laura ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 5 anni fa

vi prego potete dirmi cosa è il buco dell ozono e il gas serra? le cause? e perchè ci dovremo preoccupare? in poche parole vi prego!!?

5 risposte

Classificazione
  • 5 anni fa
    Risposta preferita

    L'ozono è un composto gassoso di ossigeno, di formula O3 (l'ossigeno che respiriamo è invece O2), che in un particolare strato dell'atmosfera, si forma e degrada continuamente ad opera della radiazione UV. Di fatto lo strato di ozono è uno schermo che assorbe gli UV (di fatto sono trasformati in energia chimica e termica), impedendo che raggiungano la superficie terrestre.

    Circa una trentina d'anni fa, ci si è accorti che alcune sostanze interferivano con la formazione-degradazione naturale dell'ozono. Queste sostanze (in particolare i CFC), "bloccano" il ciclo dell'ozono, reagendo con esso (senza l'intervento degli UV) e permettendo alle radiazioni nocive di passare. Negli anni 80'-90' questi prodotti sono stati messi al bando e sostituiti con sostanze meno nocive per l'ambiente.

    L'effetto serra è invece legato alla radiazione infrarossa (cioè al calore "radiante" che ci viene dal Sole). Va detto che senza l'effetto serro, la vita sulla Terra non esisterebbe: la radiazione solare sarebbe assorbita solo in parte del suolo e riflessa in gran parte verso lo spazio esterno. Di conseguenza avremmo temperature molto basse (sotto gli 0°C). Però è ben che sia presente fino ad un certo punto: siccome tutto l'ecosistema terrestre è "tarato" su precisi valori medi di temperatura, un aumento medio anche solo di 0,5°C ha effetti devastanti.

    L'effetto serra è causato da alcuni gas in atmosfera (quello naturale in prevalenza ad opera del vapore acqueo atmosferico). I principali gas ad effetto serra prodotti dall'uomo sono la CO2 (prodotta dalla combustione di combustibili fossili e non) ed il metano (generato in gran parte dagli allevamenti intensivi, dalle discariche e dalle risaie). Quest'ultimo ha un effetto 30 volte maggiore della CO2!

    In parole povere questi gas non fanno altro che "assorbire" la radiazione che proviene dal Sole (infrarossi), trasformandola in calore (cioè scaldando l'atmosfera). Fino ad un certo punto questo fenomeno è utile, anzi essenziale, ma se eccessivo può avere effetti devastanti.

  • 5 anni fa

    SìE il surriscaldamento del clima perche per via dell inquinamento i raggi solari entrano ma rimangono intrappolati dai gas... e ci dobbiamo preoccupare senno bruciamo hahahaha

  • 5 anni fa

    L' ozono è un gas. La molecola dell' ozono è formata da 3 atomi di ossigeno legati tra di loro. La forma più comune in cui si legano gli atomi di ossigeno è a due a due (O2), che alla fine è l' ossigeno.

    Il fatto che la molecola di ozono è formata da tre invece che due atomi di ossigeno le da delle caratteristiche diverse da quelle dell' ossigeno. In particolare l' ozono filtra la gran parte dei raggi ultravioletti provenienti dal Sole proteggendo le varie forma di vita sulla Terra come ha ben spiegato l' utente Jagir Singh.

    L' ozono è pochissimo nell' atmosfera. Infatti si trova uno strato molto sottile di ozono nella parte alta dell'atmosfera. E' come un velo di ozono che circonda tutta la Terra. Però è accaduta una cosa molto grave. Alcuni gas gas prodotti dall' uomo, in particolare per costruire i frigoriferi o i condizionatori di aria hanno la capacità di scomporre l' ozono facendolo diventare comune ossigeno. Questi gas sono la causa della distruzione di una parte considerevole di ozono ed ha comportato la distruzione del velo di ozono che si trova al di sopra del Polo Nord. Ecco che cosa è il "buco dell' ozono". E' la mancanza di quel sottile velo di ozono in corrispondenza del Polo Nord che serviva a filtrare i raggi ultravioletti provenienti dal Sole.

    Oggi i gas responsabili di questo fenomeno non vengono più usati, ma ormai il danno è fatto e passerà molto tempo prima che l' ozono si riformi e torni a completare lo strato necessrio sul Polo Nord.

    La storia dei gas serra è completamente diversa. Le attività industriali dell' uomo richiedono la liberazione di molta CO2 (anidride carbonica) dovuta alla combustione dei combustibili fossili (carbone, olio combustibile e gas naturale). Il principale gas serra è proprio la CO2, ma ce ne sono molti altri.

    Che cosa fa il gas serra? si comporta come i vetri di una serra cioè fa entrare nell' atmosfera terrestre i raggi solari e poi non li fa più uscire. Ciò comporta il riscaldamento dell' atmosfera e della Terra stessa.

  • 5 anni fa

    L'effetto serra è un fenomeno climatico-atmosferico che indica la capacità di un pianeta di trattenere nella propria atmosfera parte del calore proveniente dal Sole. L'effetto Serra fa parte dei complessi meccanismi di regolazione dell'equilibrio termico di un pianeta (o satellite) e agisce attraverso la presenza in atmosfera di alcuni gas detti appunto gas serra, che hanno come effetto globale quello di mitigare la temperatura dell'atmosfera terrestre isolandola parzialmente dai grandi sbalzi di temperatura a cui sarebbe soggetta la Terra in loro assenza. L'effetto Serra terrestre è creato da una serie di fenomeni che interagendo tra di loro regolano il contenuto di gas serra in atmosfera.

    Il buco nell'ozono è una riduzione ciclica dello strato di ozono stratosferico (ozonosfera) che si verifica in primavera sopra le regioni polari. La diminuzione può arrivare fino al 70% nell'Antartide e al 40% (2011) nella zona dell'Artide.

    Per estensione il termine può venire utilizzato per indicare il generico assottigliamento dello strato di ozono della stratosfera che si è cominciato a studiare e rivelare a partire dalla fine degli anni settanta (stimata intorno al 5% dal 1979 al 1990).

    Lo strato di ozono (O3) funge da filtro per le radiazioni ultraviolette: infatti assorbe del tutto la loro componente UV-C, e per il 90% la UV-B. Gli UV-A non risentono molto dell'atmosfera, ma d'altronde sono poco attivi biologicamente.[1] Quindi la dose di radiazioni UV-B che raggiunge la superficie terrestre dipende dalla concentrazione di ozono in atmosfera. Le radiazioni UV-B possono essere dannose per la pelle (melanomie altri tumori) e per gli occhi, causare una parziale inibizione della fotosintesi delle piante (con conseguente rischio di diminuzione dei raccolti) e distruggere frazioni importanti del fitoplancton che è alla base della catena alimentare marina.

    Spero di esserti stato utile....

    Fonte/i:

    prof di scienze...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    5 anni fa

    Joonlamsnsnns nn jamanajsusb

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.