re jack ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 4 anni fa

Tartarughina d'acqua, dove metterla?

Ho una tartaruga d'acqua da credo circa 10 anni, di quelle prese alle fiere, ora il problema è che ha sempre vissuto nella vaschetta, ovviamente adesso la vaschetta è abbastanza grande ma io penso che soffra, è da sola e vive da sempre lí. Però non la voglio dare via, non ditemi di portarla in un parco, avrei anche paura che non riesca a sopravvivere, c'è un posto dove ci sono altre tartarughe come lei ma non credo sia una buona idea.

Che cosa potrei fare? Secondo voi sta male? Ogni tanto la prendo e la faccio camminare un po' per casa oppure le do qualche cosa di diverso dal solito mangime.

Ho proposto a mia madre di tenerla nella vasca da bagno dato che ne abbiamo 2 ma non vuole.

1 risposta

Classificazione
  • 4 anni fa
    Migliore risposta

    Ciao!

    Le tartarughe non soffrono la solitudine, quindi può stare da sola, perché prendendo altre tartarughe le spese si triplicherebbero. Purtroppo allevare questi animali nelle vaschette è il modo peggiore per farlo, gli esperti ironizzano chiamandole "vaschette-lager", e che sia vissuta così tanto è solo per pura fortuna. Se allevate bene, in cattività, le trachemys possono raggiungere anche i 30-35 anni di età.

    In queste condizioni sì, è ovvio che soffra, ma da ora puoi cercare di rimediare se seguirai i miei consigli (non ci vorranno neanche grandi spese).

    Dal momento che mi rendo conto delle enormi spese che comporta un terracquario, ti consiglio di comprare questi vasconi SAMLA dell'ikea che vanno benissimo e costano davvero poco: http://www.ikea.com/it/it/catalog/products/9010297...

    questo è il più grande, potrai tenerla definitivamente qui (ovviamente riempilo con 130 litri).

    ALIMENTAZIONE:

    Il pesce crudo (con le interiora e le ossa) contiene le vitamine base per l'alimentazione di questi animali. Ti consiglio di comprare 1kg o mezzo kg di pesce misto da una pescheria o da un negozio di surgelati e di congelarlo. Quando deve mangiare tiri fuori un paio di pesciolini (o pezzi di pesce), li scongeli e glieli dai. (Attento perché il cibo che dai deve essere grande quanto la sua testa e non di più: il loro stomaco è così!)

    PESCE (tutto CRUDO) può essere dato:

    trota (non salmonata) **

    sardine -> *

    carpa -> ***

    merluzzo (nasello) **

    latterini ***

    tonno * (solo se crudo, NO in scatola!!)

    alici (o acciughe) *

    cefalo -> *

    occhiata -> **

    orata -> **

    branzino *

    sgombro *

    calamari e seppie **

    gamberi **

    triglia *

    Gli asterischi indicano la frequenza con cui il pesce può essere dato.

    Il pesce azzurro può essere dato raramente.

    Evitare pesci grassi come i "salmonati". Pesce d'acqua dolce può essere dato sempre tranne l'eventuale "salmonato" che può essere dato raramente se è di acqua dolce. Il pesce di mare può essere dato SOLO previa congelazione, in quanto potrebbe contenere pericolosi parassiti.

    FIORI (freschi)

    Possono mangiare tutti i fiori della frutta e tutti i fiori della verdura (che troverai elencata sotto) e li possono mangiare anche 3 volte a settimana.

    Quelli che vanno dati con più moderazione (1 volta a settimana) sono:

    petali di girasole; non ti scordar di me; fiori di aglio e cipolle; violette; calendula; camomilla; primule; fiori di zucca; fiori di finocchio; mimosa; fiori di rosmarino; nasturzio; menta; acacia; rose.

    VERDURE e altri vegetali:

    Bollite: piselli, lenticchie (ne vanno pazze), fave, carota, ceci, lupini, fagiolini/cornetti, cavolo...

    Crude: zucchine; lattuga romana (evitare l'insalata/lattuga); basilico, asparagi; spinaci; erbette; tarassaco (dente di leone); cicoria; scarola; radicchio; sedano; rucola; foglie di verza e cavolo; finocchio (tutta la pianta); portulaca (molto apprezzata, si trova facilmente in meridione e in Sicilia la chiamano "purciddana"); erba medica; catalogna;

    Poco: peperoni; rabarbaro; prezzemolo; trifoglio; carciofi; mais; borragine; acacia; tiglio; aneto;

    INSETTI, vermi e piccoli invertebrati:

    Grilli, cicale, camole del miele, camole del whisky o della farina, kaimani, cavallette, blatte, locuste, bachi da seta, lombrichi, larve di zanzara, zanzare, chironomus, lumache, molluschi, Tebu... Possono essere dati crudi o essiccati, ma comprali perché sono controllati, non catturarli perché potrebbero portare malattie.

    Tutti gli altri sono da evitare.

    Si può dare anche del fegato crudo, ma una volta al mese massimo. Lascia anche dell'osso di seppia (sterilizzato mediante microonde o bollitura) a mollo nella vasca o grattugiato sul cibo, importante per il calcio soprattutto nei primi anni di vita.

    Il digiuno è importante (e più frequente nelle tartarughe adulte) per la corretta digestione.

    Puoi seguire questa dieta, che va bene dai 7 anni in poi:

    1^ settimana

    Lunedì --> pesce crudo

    Martedì --> digiuno

    Mercoledì --> verdure o fiori

    Giovedì --> digiuno

    Venerdì --> crostacei, molluschi, vermi o insetti

    Sabato --> digiuno

    Domenica --> verdure o fiori

    2^ settimana

    Lunedì --> digiuno

    Martedì --> verdure o fiori

    Mercoledì --> digiuno

    Giovedì --> carne bianca

    Venerdì --> digiuno

    Sabato --> verdure o fiori o frutta

    Domenica --> pesce crudo

    LISTA DEI CIBI CHE NON DEVI DARE:

    - formaggi e latticini: non possono digerirli

    - cibi lavorati: (come wurstel) sono velenosi

    - farinacei: causano coliche

    - frutta: sbaglia chi dà tanta frutta poiché essa può essere data SOLO come snack, perché fermenta nello stomaco e causa dolori molto gravi (blocchi intestinali, dissenterie e altre patologie dell'intestino). Possono essere dati solo i frutti che non fermentano (come la banana) ma solo come snack!

    - salumi e insaccati: NON dare prosciutto!!! Né cotto né crudo

    - carne grassa e grassi: non vengono digeriti bene e appesantiscono il fegato (puoi dare solo carne magra come coniglio, pollo e roditori/volatili in generale...)

    - gamberetti secchi: sono chitina priva di ogni nutrimento. Sono proteine complesse e oltre a rallentare la digestione possono causare stipsi e malformazioni ossee o ipovitaminosi. Non vanno mai dati.

    - lattuga: rallenta solo la digestione e può causare problemi allo stomaco.

    L'acqua della vasca NON va cambiata ogni giorno! (e nemmeno ogni 2/3 giorni!!)

    Lo sbalzo termico è pericoloso, il cloro e i metalli pesanti le indeboliscono le difese immunitarie e irritano le sue mucose oltre al fatto che la flora batterica viene sfasata, si arreca tantissimo stress e prima o poi l'animale si ammalerà. L'acqua va cambiata massimo una volta alla settimana e mai per intero, si devono fare dei cambi parziali. Tratta 3/4 dell'acqua dell'acquario con biocondizionatore, che serpe appunto per depurare l'acqua di rubinetto.

    I migliori biocondizionatori in commercio sono:

    - Tetra Aqua Safe

    - Sera Aquatan

    - Sera Reptil Aquatan (specifico per tartarughe acquatiche --> http://www.sera.de/fileadmin/downloads/web/02843_s...

    È sempre bene avere un filtro, preferibilmente un filtro esterno che sia di almeno il doppio della portata dell'acquario (sia all'aperto che in casa) perché sporcano tantissimo.

    Se cerchi su internet troverai tutti gli strumenti per meno di 80 euro.

    Qui c'è un link che parla di queste tartarughe: http://goldfishworld.forumcommunity.net/?t=4975701...

    (Leggilo perché parla anche di alcune cose che non sono riuscito a citare, come i raggi solari e la lampada UV, importantissimi)

    Per quanto riguarda il letargo:

    Il letargo si ha con una temperatura tra i 4 e i 9 gradi. Sopra i 10 gradi e sotto i 20 si ha il semiletargo che è molto pericoloso perché gli animali non mangiano ma sprecano comunque le energie vitali.

    È illegale liberarle in fiumi o altri corsi d'acqua.

    Buona fortuna e fammi sapere!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.