'umiltà di riconoscere, non è tanto l'intelligenza a far nascere in me una "sana invidia", persone decisamente migliori di me.

    Essere "sociali" porta inevitabilmente al confronto, saper mediare o scindere è la cosa più difficile e proprio per questo c'è poco interesse nel farlo: la stupidità è anche questo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 anni fa

    ma, non è vero, solo questa ci mancherebbe, sono ben conscia che ci siano persone decisamente più intelligenti di me !!!

    • non dico che tu possa sentirti più intelligente di stephen hawking o di einstein.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 5 anni fa

    Questa è una caratteristica degli italiani. Quella del linciaggio da web (vedi ad esempio miss italia) o di improvvisarsi giudici. Gli italiani mediamente sono ignoranti, stupidi, volgari e prepotenti eppure si credono sempre superiori agli altri. ah quindi la tua domanda era questa. Ti eri espresso male. Se vuoi sapere da cosa si capisce l'intelligenza di una persona basta che ti chiedi che tipo di intelligenza cerchi. Ci sono vari tipi di intelligenze e non ce n'è una unica. Einstein ad esempio era un genio nella matematica ma se magari lo mettevi a suonare uno strumento o a dipingere era un disastro. Capire se uno è intelligente o no in una determinata materia è semplicissimo, basta vedere i risultati che ottiene. Ma un intelligenza generica non esiste perchè come ti ripeto, tu puoi essere un genio in certe materie e impedito in altre. Inoltre esiste anche l'intelligenza etica e comportamentale.

    • ma secondo me è proprio nella natura umana, più che nella natura italiana ahah

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 5 anni fa

    Se te sei di quelli, mi stai già sui maroni, odio chi giudica. Se la tua domanda invece è rivolta in generale be, la gente purtroppo è così, non tutti, ma un buon 70% in Italia.

    • tanto tutti giudichiamo. Non ci credo che in tutta la tua vita non hai mai giudicato qualcuno. E' nella natura umana gudicare

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.